Conosciamoci meglio
     Chi siamo
     Collaboratori

 Forum di ricerca
     Ricerca Antenati in Italia
     Ricerca Antenati all'estero
     Search Italian Ancestors
     Retrouvez vos ancêtres italiens
     Busqueda antepasados en Italia
     Pesquisa Ancestrais na Itália
     Suche nach Italienischen Vorfahren
     Documenti antichi
Supporta anche tu
TuttoGenealogia.it
Jfk105
Khekko14
Tobiolo
giananton..
giovifran..
marmilla
punzogabr..
ziadani


Sei un utente Anonimo. Puoi registrarti gratuitamente cliccando qui
Abbiamo 271 ospiti e 8 iscritti in linea
Siti consigliati
In questa sezione sono raccolti siti ritenuti utili od interessanti per le tue ricerche genealogiche. Se vuoi puoi proporne anche tu. [...]

Inoltre:
Opera in: PIEMONTE
 EMANUELE CREPALDI
Messaggio personale:
Sono un appassionato di ricerche storiche-genealogiche ormai da diversi anni e da un paio di anni...
Vedi il resto ...
Vuoi aderire anche tu ?


[visite:8502]


[visite:453]


[visite:5200]


[visite:2710]


[visite:4794]


[visite:4858]


[visite:1105]


[visite:5282]


[visite:4125]


[visite:4714]


[visite:858]


[visite:4579]


[visite:1037]


[visite:8969]


[visite:438]


[visite:4380]


[visite:3193]


[visite:3079]

Elenco completo
  FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   LoginLogin 




Nuova discussione   Rispondi
Precedente Versione stampabile Messaggi privati Successivo
Autore Messaggio
gianantonio_pisati
Esperto
Esperto


Registrato: 26 Set 2008
Messaggi: 1993
Località: Castelnuovo Bocca d'Adda (Lodi)
Messaggio   Inviato: 01 Ott 2018 - 01:00 Rispondi citando Torna in cima

2:
Fit mentio cum iuribus.

3: sono tutte in zona della piega e non si riesce a leggerle neanche sforzandosi.

_________________
io 1983-G.Pietro 1955-Antonio 1920-Carlo Andrea 1886-Pietro 1850-Giulio 1812-G.Batta 1789-Francesco M. 1760-G.Batta 1717-Francesco M. 1692-G.Batta 1657-Carlo G. 1629-G.Batta 1591-G.Andrea 1565-Pietro-G.Francesco-Pietro di Bartolomeo Broffadelli e Rosa Pisati di Leonino-Bertolino-Leonino? (v. 1428)
Profilo Messaggio privato
bigtortolo
Staff
Staff


Registrato: 14 Nov 2008

Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2019]
Messaggio   Inviato: 01 Ott 2018 - 07:11 Rispondi citando Torna in cima

Grazie Gianantonio.

_________________
Vittore
Profilo Messaggio privato
gianantonio_pisati
Esperto
Esperto


Registrato: 26 Set 2008
Messaggi: 1993
Località: Castelnuovo Bocca d'Adda (Lodi)
Messaggio   Inviato: 01 Ott 2018 - 15:12 Rispondi citando Torna in cima

Prego, mi dispiace solo per le altre parole che non sono riuscito. Ho provato anche a cercare su internet una congregazione super negotiis ecc. pure in Google libri, ma niente.

_________________
io 1983-G.Pietro 1955-Antonio 1920-Carlo Andrea 1886-Pietro 1850-Giulio 1812-G.Batta 1789-Francesco M. 1760-G.Batta 1717-Francesco M. 1692-G.Batta 1657-Carlo G. 1629-G.Batta 1591-G.Andrea 1565-Pietro-G.Francesco-Pietro di Bartolomeo Broffadelli e Rosa Pisati di Leonino-Bertolino-Leonino? (v. 1428)
Profilo Messaggio privato
bigtortolo
Staff
Staff


Registrato: 14 Nov 2008

Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2019]
Messaggio   Inviato: 01 Ott 2018 - 15:33 Rispondi citando Torna in cima

L'ho fatto anch'io, senza successo.
Esiste però la sacra congregazione di S. Fede, penso che dopo "negotiis" ci stia un aggettivo.

