"Dati sensibili": interpretazione della legge

Se hai qualche idea su come migliorare il sito o cosa vorresti vedere maggiormente sviluppato, questo è il posto dove dirlo.

Moderatori: Staff, Collaboratori

arki56
Livello1
Livello1
Messaggi: 17
Iscritto il: 21 gennaio 2013, 20:44
Contatta:

Messaggio da arki56 »

...E comunque le vostre descrizioni di certi impiegati di uffici pubblici, enti ed archivi vari sono ESILARANTI!!!! :-D GIURO CHE IO NON SONO COSI' :-) ma SO bene QUANTI ce ne siano del tipo "uffa-che-noia-cosa-cavolo-vengono-qui-a-farci-perder-tempo-questi-qua-con-le-loro-ricerche-anagrafiche-invece-di-lavorare-o-andare a-far-la-calza?" :-P

Però vi assicuro che anche tra chi sta "davanti" allo sportello non mancano esemplari davvero UNICI!
Ad esempio: "Buongiorno, vorrei l'atto di nascita del mio bisnonno"
"Bene: la data?" "24 maggio 1897" "Uhm, uhm... Mi dispiace, non trovo nulla!" "Ah.. beh.. grazie... allora magari chiedo al Comune DOV'E' NATO, che ne dice?" :-P :-P

Oppure: "Buonasera, cerco il certificato di morte della mia trisnonna" "Ssssì, dunque... le spiego... per i documenti anagrafici PRIMA DEL 1866 deve rivolgersi all'Archivio di Stato..." "Ok: allora vorrei l'atto di matrimonio del mio pro-prozio" "Ecco, bene, quindi siamo nel...?" "Boh, non so ESATTAMENTE...FRA IL 1820 e il 1830, COMUNQUE!!" :-P :-P :-P

Avatar utente
Luca.p
Staff
Staff
Messaggi: 7785
Iscritto il: 13 novembre 2005, 20:14
Località: Terni
Contatta:

Messaggio da Luca.p »

Siropik ha scritto:Comunque, se l'ho fatto è anche grazie a (a causa di) un tuo suggerimento :lol:
Sì me lo ricordo :D (e che ti dicevo? funziona! senza contare la soddisfazione ;) )
arki56 ha scritto: calcolare DA QUANDO partono 'sti benedetti 70 anni NON E' così automatico...
Vero... ma fino ad un certo punto. Quando ci sono casi dubbi viene in soccorso il buonsenso. Non sto qui a fare esempi inutili (visto che fai questo mestiere ne avrai in mente a centinaia), ma basta avere la volontà di fare il proprio lavoro. Nessuno (di buon senso appunto... i casi patologici sono un'eccezione, da curare per giunta, sia tra i "clienti" che tra gli USC) che fa ricerche genealogiche pretende miracoli, risposte immediate, soluzioni a rebus difficilissimi, ricerche lunghe e a vasto raggio ecc. ecc.
Ci sono persone che si presantano gentilmente, che rispettano il lavoro di chi sta "di là", che capiscono le priorità (esempio calzante: le elezioni!), che fanno richieste sensate, che conoscono e rispettano le leggi... ma che, nonostante questo, hanno la sfortuna (A VOLTE) di trovarsi di fronte un muro eretto da un ignorante (letteralmente), o da uno scansafatiche, o da un pavido impiegatuccio... e allora... allora scatta l'odio compulsivo e irrefrenabile. Io sono disposto a capire le esigenze di tutti, a venire incontro ai problemi pratici, ai dubbi che possono sorgere, alle regole dell'ufficio, alla aderenza delle mie richieste alle leggi dello Stato... ma sono pur sempre un cittadino e tu (generico!) stai lì per "servire" me, non per dire "ma che vuole questo qua?". Quando trovo un "sotuttoio" come il famosissimo Sereno Scolaro del forum Comuni d'Italia mi scatta la sindorme della "statuetta del Duomo di Milano"... poi, per fortuna, penso che il marmo, in quanto materia prima, non vada sprecato ;)
Comunque, cara/o Arki56, sono contento che ti divertano le nostre discussioni e che tu abbia deciso di passare un po' di tempo tra di noi... un infiltrato tra le linee nemiche fa sempre comodo :ninja: ( :D )
Ultima modifica di Luca.p il 29 gennaio 2013, 23:43, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Luca.p
Staff
Staff
Messaggi: 7785
Iscritto il: 13 novembre 2005, 20:14
Località: Terni
Contatta:

