lo inseriamo nell'albero?

Postate qui le vostre richieste d’aiuto, chiarimenti o informazioni per le proprie ricerche genealogiche. Tutti sono invitati a dare il loro contributo.

Moderatori: mmogno, Collaboratori, Staff

Rispondi
77vale
Livello1
Livello1
Messaggi: 82
Iscritto il: venerdì 14 giugno 2019, 22:39
Contatta:

lo inseriamo nell'albero?

Messaggio da 77vale »

ciao a tutti,

credo di essere arrivato praticamente all'ultimo tassello del mio albero, più indietro sarà quasi impossibile andarci.

Io sapevo che "Zuane" era figlio di Giovanni Maria. Sapevo che Zuane aveva un fratello di nome Bartolomeo, sapevo più o meno in quali anni era nato Zuane, sapevo la parrocchia. Sapevo che il primogenito di Zuane si chiamava Lorenzo. tutto questo evinto da infinite ricerche su atti notarili.

Sono andato in detta parrocchia e ho consultato il primo registro in ordine cronologico: battesimi e matrimoni 1605-1647 (i morti partono dal 1647).

Ho trovato tracce di 3 Giovanni Maria:

- matrimonio (1605) di Giovanni Maria con Pasqua figlia di fu Lorenzo. Questo Giovanni Maria qualche anno dopo genera "Zuane ovvero Lorenzo" (1611) e poi ancora Bonafemmina (1619)

- un altro Giovanni Maria genera Bartolomeo (1615)ma la moglie si chiama Bona di Erculiano. Non c'è il matrimonio tra questi due, forse antecedente il 1605)

- un altro Giovanni Maria è citato in un atto di nascita perché una comare è "Ursula, moglie di Giovanni Maria" (1616).


Avessi trovato l'atto di nascita di Bartolomeo dal primo Giovanni Maria avrei fatto bingo ma purtroppo non c'era. Io ho il forte sospetto che il mio Giovanni Maria sia il primo, supportato dal fatto che è padre di Zuane e anche da quel Lorenzo, che potrebbe essere stato messo al primogenito di Zuane per ripetere il nome del nonno.
E' escluso che Giovanni Maria si sia risposato e che Bartolomeo sia figlio della seconda moglie (salvo errori nella compilazione del battesimo di Bonafemmina)

E' molto singolare che ci siano tre persone con lo stesso nome e cognome in un paesetto di 500 anime dove non c'erano molte persone con quel cognome ma tant'è. (Ursula potrebbe essere anche un soprannome di una delle due mogli)

Voi come vi comportereste? Lo inserireste in albero o attendereste altre conferme (che non arriveranno mai credo)?

Avatar utente
DavideBroglio
Livello4
Livello4
Messaggi: 775
Iscritto il: sabato 13 febbraio 2016, 14:32
Località: Ancona
Contatta:

lo inseriamo nell'albero?

Messaggio da DavideBroglio »

ciao
anche io ho avuto un dilemma simile ...
a Bologna 3 Marchi Giacomo nati nello stesso periodo con 3 possibili padri (Agostino col figlio Giacomo nato nel 1527; Filippo nel 1530 ed infine Sebastiano nel 1538) ... ho deciso di inserirli tutti e 3 nell'albero utilizzando il "tratteggiato" ... non contandoli tra gli antenati trovati ... e fermando le ricerche (a Bologna, come a Firenze, i battesimi iniziano nel 1450-70)
Davide

filigio
Livello1
Livello1
Messaggi: 100
Iscritto il: domenica 26 marzo 2017, 19:33
Contatta:

Re: lo inseriamo nell'albero?

Messaggio da filigio »

Non bisogna stupirsi delle omonimie, anche se il paese è piccolo. Nei tempi andati le famiglie erano al quanto numerose, e nell'usanza di rinnovare i nomi dei genitori o dei nonni, assegnandoli ai propri figli, bastava che si avessero tre figli maschi ed il gioco era fatto. Ognuno di loro, probabilmente, avrebbe traslato il nome del proprio padre al figlio (mantenendo ovviamente lo stesso cognome). A me è successo un po' diverso, due persone, di generazione successiva, con due cognomi diversi, ma con una straordinaria trasposizione dei nomi (praticamente tutti i nomi dei nonni e dei genitori)ai figli. Che ci sia stato un cambio di cognome? Devo ancora trovare le carte che possano svelarne il mistero.