Comunque il resto è chiarissimo.
Sono contento di aver trovato l'atto di presa di possesso dell'altare con abbraccio, bacio, spostamento di tovaglioli e candelabri etc, rituale noto da fonti edite.
Finalmente uno avvenuto al mio paese, anche se dietro c'era l'inghippo prontamente bloccato dal prevosto locale.

_________________
Vittore
Profilo Messaggio privato
sonia67
Livello6
Livello6


Registrato: 30 Ago 2014
Messaggi: 1384

Messaggio   Inviato: 01 Ott 2018 - 16:58 Rispondi citando Torna in cima

Con riferimento la parola che manca dedurre qui:
... reverendi Horatii Maglioni Iuris Utroque Doctoris clerici
Vercellensis economi congregationis super negotiis (...)
ad sanctam fidem...


vedi se puoi associare qualche parola a "conversorum / convertere"
C'era pure un Ospizio dei Convertiti, dove questi lasciavano i beni in donazione

Orazio Maglioni, sembra essere economo della: "Congregata Haeretìcorum Conversorum ad Sanctam Fidem... "

O farti un giretto Smile tra i Codici della Biblioteca vaticana (ce qualcosa online) per trovare qualche riferimento, vedi qui, forse può aiutare:

Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!
Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!


"Codici Vaticani j3"
Profilo Messaggio privato
bigtortolo
Staff
Staff


Registrato: 14 Nov 2008

Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2019]
Messaggio   Inviato: 01 Ott 2018 - 17:23 Rispondi citando Torna in cima

Ottimo Sonia.
E' proprio "conversorum".
Caso chiuso.

_________________
Vittore
Profilo Messaggio privato
gianantonio_pisati
Esperto
Esperto


Registrato: 26 Set 2008
Messaggi: 1993
Località: Castelnuovo Bocca d'Adda (Lodi)
Messaggio   Inviato: 01 Ott 2018 - 23:14 Rispondi citando Torna in cima

Allora invece di Prom(ovendam) potrebbe essere "Rome"/"Romae".

_________________
io 1983-G.Pietro 1955-Antonio 1920-Carlo Andrea 1886-Pietro 1850-Giulio 1812-G.Batta 1789-Francesco M. 1760-G.Batta 1717-Francesco M. 1692-G.Batta 1657-Carlo G. 1629-G.Batta 1591-G.Andrea 1565-Pietro-G.Francesco-Pietro di Bartolomeo Broffadelli e Rosa Pisati di Leonino-Bertolino-Leonino? (v. 1428)
Profilo Messaggio privato
bigtortolo
Staff
Staff


Registrato: 14 Nov 2008

Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2019]
Messaggio   Inviato: 02 Ott 2018 - 07:11 Rispondi citando Torna in cima

Boh.
5 righe più sotto c'è "datum Rome".
Potrebbe anche essere.

_________________
Vittore
Profilo Messaggio privato
bigtortolo
Staff
Staff


Registrato: 14 Nov 2008

Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2019]
Messaggio   Inviato: 04 Ott 2018 - 07:15 Rispondi citando Torna in cima

