Conosciamoci meglio
     Chi siamo
     Collaboratori

 Forum di ricerca
     Ricerca Antenati in Italia
     Ricerca Antenati all'estero
     Search Italian Ancestors
     Retrouvez vos ancêtres italiens
     Busqueda antepasados en Italia
     Pesquisa Ancestrais na Itália
     Suche nach Italienischen Vorfahren
     Documenti antichi
Supporta anche tu
TuttoGenealogia.it
TONY2B
cdsatter


Sei un utente Anonimo. Puoi registrarti gratuitamente cliccando qui
Abbiamo 252 ospiti e 2 iscritti in linea
Siti consigliati
In questa sezione sono raccolti siti ritenuti utili od interessanti per le tue ricerche genealogiche. Se vuoi puoi proporne anche tu. [...]

Inoltre:
Opera in: TUTTA ITALIA
 CAMPAGNA PAOLO
Messaggio personale:
Oltre a svolgere ricerche genealogiche, sono anche ingegnere informatico e studioso di storia rom...
Vedi il resto ...
Vuoi aderire anche tu ?


[visite:8796]


[visite:714]


[visite:5470]


[visite:2941]


[visite:5245]


[visite:5333]


[visite:1584]


[visite:5549]


[visite:4603]


[visite:4946]


[visite:1079]


[visite:5034]


[visite:1498]


[visite:9578]


[visite:660]


[visite:4937]


[visite:3400]


[visite:406]


[visite:3353]

Elenco completo
  FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   LoginLogin 





Nuova discussione   Rispondi
Precedente Versione stampabile Messaggi privati Successivo
Autore Messaggio
sarasax
Livello1
Livello1


Registrato: 03 Lug 2019
Messaggi: 17
Località: trieste
Messaggio   Inviato: 20 Ago 2019 - 10:55 Rispondi citando Torna in cima

buongiorno a tutti, sapete spiegarmi perché negli elenchi dei nati trovo con una certa frequenza tra i miei antenati bambini registrati con il cognome e la citazione dei genitori e la data di nascita ma al nome sta scritto Anonimo.
Sono forse bimbi nati morti? ma non credo perché c'è menzione del battesimo…
non credo sia possibile che fosse usato come nome proprio….sbaglio?
qualcuno sa aiutarmi?
Grazie
Profilo Messaggio privato
guecello
Livello1
Livello1


Registrato: 24 Apr 2006
Messaggi: 35

Messaggio   Inviato: 20 Ago 2019 - 11:25 Rispondi citando Torna in cima

I bambini in fin di vita venivano battezzati subito.
Questi anonimi non sono "nati morti" ma "nati vivi" che si supponeva morissero a breve. (non so se in alcuni casi battezzassero bimbi magari morti durante il trasporto al fonte battesimale)
Profilo Messaggio privato
sarasax
Livello1
Livello1


Registrato: 03 Lug 2019
Messaggi: 17
Località: trieste
Messaggio   Inviato: 20 Ago 2019 - 11:43 Rispondi citando Torna in cima

Grazie Guecello, quindi credi che possa trovare l'atto di morte nello stesso giorno o nei giorni successivi….se invece fosse sopravvissuto...come trovo il nome?
Profilo Messaggio privato
sarasax
Livello1
Livello1


Registrato: 03 Lug 2019
Messaggi: 17
Località: trieste
Messaggio   Inviato: 20 Ago 2019 - 11:44 Rispondi citando Torna in cima

e poi...perché battezzarlo senza dargli un nome? non capisco...infondo dare un nome non è una cosa che implica perdita di tempo...anche nell'urgenza si poteva fare...no?
Profilo Messaggio privato
Kaharot
Moderatore
Moderatore


Registrato: 24 Giu 2012
Messaggi: 2080

Messaggio   Inviato: 20 Ago 2019 - 12:32 Rispondi citando Torna in cima

guecello ha scritto:
non so se in alcuni casi battezzassero bimbi magari morti durante il trasporto al fonte battesimale