77vale
Livello1
Livello1
Messaggi: 82
Iscritto il: venerdì 14 giugno 2019, 22:39
Contatta:

Re: lo inseriamo nell'albero?

Messaggio da 77vale »

lato materno ho una sequenza tra '600 e '700 di giobatta figlio di giobatta figlio di giobatta. Più altri giobatta cugini. :beaten:



tornando invece al mio caso, quel Giovanni Maria che considero il maggior indiziato non ha indicata la paternità nell'atto di matrimonio ma viene indicato come "da Marciaga", che è un paesino a pochi km. Come ad indicare che non potesse essere confuso con altri omonimi visto che lui veniva da fuori paese e che quindi non fosse necessario indicare di chi fosse figlio. La paternità non viene indicata nemmeno quando battezza i due figli.

filigio
Livello1
Livello1
Messaggi: 100
Iscritto il: domenica 26 marzo 2017, 19:33
Contatta:

Re: lo inseriamo nell'albero?

Messaggio da filigio »

77vale ha scritto:
lunedì 11 ottobre 2021, 11:13
lato materno ho una sequenza tra '600 e '700 di giobatta figlio di giobatta figlio di giobatta. Più altri giobatta cugini. :beaten:



Ho pensato anche a quello, ma della moglie ho solamente il nome proprio e nient'altro. Se non trovo altro sono arrenato lì.

Avatar utente
Mariella59
Livello1
Livello1
Messaggi: 84
Iscritto il: venerdì 4 maggio 2018, 23:17
Località: Corato Puglia
Contatta:

Re: lo inseriamo nell'albero?

Messaggio da Mariella59 »

E beati voi che siete giunti al 1600. Io mi fermo a metà del 1700 ma risalendo dalle date della morte dei figli. Purtroppo abito in una cittadina con un parroco ostico a fare visionare gli archivi parrocchiali. Come fate per gli archivi notarili? Grazie

77vale
Livello1
Livello1
Messaggi: 82
Iscritto il: venerdì 14 giugno 2019, 22:39
Contatta:

Re: lo inseriamo nell'albero?

Messaggio da 77vale »

Mariella59 ha scritto:
lunedì 11 ottobre 2021, 16:49
E beati voi che siete giunti al 1600. Io mi fermo a metà del 1700 ma risalendo dalle date della morte dei figli. Purtroppo abito in una cittadina con un parroco ostico a fare visionare gli archivi parrocchiali. Come fate per gli archivi notarili? Grazie
dipende da dove sono conservati. a Verona in archivio di stato c'è l'archivio notarile con nome del notaio, la sua sede e il periodo di operatività. Si va ad esclusione, si pescano i faldoni del notaio scelto e si passa pagina per pagina alla ricerca dell'ago nel pagliaio.
Però quando lo trovi sono soddisfazioni. Intanto ti becchi la paternità, poi a volte salta fuori il nome della moglie, quello dei figli, se sono putti o pupilli ne capisci più o meno l'età, qualche testamento con indicato quando è morta la persona...ricostruisci anche delle liti coi vicini. :wink:

cannella55
Esperto
Esperto
Messaggi: 2215
Iscritto il: martedì 18 settembre 2007, 12:04
Località: Genova-Strevi
Contatta:

Re: lo inseriamo nell'albero?

Messaggio da cannella55 »

Gli archivi notarili sono lontani dalla mia residenza, li ho visionati solo una volta, prima del Covid e ci ho perduto gli occhi!!
Bisogna adottare il sistema dell'esclusione, cioè localizzare nel foglio solo i dati interessanti, senza perdersi negli arzigogoli della scrittura e delle formule fisse.
Solo così, almeno per me, sono riuscita a decifrare qualche cosa, ma veramente poco, non ho la dimestichezza necessaria per farlo e soprattutto gli occhi buoni.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 4 ospiti