Conosciamoci meglio
     Chi siamo
     Collaboratori

 Forum di ricerca
     Ricerca Antenati in Italia
     Ricerca Antenati all'estero
     Search Italian Ancestors
     Retrouvez vos ancêtres italiens
     Busqueda antepasados en Italia
     Pesquisa Ancestrais na Itália
     Suche nach Italienischen Vorfahren
     Documenti antichi
Supporta anche tu
TuttoGenealogia.it
Nessun iscritto online!

Sei un utente Anonimo. Puoi registrarti gratuitamente cliccando qui
Abbiamo 133 ospiti in linea !
Siti consigliati
In questa sezione sono raccolti siti ritenuti utili od interessanti per le tue ricerche genealogiche. Se vuoi puoi proporne anche tu. [...]

Inoltre:
Opera in: Ancona
 CAPORALONI GIOVANNA MARIA
Messaggio personale:
La ricerca genealogica può essere una valanga di informazioni. Basta non farsi travolgere. Con un...
Vedi il resto ...
Vuoi aderire anche tu ?


[visite:8617]


[visite:576]


[visite:5311]


[visite:2813]


[visite:4863]


[visite:4967]


[visite:1208]


[visite:5401]


[visite:4233]


[visite:4813]


[visite:936]


[visite:4673]


[visite:1142]


[visite:9155]


[visite:539]


[visite:4521]


[visite:3273]


[visite:3204]

Elenco completo
  FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   LoginLogin 




Nuova discussione   Rispondi
Precedente Versione stampabile Messaggi privati Successivo
Autore Messaggio
Sandime
Visitatore
Visitatore


Registrato: 09 Lug 2005
Messaggi: 43

Messaggio   Inviato: 17 Gen 2019 - 16:03 Rispondi citando Torna in cima

alexlavopa ha scritto:
ottima notizia! Proprio adesso un ufficiale di stato civile mi ha detto che ha trovato i documenti da me richiesti ma vuole sapere il motivo della mia richiesta.

Risponderò ricerca storica, vediamo dove va a parare.

Se mi cita l'abrogazione dell'art. 177 come posso rispondere esattamente citando la publicazione in GU delle Regole deontologiche per il trattamento a fini di archiviazione nel pubblico interesse o per scopi di ricerca storica?

Qualcuno che mastichi la giurisprudenza meglio di me puà darmi un consiglio?


Chiediglielo ai sensi dell'art. 107 del DPR 396/2000, specificando che il tuo "legittimo interesse" è la conoscenza, ai fini di ricerca storica, dei dati altrimenti non accertabili dall'estratto (di cui l'art. 106), nel rispetto delle Regole deontologiche per il trattamento a fini di archiviazione nel pubblico interesse o per scopi di ricerca storica, applicato alla Legge 101/2018 e pubblicato nella GU: Serie Generale n.12 del 15-01-2019.
Profilo Messaggio privato Homepage MSN messenger
Miguel
Visitatore
Visitatore


Registrato: 15 Ott 2018
Messaggi: 11
Località: RUTIGLIANO
Messaggio   Inviato: 03 Feb 2019 - 22:09 Rispondi citando Torna in cima

Proprio in questi giorni ho chiesto al comune di Bitetto ( Ba ) il rilascio di una copia integrale di un atto di morte del 1945 ; non ho ancora ricevuto risposta . Vi aggiornerò i prossimi giorni sull'esito della mia richiesta anche se penso che nel mio caso trattandosi di un atto di morte non dovrei aver problemi .
Profilo Messaggio privato
pacola
Visitatore
Visitatore


Registrato: 25 Ago 2017
Messaggi: 28

Messaggio   Inviato: 08 Feb 2019 - 18:26 Rispondi citando Torna in cima

Buonasera, dovrei fare una richiesta di estratto al Comune di Napoli. Prima dell’approvazione della nuova legge l’Ufficio di Stato Civile rispondeva con regolarità, ora invece non ho ricevuto alcuna risposta e sul sito del Comune si legge “Alla base di ogni richiesta rivolta ad una pubblica amministrazione vi deve essere un interesse degno di tutela giuridica e tale concetto è stato codificato dalla legge n. 241/1990”.
A questo punto vorrei inoltrare la richiesta come suggerito motivandola con una “ricerca storica” o con una “ricostruzione dell’asse ereditario”. In tale caso è necessaria la marca da bollo? Ringrazio in anticipo per le risposte
Profilo Messaggio privato
Sandime
Visitatore
Visitatore


Registrato: 09 Lug 2005
Messaggi: 43

Messaggio   Inviato: 08 Feb 2019 - 21:03 Rispondi citando Torna in cima

pacola ha scritto:
Buonasera, dovrei fare una richiesta di estratto al Comune di Napoli. Prima dell’approvazione della nuova legge l’Ufficio di Stato Civile rispondeva con regolarità, ora invece non ho ricevuto alcuna risposta e sul sito del Comune si legge “Alla base di ogni richiesta rivolta ad una pubblica amministrazione vi deve essere un interesse degno di tutela giuridica e tale concetto è stato codificato dalla legge n. 241/1990”.
A questo punto vorrei inoltrare la richiesta come suggerito motivandola con una “ricerca storica” o con una “ricostruzione dell’asse ereditario”. In tale caso è necessaria la marca da bollo? Ringrazio in anticipo per le risposte