Messaggio da Luca.p »

Dimenticavo: quasi sempre il problema sorge con gli atti dello Stato Civile (anche con quelli vecchissimi e senza annotazioni successive ai 70 anni) e quasi mai (perché, per vari motivi, vengono meno richiesti) con i documenti d'anagrafe (come i citati fogli di famiglia).
Lasciamo poi perdere la possibilità di consultazione diretta dei documenti (prevista PER LEGGE) perché entreremmo in un pantano da cui non usciremmo più!

Clairematin
Livello1
Livello1
Messaggi: 23
Iscritto il: 5 marzo 2013, 16:53
Contatta:

Messaggio da Clairematin »

Pochi impiegati sanno che l'accesso agli archivi storici e quindi pubblici è tutelata da una norma che è il "Codice dei beni strumentali e del paesaggio" e che l'ente ha tra i suoi obblighi quello di valorizzare e facilitare l'accesso a questi archivi.

Un sindaco a cui ho scritto dopo che l'impiegata mi ha mandato via in malo modo mi ha detto che "per spirito collaborativo..." mi faranno accedere al registro...
Gli mandato la suddetta norma in pdf sottolineando proprio l'art. 122 che regola l'accesso agli atti e gli ho spiegato che non si tratta di "spirito collaborativo" ma dell'espletamento di una delle funzioni a loro delegate dallo Stato.

Un impiegato invece, davanti alla richiesta del registro delle famiglie mi ha detto che non poteva farmelo vedere per questioni di privacy :lol:

Mio marito, per lavoro, si occupa proprio della sicurezza dei dati e della privacy (Dlgs. 196/2003) quindi ho potuto chiarire che dopo 142 anni la privacy di mio trisnonno non era così fondamentale...

Avatar utente
Luca.p
Staff
Staff
Messaggi: 7785
Iscritto il: 13 novembre 2005, 20:14
Località: Terni
Contatta:

Messaggio da Luca.p »

Clairematin ha scritto:Pochi impiegati sanno che l'accesso agli archivi storici e quindi pubblici è tutelata da una norma che è il "Codice dei beni strumentali e del paesaggio"...
Gli impiegati no, noi lo sospettavamo ;) http://www.tuttogenealogia.it/index.php ... pic&t=3075

arki56
Livello1
Livello1
Messaggi: 17
Iscritto il: 21 gennaio 2013, 20:44
Contatta:

Messaggio da arki56 »

Carissimi Clairematin e Lucap,

vi ho letto con grande interesse. Certo, conosco il Dlgs del 2004 - Codice dei beni culturali (ma siamo davvero così pochi noi impiegati "di là dallo sportello" a sapere della sua esistenza????) e posso assicurarvi che nell'Archivio dove lavoro cerchiamo di applicarlo nella sua interezza. Ma il problema dei dati sensibili, almeno nell'ambito delle ricerche che svolgiamo per gli utenti, persiste. Comunque ci stiamo lavorando ( e il bello del nostro lavoro è anche questo): vi terrò informati sugli sviluppi!

Un saluto dallo sportello!

:-) :-) :-)

Clairematin
Livello1
Livello1
Messaggi: 23
Iscritto il: 5 marzo 2013, 16:53
Contatta:

Messaggio da Clairematin »

Arki56 riguardo alle problematiche legate ai dati sensibili ho chiesto a mio marito di fornirci un chiarimento in materia di privacy... spero domani di riuscire a postare qualcosa

riguardo agli impiegati... il sindaco a cui ho scritto lamentando i modi dei dipendenti comunali mi ha inviato i riferimenti normativi che regolano il lavoro dell'Ufficio anagrafe e stato civile :D
del Codice dei beni culturali non c'era traccia :wink:

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite