Conosciamoci meglio
     Chi siamo
     Collaboratori

 Forum di ricerca
     Ricerca Antenati in Italia
     Ricerca Antenati all'estero
     Search Italian Ancestors
     Retrouvez vos ancêtres italiens
     Busqueda antepasados en Italia
     Pesquisa Ancestrais na Itália
     Suche nach Italienischen Vorfahren
     Documenti antichi
Supporta anche tu
TuttoGenealogia.it
DavideBro..
Gianlu
LLUCIO
allanpiet..
ciao457
cuguluf
mmogno
piombines..
sonia67
ziadani


Sei un utente Anonimo. Puoi registrarti gratuitamente cliccando qui
Abbiamo 259 ospiti e 10 iscritti in linea
Siti consigliati
In questa sezione sono raccolti siti ritenuti utili od interessanti per le tue ricerche genealogiche. Se vuoi puoi proporne anche tu. [...]

Inoltre:
Opera in: TUTTA ITALIA
 SERPERO CHRISTIAN
Messaggio personale:
da 2000 mi occupo di genealogia e ricerche di eredi in tutta Italia
Vuoi aderire anche tu ?


[visite:8279]


[visite:2694]


[visite:166]


[visite:4959]


[visite:2551]


[visite:4617]


[visite:4668]


[visite:892]


[visite:640]


[visite:4394]


[visite:2580]


[visite:5021]


[visite:3927]


[visite:4508]


[visite:641]


[visite:791]


[visite:4373]


[visite:802]


[visite:8607]


[visite:213]


[visite:4109]


[visite:3022]


[visite:2777]


[visite:2606]


[visite:2858]

Elenco completo
  FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   LoginLogin 




Nuova discussione   Rispondi
Precedente Versione stampabile Messaggi privati Successivo
Autore Messaggio
darioroat
Livello1
Livello1


Registrato: 08 Mag 2016
Messaggi: 212
Località: Trento Via Aosta 16
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2018]
Messaggio   Inviato: 13 Mar 2018 - 16:41 Rispondi citando Torna in cima

Gentile Forum,

allego matrimonio del tardo Medioevo, matrimonio che si è svolto fuori dalla Chiesa.

Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!

Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!



Gradirei se fosse possibile la traduzione in italiano. Questo atto che è stato presentato durante un corso effettuato al Vigilianum di Trento. (cito le fonti da cui è stato tratto l'atto: Segnatura Archivistica: ADTn, ACap, Istrumenta Capitularia, 8 bis, c.88v, n. 250. Edizione dello stesso che si trova in M. Berlanda. Il matrimonio nel tardo Medioevo studio preliminare ed edizione di documentazione notarile trentina (1424-1428) tesi laurea, relatore prof. E. Curzel Università degli Studi di Trento, a.a. 2012-2013, doc. n. 15).
Grazie
Dario Roat

_________________
Giorgio(1563)-Giorgio(1589)-Giacomo(1622)-Giacomo(1652)-Andrea(1703)-Giacomo(1731)-Antonio(1767)-Cristoforo(1804)-Daniele(1855)-Amerigo(1898)-Dario(1940)-Enrico(1970)

Colligite fragmenta ne quid pereat (Gv 6,12)
Profilo Messaggio privato Invia email Homepage
sonia67
Livello4
Livello4


Registrato: 30 Ago 2014
Messaggi: 956

Messaggio   Inviato: 13 Mar 2018 - 16:46 Rispondi citando Torna in cima

Ciao Dario, l'immagine ha una risoluzione molto bassa, è impossibile di leggere.
Profilo Messaggio privato
Kaharot
Moderatore
Moderatore


Registrato: 24 Giu 2012
Messaggi: 1732

Messaggio   Inviato: 13 Mar 2018 - 17:08 Rispondi citando Torna in cima

Tutti i matrimoni a quell'epoca si svolgevano fuori dalla chiesa, così come si vede nello Sposalizio della Vergine di Giotto, di Raffaello, del Perugino. Era, infatti, un "contratto sociale", che doveva farsi nella pubblica piazza, così che il paese ne potesse venire a conoscenza. Si faceva dinanzi la chiesa, perché poi gli sposi venivano benedetti durante la celebrazione. Tale usanza trova degli eco ancora dopo il Concilio di Trento, almeno in tre cose:
1. le formule, anche canoniche, dove si dice che il matrimonio si deve celebrare "in facie Ecclesiae", letteralmente "in faccia alla chiesa", che però ha assunto il significa di "in presenza della Chiesa".
2. nella separazione fra il momento del consenso (che dopo Trento avviene generalmente in sacrestia) e la benedizione degli sposi (che avviene nella prima messa solenne successiva al consenso).
3. nella presenza di testimoni che, a nome di tutta la comunità, attestano l'avvenuto matrimonio.