L'estratto di un atto di Stato Civile esula dalla Bosetti/Gatti (241/1990), va richiesto in base all'art. 106 del DPR 396/2000 ed è esente da bollo.
Profilo Messaggio privato Homepage MSN messenger
BlackPanther72
Visitatore
Visitatore


Registrato: 29 Nov 2014
Messaggi: 18

Messaggio   Inviato: 01 Mar 2019 - 01:32 Rispondi citando Torna in cima

Anche a me è successo recentemente in un comune che preferisco non citare, ma la persona dell'anagrafe che mi ha seguito ha fatto un po' di confusione prima rilasciandomi 2 copie integrali di atti civili e alla richiesta di un'altra 4 giorni dopo mi ha tirato fuori sta storia dell'abrogazione della legge. Alla fine mi sono impuntato e mi son fatto dare anche l'ultima richiesta. Questo probabilmente aveva poca voglia di fare e pensava di liquidarmi con il burocratese.
Premetto che sto facendo richieste ad altri comuni limitrofi all' incriminato e non ho avuto nessun problema.
Profilo Messaggio privato
ginamarquardi
Livello1
Livello1


Registrato: 20 Mar 2017
Messaggi: 192
Località: Udine
Messaggio   Inviato: 01 Mar 2019 - 08:06 Rispondi citando Torna in cima

io uso questa formula e funziona:

Tale richiesta è motivata da ricerche storiche (cfr: GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI
DELIBERA 19 dicembre 2018

Regole deontologiche per il trattamento a fini di archiviazione nel pubblico interesse o per scopi di ricerca storica. (Delibera n. 513/2018). (19A00178) (GU n.12 del 15-1-2019 )
Profilo Messaggio privato Indirizzo AIM
BlackPanther72
Visitatore
Visitatore


Registrato: 29 Nov 2014
Messaggi: 18

Messaggio   Inviato: 01 Mar 2019 - 12:47 Rispondi citando Torna in cima

Resta un po' di confusione in qualche comune, pochissimi a dir la verità.
Profilo Messaggio privato
mmogno
Livello6
Livello6


Registrato: 10 Feb 2016
Messaggi: 1347

Messaggio   Inviato: 11 Mar 2019 - 15:43 Rispondi citando Torna in cima

E, a proposito dei termini entro i quali il Comune deve rispondere, qualcuno sa se ci siano novità?

Un mese fa ho richiesto, per facilitare la vita a un utente del forum che vive all'estero, la copia integrale di un atto di matrimonio, con valore legale, ad uso domanda di cittadinanza italiana jure sanguinis.

L'atto c'è in rete e avevo dato i riferimenti esatti. Il Comune, a cui avevo telefonato in precedenza, mi aveva detto di avere 30 giorni per rispondere.

Oggi, scaduto questo termine, ho richiamato. Mi hanno risposto che, per questi documenti, il termine è di sei mesi, in base al decreto Salvini. Non più 30 giorni.

E' vero questo? Di che norma si tratta? Oppure è un frottola per giustificarsi dal non rispettare le norme?
Profilo Messaggio privato
ginamarquardi
Livello1
Livello1


Registrato: 20 Mar 2017
Messaggi: 192
Località: Udine
Messaggio   Inviato: 11 Mar 2019 - 18:53 Rispondi citando Torna in cima

mmogno ha scritto:
E, a proposito dei termini entro i quali il Comune deve rispondere, qualcuno sa se ci siano novità?

Un mese fa ho richiesto, per facilitare la vita a un utente del forum che vive all'estero, la copia integrale di un atto di matrimonio, con valore legale, ad uso domanda di cittadinanza italiana jure sanguinis.

L'atto c'è in rete e avevo dato i riferimenti esatti. Il Comune, a cui avevo telefonato in precedenza, mi aveva detto di avere 30 giorni per rispondere.

Oggi, scaduto questo termine, ho richiamato. Mi hanno risposto che, per questi documenti, il termine è di sei mesi, in base al decreto Salvini. Non più 30 giorni.

E' vero questo? Di che norma si tratta? Oppure è un frottola per giustificarsi dal non rispettare le norme?


L’unica è leggere il decreto Salvini.
Ovvero leggere il regolamento interno del Comune, obbligatorio e pubblico, in cui fissano le scadenze.
Dubito fortemente che l’abbiano già adeguato.