Questa cosa non è assolutamente possibile, tutti i sacramenti, infatti, sono soltanto per i vivi, perché ri-presentano la realtà celeste sulla terra. Quindi chi non è più sulla terra non ne ha bisogno perché vede la realtà celeste così com'è.
In qualche modo fa eccezione soltanto l'Eucaristia, i cui effetti salvifici sono applicabili alle anime del Purgatorio (il cosiddetto suffragio).
Questo riguarda anche la cosiddetta estrema unzione (più esattamente da dirsi unzione degli infermi), che non si può dare al defunto. E', quindi, errato aspettare che il defunto muoia per chiamare il sacerdote, perché in quel caso non potrà far altro che benedire la salma (cosa che viene fatta già durante il funerale).

_________________
La memoria è la porta indispensabile per entrare nel futuro!
K.
Profilo Messaggio privato
gianantonio_pisati
Esperto
Esperto


Registrato: 26 Set 2008
Messaggi: 2364
Località: Castelnuovo Bocca d'Adda (Lodi)
Messaggio   Inviato: 20 Ago 2019 - 14:33 Rispondi citando Torna in cima

Tornando al tema della discussione penso che si tratti di bambini nati, battezzati e morti subito dopo. Sei sicura che non ci sia scritto che sono stati battezzati in casa dall'ostetrica perché si trovava in pericolo di morte?

_________________
io 1983-G.Pietro 1955-Antonio 1920-Carlo Andrea 1886-Pietro 1850-Giulio 1812-G.Batta 1789-Francesco M. 1760-G.Batta 1717-Francesco M. 1692-G.Batta 1657-Carlo G. 1629-G.Batta 1591-G.Andrea 1565-Pietro-G.Francesco-Pietro di Bartolomeo Broffadelli e Rosa Pisati di Leonino-Bertolino-Leonino? (v. 1428)
Profilo Messaggio privato
cannella55
Livello3
Livello3


Registrato: 18 Set 2007
Messaggi: 550

Messaggio   Inviato: 21 Ago 2019 - 10:29 Rispondi citando Torna in cima

Molti ne ho trovati in cui il parroco specificava che erano stati battezzati con l'acqua dall'ostetrica, ma poi il sacerdote aveva ripetuto il battesimo, non essendo sicuro, che tutto fosse stato fatto in modo corretto.
Per i nomi non dati, non ci si deve stupire: i figli erano tanti e non si "perdeva tempo" a darne uno a chi fosse passato nella vita senza lasciare alcun segno....
Mi è anche capitato, per un mio diretto antenato, che venne battezzato dall'ostetrica e poi venne ripetuto il battesimo in chiesa, con altri padrini e madrine, scelti con calma dai genitori e non nell'urgenza del momento.
Profilo Messaggio privato
Tegani
Moderatore
Moderatore


Registrato: 04 Giu 2013
Messaggi: 668

Messaggio   Inviato: 21 Ago 2019 - 10:57 Rispondi citando Torna in cima

cannella55 ha scritto:
Molti ne ho trovati in cui il parroco specificava che erano stati battezzati con l'acqua dall'ostetrica, ma poi il sacerdote aveva ripetuto il battesimo, non essendo sicuro, che tutto fosse stato fatto in modo corretto.
Per i nomi non dati, non ci si deve stupire: i figli erano tanti e non si "perdeva tempo" a darne uno a chi fosse passato nella vita senza lasciare alcun segno....
Mi è anche capitato, per un mio diretto antenato, che venne battezzato dall'ostetrica e poi venne ripetuto il battesimo in chiesa, con altri padrini e madrine, scelti con calma dai genitori e non nell'urgenza del momento.

Nei casi di neonati battezzati dall'ostetrica il battesimo non veniva "ripetuto" dal parroco, essendo comunque valido e non ripetibile. Veniva solo completato il rito con unzione, esorcismo, ecc.