_________________
La memoria è la porta indispensabile per entrare nel futuro!
K.
Profilo Messaggio privato
darioroat
Livello1
Livello1


Registrato: 08 Mag 2016
Messaggi: 212
Località: Trento Via Aosta 16
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2018]
Messaggio   Inviato: 13 Mar 2018 - 17:17 Rispondi citando Torna in cima

Ciao Sonia,
per l'immagine bisogna cliccarci e poi scaricarla con postimage.
Saluti
Dario Roat

_________________
Giorgio(1563)-Giorgio(1589)-Giacomo(1622)-Giacomo(1652)-Andrea(1703)-Giacomo(1731)-Antonio(1767)-Cristoforo(1804)-Daniele(1855)-Amerigo(1898)-Dario(1940)-Enrico(1970)

Colligite fragmenta ne quid pereat (Gv 6,12)
Profilo Messaggio privato Invia email Homepage
sonia67
Livello4
Livello4


Registrato: 30 Ago 2014
Messaggi: 956

Messaggio   Inviato: 13 Mar 2018 - 17:21 Rispondi citando Torna in cima

Questo lo so, Dario.
Comunque anche facendo cosi, l'immagine che viene scaricata ha bassissima risoluzione (14 kb) e non se vede niente.


Ultima modifica di sonia67 il 13 Mar 2018 - 17:25, modificato 1 volta in totale
Profilo Messaggio privato
darioroat
Livello1
Livello1


Registrato: 08 Mag 2016
Messaggi: 212
Località: Trento Via Aosta 16
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2018]
Messaggio   Inviato: 13 Mar 2018 - 17:24 Rispondi citando Torna in cima

Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!

Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!

Allego nuovamente i file corretti con un'altra risoluzione.

_________________
Giorgio(1563)-Giorgio(1589)-Giacomo(1622)-Giacomo(1652)-Andrea(1703)-Giacomo(1731)-Antonio(1767)-Cristoforo(1804)-Daniele(1855)-Amerigo(1898)-Dario(1940)-Enrico(1970)

Colligite fragmenta ne quid pereat (Gv 6,12)
Profilo Messaggio privato Invia email Homepage
gianantonio_pisati
Esperto
Esperto


Registrato: 26 Set 2008
Messaggi: 1894
Località: Castelnuovo Bocca d'Adda (Lodi)
Messaggio   Inviato: 13 Mar 2018 - 19:28 Rispondi citando Torna in cima

Un celebre matrimonio tardo medievale è quello del condottiero Francesco Sforza e l'unica figlia femmina del duca di Milano Bianca Maria Viaconti, avvenuto a Cremona, presso il monastero di San Sigismondo il 25 ottobre 1441. Come ha detto da Kaharot, la cerimonia si svolse davanti
questa chiesetta fuori città (poi divenuto un enorme monastero). Nella cronaca non si parla neanche della presenza di un ecclesiastico celebrante.
Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!

_________________
io 1983-G.Pietro 1955-Antonio 1920-Carlo Andrea 1886-Pietro 1850-Giulio 1812-G.Batta 1789-Francesco M. 1760-G.Batta 1717-Francesco M. 1692-G.Batta 1657-Carlo G. 1629-G.Batta 1591-G.Andrea 1565-Pietro-G.Francesco-Pietro di Bartolomeo Broffadelli e Rosa Pisati di Leonino-Bertolino-Leonino? (v. 1428)
Profilo Messaggio privato
darioroat
Livello1
Livello1


Registrato: 08 Mag 2016
Messaggi: 212
Località: Trento Via Aosta 16
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2018]
Messaggio   Inviato: 14 Mar 2018 - 07:39 Rispondi citando Torna in cima

Gentile Forum,
grazie per le spiegazioni che mi avete dato sul matrimonio nel medioevo. Gradirei, se possibile, avere la traduzione italiana. A senso ho capito il tutto, ma la traduzione è tutto un'altra cosa.
Grazie
Dario Roat