Lì devono stabilire s quali atti rispondere a 30, 60, 180 giorni o altre scadenze.
Profilo Messaggio privato Indirizzo AIM
mmogno
Livello6
Livello6


Registrato: 10 Feb 2016
Messaggi: 1347

Messaggio   Inviato: 11 Mar 2019 - 19:00 Rispondi citando Torna in cima

Mi sembra ovvio che la legge prevalga comunque sui regolamenti comunali
Profilo Messaggio privato
BlackPanther72
Visitatore
Visitatore


Registrato: 29 Nov 2014
Messaggi: 18

Messaggio   Inviato: 21 Mar 2019 - 12:34 Rispondi citando Torna in cima

ginamarquardi ha scritto:
io uso questa formula e funziona:

Tale richiesta è motivata da ricerche storiche (cfr: GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI
DELIBERA 19 dicembre 2018

Regole deontologiche per il trattamento a fini di archiviazione nel pubblico interesse o per scopi di ricerca storica. (Delibera n. 513/2018). (19A00178) (GU n.12 del 15-1-2019 )


Confermo che questa formula funziona alla meraviglia. Avevo chiesto ad un comune nr. 6 copie integrali per vari atti civili di matrimonio e morte con motivazione ricostruzione albero genealogico privato. Mi è stato risposto che non si rilasciano copie integrali per tali motivazioni. Ho citato la "formula magica" e nel giro di una settimana scarsa mi è arrivato tutto il materiale richiesto, un altro po' e mi arrivavano pure le scuse.
Secondo me l'impiegato dello stato civile non aveva tanta voglia di far fotocopie e ha tentato di scoraggiarmi.
Profilo Messaggio privato
ginamarquardi
Livello1
Livello1


Registrato: 20 Mar 2017
Messaggi: 192
Località: Udine
Messaggio   Inviato: 21 Mar 2019 - 17:05 Rispondi citando Torna in cima

alexlavopa ha scritto:
ottima notizia! Proprio adesso un ufficiale di stato civile mi ha detto che ha trovato i documenti da me richiesti ma vuole sapere il motivo della mia richiesta.

Risponderò ricerca storica, vediamo dove va a parare.

Se mi cita l'abrogazione dell'art. 177 come posso rispondere esattamente citando la publicazione in GU delle Regole deontologiche per il trattamento a fini di archiviazione nel pubblico interesse o per scopi di ricerca storica?

Qualcuno che mastichi la giurisprudenza meglio di me puà darmi un consiglio?


come scritto altrove, io metto così le motivazioni e ha sempre funzionato:

Tale richiesta è motivata da ricerche storiche (cfr: GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALIDELIBERA 19 dicembre 2018 Regole deontologiche per il trattamento a fini di archiviazione nel pubblico interesse o per scopi di ricerca storica. (Delibera n. 513/2018). (19A00178) (GU n.12 del 15-1-2019 ).
Profilo Messaggio privato Indirizzo AIM
ziodave
Livello1
Livello1


Registrato: 14 Ago 2018
Messaggi: 100
Località: bergamo
Messaggio   Inviato: 04 Apr 2019 - 17:01 Rispondi citando Torna in cima

quindi basta scrivere questa formula nelle motivazioni? non te la possono contestare?

_________________
io---Defendente(1937)---Andrea(1905)---Defendente(1871)---Angelo(1837)---Defendente(1810)---Giovanni(1767)---Giuseppe(1745)
Profilo Messaggio privato
Beric
Livello1
Livello1


Registrato: 11 Mar 2017
Messaggi: 129

Messaggio   Inviato: 08 Apr 2019 - 10:30 Rispondi citando Torna in cima

Ho provato anche io a usare quella formula, vi sarò sapere...

_________________
1/1 - 2/2 - 4/4 - 8/8 - 16/16 - 32/32 - 52/64 - 85/128 - 52/256 - 6/512
Profilo Messaggio privato
gigig
Visitatore
Visitatore


Registrato: 06 Ott 2017
Messaggi: 31

Messaggio   Inviato: 08 Apr 2019 - 16:00 Rispondi citando Torna in cima

Le leggi e decreti sono gerarchicamente più alto dei regolamenti. E più in alto di tutto c'è la Costituzione.
Da cui, un regolamento di "chiunque" non può emendare, correggere, abrogare tutto o pezzi di una legge più un alto nella gerarchia. Serve un'altra norma di pari rango...

Non vi cito le numerosissime pronunciazioni della Corte Costituzionale, sempre tutte coerenti peraltro.

Fralaltro il regolamento del buon Garante non cita gli archivi anagrafici, e se non lo fa, è perchè chi scriveva non intendeva occuparsene, avendo altre situazioni nel mirino (SECONDO ME)

imho la soluzione, se esiste, è nell'avere un INTERESSE LEGITTIMO.
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:     
Vai a:  
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Nuova discussione   Rispondi
Precedente Versione stampabile Messaggi privati Successivo



Home Termini d'uso Privacy Contattaci Chi siamo Backend
© TuttoGenealogia.it è un dominio registrato
info@tuttogenealogia.it