TuttoGenealogia.it

Curiosità dal mondo genealogico - Geni e genealogia

Strategico8 - 05 Gen 2018 - 10:15
Oggetto: Geni e genealogia
Buongiorno e buon inizio d'anno a tutti.
Sarà una banalità, magari una cosa scontata che tutti o quasi sanno, ma voglio postarvi questa tabellina esplicativa.
Giusto per dare un'idea di quanto rimane, c'è e resterà.

A me ha fatto riflettere.

Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!

Gianlu - 05 Gen 2018 - 12:30
Oggetto:
Molto interessante.
E' vero, non ci si pensa mai... Rolling Eyes
alexlavopa - 05 Gen 2018 - 13:22
Oggetto:
Premetto la mia ignoranza assoluta in materia. Mi chiedo se la tabella è scientificamente corretta, anche in grandi termini. Mi spiego meglio : metà del patrimonio genetico di una persona viene dal padre e metà dalla madre, giusto? Ma quando questa persona genera a sua volta un figlio e da lui metà del suo corredo genetico, questa metà è esattamente equilibrata rispetto ai suoi genitori (i nonni del nascituro)? Oppure teoricamente si può trasmettere solo la metà proveniente da un genitore? In tal caso potremmo avere nel nostro dna rami genealogici più presenti di altri. Spero di essere stato chiaro Very Happy
Strategico8 - 05 Gen 2018 - 14:18
Oggetto:
alexlavopa ha scritto:
Premetto la mia ignoranza assoluta in materia. Mi chiedo se la tabella è scientificamente corretta, anche in grandi termini. Mi spiego meglio : metà del patrimonio genetico di una persona viene dal padre e metà dalla madre, giusto? Ma quando questa persona genera a sua volta un figlio e da lui metà del suo corredo genetico, questa metà è esattamente equilibrata rispetto ai suoi genitori (i nonni del nascituro)? Oppure teoricamente si può trasmettere solo la metà proveniente da un genitore? In tal caso potremmo avere nel nostro dna rami genealogici più presenti di altri. Spero di essere stato chiaro Very Happy


No, è impossibile. Ogni individuo riceve 22 cromosomi dal padre e 22 dalla madre più i 2 che determinano il sesso, quindi esattamente il 50% del patrimonio genetico. Il genotipo è questo il fenotipo... una variabilità assoluta! E' quello il bello della genetica: figli che somigliano ai nonni, mix pazzeschi, viso della madre e fisico del padre ecc.
paroni1569 - 05 Gen 2018 - 14:36
Oggetto:
Non so voi, ma per me quei "0,0..." sono gli avi più affascinanti da cercare / trovare
mimoalessandro - 05 Gen 2018 - 14:40
Oggetto:
Strategico8 ha scritto:
alexlavopa ha scritto:
Premetto la mia ignoranza assoluta in materia. Mi chiedo se la tabella è scientificamente corretta, anche in grandi termini. Mi spiego meglio : metà del patrimonio genetico di una persona viene dal padre e metà dalla madre, giusto? Ma quando questa persona genera a sua volta un figlio e da lui metà del suo corredo genetico, questa metà è esattamente equilibrata rispetto ai suoi genitori (i nonni del nascituro)? Oppure teoricamente si può trasmettere solo la metà proveniente da un genitore? In tal caso potremmo avere nel nostro dna rami genealogici più presenti di altri. Spero di essere stato chiaro Very Happy


No, è impossibile. Ogni individuo riceve 22 cromosomi dal padre e 22 dalla madre più i 2 che determinano il sesso, quindi esattamente il 50% del patrimonio genetico. Il genotipo è questo il fenotipo... una variabilità assoluta! E' quello il bello della genetica: figli che somigliano ai nonni, mix pazzeschi, viso della madre e fisico del padre ecc.


Scusa ma la questione rimane ancora: i 22 che ricevo da mio padre ad esempio rappresentano 50 e 50 quelli di nonna e nonno paterno? Non credo sia così automatico, no? Ma non so quasi nulla di genetica Wink
Strategico8 - 05 Gen 2018 - 15:18
Oggetto:
mimoalessandro ha scritto:
Strategico8 ha scritto:
alexlavopa ha scritto:
Premetto la mia ignoranza assoluta in materia. Mi chiedo se la tabella è scientificamente corretta, anche in grandi termini. Mi spiego meglio : metà del patrimonio genetico di una persona viene dal padre e metà dalla madre, giusto? Ma quando questa persona genera a sua volta un figlio e da lui metà del suo corredo genetico, questa metà è esattamente equilibrata rispetto ai suoi genitori (i nonni del nascituro)? Oppure teoricamente si può trasmettere solo la metà proveniente da un genitore? In tal caso potremmo avere nel nostro dna rami genealogici più presenti di altri. Spero di essere stato chiaro Very Happy


No, è impossibile. Ogni individuo riceve 22 cromosomi dal padre e 22 dalla madre più i 2 che determinano il sesso, quindi esattamente il 50% del patrimonio genetico. Il genotipo è questo il fenotipo... una variabilità assoluta! E' quello il bello della genetica: figli che somigliano ai nonni, mix pazzeschi, viso della madre e fisico del padre ecc.


