Conosciamoci meglio
     Chi siamo
     Collaboratori

 Forum di ricerca
     Ricerca Antenati in Italia
     Ricerca Antenati all'estero
     Search Italian Ancestors
     Retrouvez vos ancêtres italiens
     Busqueda antepasados en Italia
     Pesquisa Ancestrais na Itália
     Suche nach Italienischen Vorfahren
     Documenti antichi
Supporta anche tu
TuttoGenealogia.it
AleSarge
Jfk105
Kaharot
Karen
Tegani
alegdansk
fabifado6..
ziadani


Sei un utente Anonimo. Puoi registrarti gratuitamente cliccando qui
Abbiamo 334 ospiti e 8 iscritti in linea
Siti consigliati
In questa sezione sono raccolti siti ritenuti utili od interessanti per le tue ricerche genealogiche. Se vuoi puoi proporne anche tu. [...]

Inoltre:
Opera in: FRIULI-VENEZIA GIULIA
 CIGANA SIMONA
Messaggio personale:
La mia passione nasce nel 2007, quando per lavoro ho ricostruito l'asse ereditario di una famigl...
Vedi il resto ...
Vuoi aderire anche tu ?


[visite:8884]


[visite:780]


[visite:5565]


[visite:3015]


[visite:5457]


[visite:5559]


[visite:1841]


[visite:5643]


[visite:4799]


[visite:5028]


[visite:1173]


[visite:5138]


[visite:1694]


[visite:9932]


[visite:742]


[visite:5159]


[visite:3482]


[visite:3441]

Elenco completo
  FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   LoginLogin 





Nuova discussione   Rispondi
Precedente Versione stampabile Messaggi privati Successivo
Autore Messaggio
franboyer
Livello1
Livello1


Registrato: 15 Mag 2019
Messaggi: 2
Località: Caracas - Venezuela
Messaggio   Inviato: 15 Mag 2019 - 00:34 Rispondi citando Torna in cima

Quasi 140 anni fa, i nostri grandi bisnonni; Antonio Sommavilla e Antonia Colle (insieme ai loro figli) erano una delle 64 famiglie che hanno preso la grande decisione di emigrare dall'Italia in Venezuela, evento che alla fine avrebbe portato al nostro attuale trambusto.

"La Veloce" era una linea di navi a vapore che trasportava gli immigrati dall'Italia al Sud America, fondata dal capitano Giovanni Battista Lavarello nel 1865. Nel febbraio 17/1877, 64 famiglie venete - italiane, salirono a bordo della nave "La Veloce" (anche conosciuta come "Il Veloce") e si imbarcarono in Venezuela, un paese che forniva rifugiati e vaste terre fertili che promettevano agli immigrati "un'amministrazione prudente" regime che garantisce la sicurezza individuale e il sacro diritto di proprietà ".

La famiglia Sommavilla si stabilì ad Araira, dove sollevarono le fondamenta delle loro case e ararono la terra mentre il gobernment li riforniva di candele e sapone fino a quando le risorse alimentari potevano essere raccolte dal suolo. Documenti e dischi non hanno giocato un ruolo cruciale in quei tempi e dall'arrivo della nostra famiglia nel paese per la prima volta, il nostro cognome è stato rimodellato (come molti altri) per renderlo più attraente o "più semplice", che era qualcosa di abbastanza comune in tempi di guerra. Il risultato fu un passaggio da Sommavilla a Sumabila che si applicherebbe alle generazioni future, tuttavia il nostro cognome continuò a degradarsi ad altre versioni simili come "Sumavila". Nel corso degli anni, Sommavilla migrò in un'altra regione all'interno del paese; La città di Guarenas, dove Miguel Antonio Sumabila nacque intorno al 1880. Dopo 42 anni trascorsi nella vita di Miguel e sposando Magdalena Almagre, diedero vita a Probiste Antonio che era nostro nonno.

Al giorno d'oggi, il Venezuela passa attraverso una dittatura comunista mascherata e una crisi umanitaria; risorse comuni e di prima necessità come il cibo o l'assistenza sanitaria sono letteralmente inesistenti. I servizi che dovrebbero essere indispensabili nella maggior parte dei paesi come acqua pulita ed elettricità sono presenti solo tra 2 e 3 giorni ogni settimana e i guadagni ottenuti da qualsiasi lavoro sono così scarsi che non puoi permetterti più di 2 chili di pasta di mais (un giorno al giorno cibo per venezuelani) e 1 kg di burro.

Il salario minimo mensile del Venezuela è di soli 5 $. Per eseguire il backup delle mie parole, puoi controllare tutti questi dati e altri dati sul Paese facilmente su siti come Wikipedia
Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!


La situazione è critica, il denaro scarseggia, nostra madre è terribilmente malata e il governo crea ogni giorno la politica più pazza per mantenere i venezuelani nel paese, rendendo impossibile la libertà e la qualità della vita, non si tratta di vivere più, ma di sopravvivere. Questo è il motivo per cui io e mio fratello abbiamo deciso di migrare, ma a causa della situazione attuale del paese, la grandezza di questo compito non è ridicolizzare.