_________________
Giorgio(1563)-Giorgio(1589)-Giacomo(1622)-Giacomo(1652)-Andrea(1703)-Giacomo(1731)-Antonio(1767)-Cristoforo(1804)-Daniele(1855)-Amerigo(1898)-Dario(1940)-Enrico(1970)

Colligite fragmenta ne quid pereat (Gv 6,12)
Profilo Messaggio privato Invia email Homepage
bigtortolo
Staff
Staff


Registrato: 14 Nov 2008

Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2018]
Messaggio   Inviato: 14 Mar 2018 - 15:25 Rispondi citando Torna in cima

In nome di Cristo amen. Anno dalla nascita dello stesso 1427, settima indizione, martedì 22 Luglio in Trento, in contrada detta in Dom, sotto la chiesa di S. Vigilio, nella casa di solita abitazione dell’infrascritto Giovanni di donna Alda, presenti maestro Lorenzo da Vaginis del fu maestro Giovanni di Feltre, maestro Zeschele artiere del fossato degli artieri di Trento del fu Federico di Rovereto della Val Lagarina, maestro Pietro muratore di Camino mercante in Trento del fu Giovanni di Trivisana, cittadini e abitatori di Trento, Simeone di Ravina del fu Federico di Terregnolo della predetta Val Lagarina, Odorico del fu Bartolomeo Gatabriga di Vigolo Vattaro testimoni, e molti altri chiamati e rogati.
Nello stesso luogo anzidetto, come attestano le parole divine ”essere umano commettere peccati, angelico coreggere e diabolico perseverare” da qui è siccome Giovanni di donna Alda e figlio del fu ser Tomeo da Barbarano cittadino di Trento tenesse ed avesse donna Beatrice del fu .... come sua serva e concubina, mosso da divina ispirazione e richiamato da cuore e coscienza suoi e a ciò diretto dal promulgato verbo divino, ovvero “è duro resistere allo stimolo, timorosi di offendere Dio, la sua gloriosa madre Maria e tutta la trionfante corte celeste, e schivare ed evitare le insidie diaboliche, desiderosi e anelanti in sommo grado di compiacere al comando del creatore di tutti, decisero di congiungersi nel vincolo matrimoniale. Finalmente infatti, offerte prima preci a Dio, alla gloria vergine sua madre e a tutta la corte celeste e implorati umilmente i loro nomi e i loro favori, interrogati da me Antonio notaio infrascritto, cioè per primo la stessa donna Beatrice se voleva e accettava in detto Giovanni di donna Alda qui presente come in suo vero, legittimo e proprio marito per legittime parole del presente, nel contempo per legittime parole del presente risponde e disse che si, e in tal modo lo volle e lo accettò.
Io, similmente interrogato il medesimo Giovanni se voleva e accettava in detta donna Beatrice qui presente come in sua vera, legittima e propria moglie per legittime parole del presente risponde e disse che si, e in tal modo volle averla per sua moglie legittima e acconsentì.
E così quindi, con il loro mutuo consenso, i detti Giovanni e donna Beatrice, in segno di vero e legittimo contratto matrimoniale tra loro, li sposai con due anelli d’oro al dito anulare, e in segno di affetto maritale si impegnò e costituì del suo proprio Giovanni stesso e dei beni di Giovanni a donna Beatrice presente e accettante le doti di 200 lire di denari Trentini e la investì delle stesse doti di 200 lire sui beni di Giovanni, che la stessa stabilirà (se) tenere in tutto o in parte, che giustamente valgano 200 lire di denari trentini.
Le quali doti così costituite lo stesso Giovanni promise con solenne stipula e senza alcuna eccezione di diritto o di fatto, obbligando se, i suoi eredi e i suoi beni a donna Beatrice sua moglie presente e stipulante per se e suoi eredi o a chi di diritto o in caso dette doti siano date da esigere, pagare, presentare e consegnare in ogni caso.

_________________
Vittore
Profilo Messaggio privato
darioroat
Livello1
Livello1


Registrato: 08 Mag 2016
Messaggi: 212
Località: Trento Via Aosta 16
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2018]
Messaggio   Inviato: 15 Mar 2018 - 00:32 Rispondi citando Torna in cima

Caro bigtortolo,
ho sempre pensato che sarebbe intervenuto bigtortolo per la traduzione. Grazie, TuttoGenealogia.it è veramente grande!
Dario Roat

_________________
Giorgio(1563)-Giorgio(1589)-Giacomo(1622)-Giacomo(1652)-Andrea(1703)-Giacomo(1731)-Antonio(1767)-Cristoforo(1804)-Daniele(1855)-Amerigo(1898)-Dario(1940)-Enrico(1970)