Scusa ma la questione rimane ancora: i 22 che ricevo da mio padre ad esempio rappresentano 50 e 50 quelli di nonna e nonno paterno? Non credo sia così automatico, no? Ma non so quasi nulla di genetica Wink


Ne riceviamo 23 per genitore. Tuo padre e tua madre ne hanno a loro volta ricevuti 23 per genitore. E' matematica pura ma... avendo circa 23000 geni, le combinazioni sono lo più varie... la tabella nella sua fredda matematica non mente.
sonia67 - 05 Gen 2018 - 17:03
Oggetto:
Se permettete vorrei dire anche la mia:
E importante non confondere i cromosomi con i geni.
Lasciando da parte i cromosomi sessuali, (quelle che determinano sia maschio o femmina), le altri 22 sono già tutte nella cellula della madre e verranno "completati" in modo aleatorio (ma non tanto) con quei altri 22 provenienti del padre.

Pero è il loro contenuto, i geni, che con le sue caratteristiche dominanti o deboli saranno predominanti nelle trasmissioni ereditarie. facendo si che determinate caratteristiche siano ripetute di generazione in generazione.

Non sono due liquidi diluiti che se affievoliscono ottenendo a ogni passaggio una ulteriore diluzione ma ben si "caratteri veri i propri" che vengono espressi d'accordo a una preponderanza (dominanza genetica.)

In poche parole, in quei ipotetico 0,0001% trasmesso nella tabellina origine di questa discussione potrebbero poi di 10 o 20 generazioni essere trasmessi e ricevuti le stessi geni che furono trasmessi nella prima generazione considerata.
fabifado69 - 05 Gen 2018 - 23:41
Oggetto:
interessantissimo ci stavo pensando proprio in questi giorni Smile
chiara63 - 06 Gen 2018 - 11:28
Oggetto:
Discussione veramente interessante. Mi piacerebbe approfondirla...
mimoalessandro - 07 Gen 2018 - 22:40
Oggetto:
Strategico8 ha scritto:
mimoalessandro ha scritto:
Strategico8 ha scritto:
alexlavopa ha scritto:
Premetto la mia ignoranza assoluta in materia. Mi chiedo se la tabella è scientificamente corretta, anche in grandi termini. Mi spiego meglio : metà del patrimonio genetico di una persona viene dal padre e metà dalla madre, giusto? Ma quando questa persona genera a sua volta un figlio e da lui metà del suo corredo genetico, questa metà è esattamente equilibrata rispetto ai suoi genitori (i nonni del nascituro)? Oppure teoricamente si può trasmettere solo la metà proveniente da un genitore? In tal caso potremmo avere nel nostro dna rami genealogici più presenti di altri. Spero di essere stato chiaro Very Happy


No, è impossibile. Ogni individuo riceve 22 cromosomi dal padre e 22 dalla madre più i 2 che determinano il sesso, quindi esattamente il 50% del patrimonio genetico. Il genotipo è questo il fenotipo... una variabilità assoluta! E' quello il bello della genetica: figli che somigliano ai nonni, mix pazzeschi, viso della madre e fisico del padre ecc.


Scusa ma la questione rimane ancora: i 22 che ricevo da mio padre ad esempio rappresentano 50 e 50 quelli di nonna e nonno paterno? Non credo sia così automatico, no? Ma non so quasi nulla di genetica Wink


Ne riceviamo 23 per genitore. Tuo padre e tua madre ne hanno a loro volta ricevuti 23 per genitore. E' matematica pura ma... avendo circa 23000 geni, le combinazioni sono lo più varie... la tabella nella sua fredda matematica non mente.


Sono un fisico, quindi matematicamente ho capito la tabellina Laughing. Il mio dubbio è questo: tralasciando i cromosomi sessuali, io (e tutti voi) ho 22 coppie di cromosomi omologhi, 22 da mia mamma e 22 da mio papà.

Ora quando il mio corpo genera i miei spermatozoi per meiosi, si ha una cellula di 22 cromosomi più quello sessuale. Ora immagino che la scelta di quale dei due cromosomi omologhi (di mia madre e di mio padre) vada a formare lo spermatozoo sia casuale, quindi non è matematico che in ogni mio spermatozoo 11 provengano da mia madre e 11 da mio padre!

Se consideriamo la media di una grande popolazione di spermatozoi è vero, ma non è detto che sia vero per il singolo! Quando vengono "sorteggiati", potrebbe essere che in uno dei miei spermatozoi ad esempio 14 provengano da mia madre e i rimanenti da mio padre, per un altro spermatozoo potrebbe essere il contrario!

Non penso che nel mio corpo i cromosomi paterni e materni siano etichettati, quindi la "scelta" al momento della spermatogenesi penso sia del tutto casuale.

Dunque la tabellina è perfettamente corretta su una media di molti individui, ma uno dei miei figli in particolare potrebbe prendere più cromosomi del nonno che della nonna... Non so se mi sono spiegato...
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by PNphpBB2 1.2f © 2003-2004 basato su phpBB 21.2f © 2001, 2002 phpBB Group
e da PNTheme 1.2 che usa i temi Grafici di Daz
e da Attachment-Mod 2.3.6