_________________
Io 1975>Papà 1944>Nonno 1914>Giuseppe 1889>Pietro 1861>Antonio 1824>Lorenzo 1794>Antonio 1762>Giovanni 1720>Domenico 1679>Bartolomeo 1647>Domenico 1615>Bartolomeo 1583>Nicolò 1556>Bartolomeo 1495 ca>Nicolò 1470 ca>Polo 1440 ca>Nicolò 1410 ca
Profilo Messaggio privato
cannella55
Livello3
Livello3


Registrato: 18 Set 2007
Messaggi: 550

Messaggio   Inviato: 21 Ago 2019 - 13:50 Rispondi citando Torna in cima

Nel registro che ho consultato, si parlava di battesimo e basta, il parroco specificava proprio che non riteneva corretta la procedura della ostetrica e quindi ha provveduto a ribattezzarlo.
Profilo Messaggio privato
Kaharot
Moderatore
Moderatore


Registrato: 24 Giu 2012
Messaggi: 2080

Messaggio   Inviato: 21 Ago 2019 - 14:02 Rispondi citando Torna in cima

cannella55 ha scritto:
Nel registro che ho consultato, si parlava di battesimo e basta, il parroco specificava proprio che non riteneva corretta la procedura della ostetrica e quindi ha provveduto a ribattezzarlo.


Non è propriamente un ri-battesimo, perché la dottrina cristiana non ammette la possibilità della ripetizione del battesimo, neanche se si passa da una confessione a un'altra (ad esempio dal Cattolicesimo all'Ortodossia). Quello che ha fatto il sacerdote si chiama, tecnicamente, battesimo sub condicione, ossia avendo il ragionevole dubbio che il primo battesimo sia nullo si procede, per sicurezza, a una nuova celebrazione del battesimo ma, se il primo risultasse valido, il "secondo" è come se non fosse mai stato celebrato.

_________________
La memoria è la porta indispensabile per entrare nel futuro!
K.
Profilo Messaggio privato
sarasax
Livello1
Livello1


Registrato: 03 Lug 2019
Messaggi: 17
Località: trieste
Messaggio   Inviato: 23 Ago 2019 - 07:54 Rispondi citando Torna in cima

grazie a tutti per i preziosi chiarimenti, purtroppo l'anno in cui ho trovato questo documento è l'813 e vi è on line solo un indice dei nati, probabilmente un sunto più tardo, nel quale non figura il nome del sacerdote ( o dell'ostetrica che ha battezzato)
grazie comunque, siete preziosi.
Profilo Messaggio privato
gianantonio_pisati
Esperto
Esperto


Registrato: 26 Set 2008
Messaggi: 2364
Località: Castelnuovo Bocca d'Adda (Lodi)
Messaggio   Inviato: 23 Ago 2019 - 10:05 Rispondi citando Torna in cima

Se è un indice può anche essere che nell'atto originale di battesimo ci sia lo spazio vuoto dopo la formula "nomen imposuit". Credo sia impossibile che negli originali atti (e non negli indici) ci sia scritto sempre anonymus...

_________________
io 1983-G.Pietro 1955-Antonio 1920-Carlo Andrea 1886-Pietro 1850-Giulio 1812-G.Batta 1789-Francesco M. 1760-G.Batta 1717-Francesco M. 1692-G.Batta 1657-Carlo G. 1629-G.Batta 1591-G.Andrea 1565-Pietro-G.Francesco-Pietro di Bartolomeo Broffadelli e Rosa Pisati di Leonino-Bertolino-Leonino? (v. 1428)
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:     
Vai a:  
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Nuova discussione   Rispondi
Precedente Versione stampabile Messaggi privati Successivo



Home Termini d'uso Privacy Contattaci Chi siamo Backend
© TuttoGenealogia.it è un dominio registrato
info@tuttogenealogia.it