Colligite fragmenta ne quid pereat (Gv 6,12)
Profilo Messaggio privato Invia email Homepage
bigtortolo
Staff
Staff


Registrato: 14 Nov 2008

Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2018]
Messaggio   Inviato: 15 Mar 2018 - 07:42 Rispondi citando Torna in cima

Non avevo notato l’ultima pagina.
Gli ultimi periodi recitano:
<Le quali doti così costituite lo stesso Giovanni promise con solenne stipula e senza alcuna eccezione di diritto o di fatto, obbligando se, i suoi eredi e i suoi beni a donna Beatrice sua moglie presente e stipulante per se e suoi eredi o a chi di diritto o in caso dette doti siano date da esigere, pagare, presentare e consegnare in ogni caso ed evento di restituzione di dote. Inoltre di riparare e restituire ogni danno, spesa e interesse di lite e fuori per cui il tutto fermamente osservare e pienamente rispettare, lo stesso Giovanni obbligò espressamente tutti i suoi beni presenti e futuri che a nome di detta sua moglie mette a disposizione a integrale soddisfazione di ogni cosa promessa.>

Il passaggio relativo alla dote è un po’ contorto: non ho capito bene come sia costituita, cioè se Beatrice porti in dote 200 £ e Giovanni ne aggiunga altre 200 per l’antefatto, oppure se le lire siano sempre e solo 200, o ancora se sia il marito a dotare in tutto la moglie poichè essa era sua serva e presumibilmente povera.

_________________
Vittore
Profilo Messaggio privato
darioroat
Livello1
Livello1


Registrato: 08 Mag 2016
Messaggi: 212
Località: Trento Via Aosta 16
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2018]
Messaggio   Inviato: 15 Mar 2018 - 07:47 Rispondi citando Torna in cima

Caro bigtortolo,
grazie ancora, ho provato per fare traduzione con traduttore che c'è su Google, ma mi funziona a metà, forse perché non ho pratica. Secondo te è valido?
Grazie ancora.
Dario Roat

_________________
Giorgio(1563)-Giorgio(1589)-Giacomo(1622)-Giacomo(1652)-Andrea(1703)-Giacomo(1731)-Antonio(1767)-Cristoforo(1804)-Daniele(1855)-Amerigo(1898)-Dario(1940)-Enrico(1970)

Colligite fragmenta ne quid pereat (Gv 6,12)
Profilo Messaggio privato Invia email Homepage
Kaharot
Moderatore
Moderatore


Registrato: 24 Giu 2012
Messaggi: 1732

Messaggio   Inviato: 15 Mar 2018 - 08:02 Rispondi citando Torna in cima

darioroat ha scritto:
Secondo te è valido?


Assolutamente no. Quel traduttore è pessimo, non traduce bene neanche le singole parole, figuriamoci le frasi!

_________________
La memoria è la porta indispensabile per entrare nel futuro!
K.
Profilo Messaggio privato
gianantonio_pisati
Esperto
Esperto


Registrato: 26 Set 2008
Messaggi: 1894
Località: Castelnuovo Bocca d'Adda (Lodi)
Messaggio   Inviato: 15 Mar 2018 - 10:48 Rispondi citando Torna in cima

Concordo, anche perché, trattandosi di latino medievale, è ancora più complicato dal punto di vista della resa semantica, benché la costruzione della frase sia talvolta più simile all'italiano e non ciceroniana. Per quanto riguarda il dizionario da usare, oltre al classico IL del liceo, è buona cosa consultare il Glossarium medie et infime latinitatis del Du Cange-Du Fresne presente anche sul sito
Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!

_________________
io 1983-G.Pietro 1955-Antonio 1920-Carlo Andrea 1886-Pietro 1850-Giulio 1812-G.Batta 1789-Francesco M. 1760-G.Batta 1717-Francesco M. 1692-G.Batta 1657-Carlo G. 1629-G.Batta 1591-G.Andrea 1565-Pietro-G.Francesco-Pietro di Bartolomeo Broffadelli e Rosa Pisati di Leonino-Bertolino-Leonino? (v. 1428)
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:     
Vai a:  
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Nuova discussione   Rispondi
Precedente Versione stampabile Messaggi privati Successivo



Home Termini d'uso Privacy Contattaci Chi siamo Backend
© TuttoGenealogia.it è un dominio registrato
info@tuttogenealogia.it