Ho sempre detto che per ottenere qualcosa non puoi semplicemente aspettarti che venga ma fare uno sforzo per farlo accadere, questa volta però, abbiamo bisogno di aiuto. Entrambi abbiamo avuto 3 lavori a tempo pieno allo stesso tempo per guadagnare più soldi, anche se mantenere tali suoni di routine è impossibile, posso affermare che è fattibile, ma piuttosto estenuante.

Andare in un paese "il modo illegale" è qualcosa che non abbiamo mai accettato, se fuggiamo da un paese in cui le regole non vengono rispettate o sostanzialmente inesistenti, spezzarle da qualche parte non è assolutamente il modo di fare le cose. Altri paesi come il Canada offrono visti di lavoro speciali ma siamo sopraffatti da tutti gli ostacoli imposti dal governo. Questo è il motivo per cui siamo atterrati qui su GoGetFunding come nostro ultimo ressort.

Possiamo ereditare la cittadinanza italiana di Miguel Sumabila, trasferirci in Europa, sistemare i nostri registri e iniziare letteralmente una nuova vita. Allora, perché abbiamo bisogno dei soldi? Avvocati, 3 biglietti per l'Europa, documenti e almeno 1 mese di affitto per sopravvivere mentre otteniamo un lavoro. Il problema principale per ottenere documenti importanti è che, nel 1990 e nel 2005, le forti tempeste hanno frustato la terra di Araira, dove risiedevano i documenti originali.

Questo rende Miguel Sumabila un "anello mancante" nella nostra famiglia, perché i suoi documenti non sono più presenti in Araira e per fornire la nostra nazionalità, una delle cose di cui abbiamo bisogno obbligatoriamente è un certificato di nascita, certificato di morte, passaporto o qualcosa che dimostra l'eredità della nostra famiglia. Copie, documenti e registri esistono, ma ovviamente è un bel problema procurarseli e il più importante risiede in Italia, dove tutto è iniziato.

140 anni dopo gli eventi di Antonio Sommavilla e Antonia Colle stiamo ripetendo la storia; migrando verso un'altra terra in cerca di rifugiati e il meglio per la nostra famiglia. Abbiamo lavorato molto per anni, facendo sacrifici, investigando e provando il nostro meglio da soli, ma questa volta, l'unica cosa di cui siamo certi è che non possiamo farcela da soli. La verità è che, nonostante il denaro non compri molte cose, rende la vita molto più facile.

Questo è il motivo per cui dobbiamo viaggiare in Italia e il motivo del nostro impegno in tutto il mondo e qui su GoGetFunding.com

Per fare il backup delle dichiarazioni della nostra eredità, sto lasciando una "leggenda" o "storia" con vari link che puoi leggere e verificare da solo, alcuni di loro potrebbero essere in spagnolo o italiano poiché non sono disponibili traduzioni in inglese.

Questo è un piatto che risiede in Araira fino ad oggi; costruito nel 1988 per commemorare 100 anni di storia, quando gli immigrati provenienti dal Veneto - Italia sbarcarono finalmente in Venezuela - Araira. Se guardi la terza riga da sinistra a destra, vicino al fondo, vedrai il cognome "Sommavilla" insieme alla versione degradata "Sumabila".
Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!


Una semplice ricerca di immagini google per "La Veloce" ti mostrerà molte di queste linee di navi e il servizio che hanno fornito. Inoltre, ecco alcune delle sue storie, dove sono descritti i loro viaggi in Venezuela e in altri paesi del Sud America.
Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!
Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!


Le informazioni riguardanti le tempeste del 1990 e del 2005 che hanno frustato la terra, conosciute anche come "Tragedia de Mocotíes", sono sotto la sezione "Notas".
Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!


Un altro nella parte più profonda delle tempeste che hanno sferrato Araira. Mi sono limitato ad aggiungere link che potrebbero contenere contenuti grezzi, ma le immagini su questo disastro sono facilmente accessibili su google se desideri controllare i danni.
Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!


È inoltre possibile trovare qui informazioni su Araira e parte della storia degli immigrati, specialmente sotto la sezione chiamata "Fundación de la Colonia Bolívar".
Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!


Ti ringraziamo per aver letto la storia della nostra famiglia. Ci è voluta quasi una settimana per scrivere questo, non perché mancano documenti o informazioni, ma i costanti blackout e le scorciatoie elettriche che sperimentiamo quasi ogni giorno.

Ogni centesimo conta, sappiamo quanto sia difficile dare una mano quando il denaro è coinvolto, ma se per qualche motivo sei arrivato qui, leggi di noi e non puoi donare, per favore condividi la nostra storia familiare con i tuoi amici e social media, grazie forse potremo andare ancora più lontano.

Grazie per aver letto![/img]
Profilo Messaggio privato Homepage
crviero
Moderatore
Moderatore


Registrato: 04 Gen 2014
Messaggi: 1072

Messaggio   Inviato: 15 Mag 2019 - 17:40 Rispondi citando Torna in cima

Almeno ho trovato la nascita di una figlia di Antonio Sommavilla e Antonia Colle in Comune di Belluno, come si può vedere l'immagine>
Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:     
Vai a:  
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Nuova discussione   Rispondi
Precedente Versione stampabile Messaggi privati Successivo



Home Termini d'uso Privacy Contattaci Chi siamo Backend
© TuttoGenealogia.it è un dominio registrato
info@tuttogenealogia.it