L’accaduto in sintesi:
Il 17 Giugno 1621 si presentano alla chiesa parrocchiale di Asigliano Sebastiano Vietto, nunzio giurato della curia vercellese ed esecutore del mandato di cui sotto, il parroco della chiesa di S. Giacomo di Vercelli don Pietro Leporato in veste di procuratore dell’investito, il chierico Orazio Maglione, dottore in diritto civile e canonico ed economo della sacra congregazione sugli affari dei convertiti alla santa fede, e il notaio rogante Giovan Battista Gottofredo dei consignori di Buronzo, notaio collegiato di Vercelli.
Il procuratore esibisce un mandato di immissione in possesso emesso dall’uditore delle cause della camera apostolica dato in Roma il 21 Maggio dello stesso anno, e chiede se ne dia lettura.
Fatto ciò e compresone il significato dai presenti, il nunzio prende per mano don Leporato che, a nome di procura, accetta la presa di possesso delle cappelle di S. Maria (senza reddito, un tempo di giuspatronato della famiglia de Momo) e di tutti i Santi (di giuspatronato litigioso tra le famiglie de Dionisis/Caresana e delle Lanze, con reddito di 70 scudi oro annui), abbraccia e bacia l’altare, sposta tovaglioli e candelabri posti sopra e li riposiziona, cammina attorno all’altare e compie altri gesti possessori soliti, visto da tutti senza alcun contrasto, testimoni il notaio Giovanni Francesco Perucca e Biagio Tortolone, entrambi di Asigliano.
Quindi nunzio, procuratore, notaio e testimoni si recano ad una pezza di terra di due moggi appartenente alla cappella di tutti i Santi, dove il procuratore ne prende il possesso camminando per la pezza, prendendo in mano della terra e spargendola, estirpando erbam, rompendo rami e facendo altri gesti soliti, visto da tutti e non contrastato da alcuno.
Il gruppo si reca poi a casa del fittavolo Dellarole, trovato a letto. Costui si riconosce come affittuario dei beni e dà le garanzie consuete.
Dopo un paio d’ore compare davanti all’esecutore don Bellone, parroco di Asigliano e procuratore del vero beneficiato, il canonico Vercellese Giovanni Pietro Caresana, ed esibisce un mandato rogato Bellino, secondo il quale risulta il beneficio non essere vacante, e che il beneficiato non intende desistere dal beneficio, dichiarando di opporsi e, qualora non si desista, di ricorrere in giudizio.

_________________
Vittore
Profilo Messaggio privato
Luca.p
Staff
Staff


Registrato: 13 Nov 2005
Località: Terni
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2019]
Messaggio   Inviato: 04 Ott 2018 - 17:59 Rispondi citando Torna in cima

Il ricorso c'è poi stato?

P.S.
Comunque i Tortolone lì ad Asigliano sono come i mercoledì, sempre in mezzo...
Profilo Messaggio privato Invia email
bigtortolo
Staff
Staff


Registrato: 14 Nov 2008

Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2019]
Messaggio   Inviato: 05 Ott 2018 - 07:16 Rispondi citando Torna in cima

Niente ricorso.
Di fronte all'evidenza il mandato non fu di nessun vigore.
I patroni del beneficio continuarono ancora per due secoli a proporre il cappellano, e il vescovo a confermare il prescelto.

_________________
Vittore
Profilo Messaggio privato
Luca.p
Staff
Staff


Registrato: 13 Nov 2005
Località: Terni
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2019]
Messaggio   Inviato: 05 Ott 2018 - 14:56 Rispondi citando Torna in cima

Quindi una sceneggiata finita male
Profilo Messaggio privato Invia email
bigtortolo
Staff
Staff


Registrato: 14 Nov 2008

Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2019]
Messaggio   Inviato: 05 Ott 2018 - 15:13 Rispondi citando Torna in cima

Già, era il beneficio più ricco in paese.
Evidentemente faceva gola al chierico Maglione, tanto da farlo passare per vacante presso i suoi compari in Roma.
Leggo, dalle visite pastorali, che raggiunse poi un reddito annuo di 100 scudi oro.
Se si considera che i sacri canoni prescrivevano che i chierici prossimi all'ordinazione sacerdotale fossero provvisti di un patrimonio ecclesiastico di 25 scudi annui per il loro vivere e vestire fino a che non avessero introiti propri, allora si capisce che accaparrarsi un'entrata del genere fosse una forte tentazione.
Tanto più che, ottenuto il beneficio, si intascavano il malloppo e manco si facevano vedere in paese (molti risiedevano in Roma), e si facevano sostituire da un prete locale per l'obbligo di messe, compensandolo con una bazzeccola.

_________________
Vittore
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:     
Vai a:  
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Nuova discussione   Rispondi
Precedente Versione stampabile Messaggi privati Successivo



Home Termini d'uso Privacy Contattaci Chi siamo Backend
© TuttoGenealogia.it è un dominio registrato
info@tuttogenealogia.it