Conosciamoci meglio
     Chi siamo
     Collaboratori

 Forum di ricerca
     Ricerca Antenati in Italia
     Ricerca Antenati all'estero
     Search Italian Ancestors
     Retrouvez vos ancêtres italiens
     Busqueda antepasados en Italia
     Pesquisa Ancestrais na Itália
     Suche nach Italienischen Vorfahren
     Documenti antichi
Supporta anche tu
TuttoGenealogia.it
Kaharot
lisiscal


Sei un utente Anonimo. Puoi registrarti gratuitamente cliccando qui
Abbiamo 338 ospiti e 2 iscritti in linea
Siti consigliati
In questa sezione sono raccolti siti ritenuti utili od interessanti per le tue ricerche genealogiche. Se vuoi puoi proporne anche tu. [...]

Inoltre:
Opera in: Livorno
 GIUNTI MATTEO
Messaggio personale:
Mi occupo dal 1999 di ricerche genealogiche e familiari utilizzando fonti primarie e secondarie. ...
Vedi il resto ...
Vuoi aderire anche tu ?


[visite:8928]


[visite:816]


[visite:5613]


[visite:3062]


[visite:5500]


[visite:5611]


[visite:1895]


[visite:5694]


[visite:4834]


[visite:5069]


[visite:1218]


[visite:5190]


[visite:1732]


[visite:10016]


[visite:802]


[visite:5212]


[visite:3532]


[visite:3489]

Elenco completo
  FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   LoginLogin 





Nuova discussione   Rispondi
Precedente Versione stampabile Messaggi privati Successivo
Autore Messaggio
fabifado69
Livello1
Livello1


Registrato: 26 Dic 2016
Messaggi: 224

Messaggio   Inviato: 13 Nov 2019 - 23:19 Rispondi citando Torna in cima

Buonasera a tutti amici del forum , chiedo di nuovo un vostro aiuto riguardo una mia antenata , Francesca Organtini.Girando per il web e digitando il suo cognome, Organtini,ho trovato degli spunti interessanti su cui volevo chiedere anche un vostro parere.Francesca viveva a Labro nel Lazio,confine Umbria- Lazio,ed aveva sposato il mio avo Giuseppe Novizi ,ora appunto guardando in internet ho trovato un Palazzo Organtini ad Accumoli .Labro ed Accumoli distano circa 70 km .Sia la famiglia Novizi che gli Organtini di Labro erano due famiglie benestanti ed in vista del loro piccolo borgo; riguardo questi Organtini di Accumoli ho trovato anche la storia del loro capostipite e riporto quanto letto : " Sul declinare del secolo XVI Alonso Organtini venuto in Accumoli per comando militare,vi si stanziò.La sua famiglia si divise in due linee,dipoi in tre, oltre un ramo naturale, secondochè trovasi scritto, disperso nè sobborghi e villaggi. In ognuna delle suddette linee sortirono uomini di toga e di armi...".
prima domanda , cosa è un ramo naturale? E' plausibile secondo voi che Francesca discenda da questi Organtini? suo padre si chiamava Organtino Organtini...Ringrazio in anticipo chi vorrà rispondermi Smile
Profilo Messaggio privato
Kaharot
Moderatore
Moderatore


Registrato: 24 Giu 2012
Messaggi: 2313

Messaggio   Inviato: 13 Nov 2019 - 23:26 Rispondi citando Torna in cima

Certo che è possibile, ma può anche darsi di no. I cognomi importanti, ad esempio, venivano anche usati per i bambini trovatelli.
Per confermare la tua ipotesi devi proseguire la ricerca genealogica e trovare la congiunzione, puoi anche fare una ricerca cognomastica per capire l'etimologia del cognome.
Ad esempio i cognomi patronimici sono molto diffusi e hanno diversi capostipiti, così anche i cognomi derivanti da luoghi o da mestieri. Un cognome raro, invece, è più probabile abbia un unico capostipite.

_________________
La memoria è la porta indispensabile per entrare nel futuro!
K.
Profilo Messaggio privato
fabifado69
Livello1
Livello1


Registrato: 26 Dic 2016
Messaggi: 224

Messaggio   Inviato: 13 Nov 2019 - 23:31 Rispondi citando Torna in cima

Grazie Kaharot per la risposta, volevo capire cosa fosse un ramo naturale...non mi è chiaro...Confido nell'archivio notarile che andremo a vedere a breve...
Profilo Messaggio privato
Kaharot
Moderatore
Moderatore


Registrato: 24 Giu 2012
Messaggi: 2313

Messaggio   Inviato: 13 Nov 2019 - 23:36 Rispondi citando Torna in cima

Può benissimo essere un ramo legittimo, magari antico, perché col tempo i rami cadetti si declassavano, perdendo prima il diritto al titolo e poi, piano piano beni e notorietà, era una cosa naturale.

_________________
La memoria è la porta indispensabile per entrare nel futuro!
K.
Profilo Messaggio privato
fabifado69
Livello1
Livello1


Registrato: 26 Dic 2016
Messaggi: 224

Messaggio   Inviato: 13 Nov 2019 - 23:45 Rispondi citando Torna in cima

Kaharot ha scritto:
Può benissimo essere un ramo legittimo, magari antico, perché col tempo i rami cadetti si declassavano, perdendo prima il diritto al titolo e poi, piano piano beni e notorietà, era una cosa naturale.


Grazie Very Happy
Profilo Messaggio privato
fabifado69
Livello1
Livello1


Registrato: 26 Dic 2016
Messaggi: 224

Messaggio   Inviato: 13 Nov 2019 - 23:48 Rispondi citando Torna in cima

Comunque i miei Organtini dovevano essere notabili del posto avevano una loro sepoltura nella chiesetta principale del borgo ed ho trovato un atto di morte davvero singolare e molto particolareggiato ,un racconto dei fatti molto insolito da trovare.
Profilo Messaggio privato
Kaharot
Moderatore
Moderatore


Registrato: 24 Giu 2012
Messaggi: 2313

Messaggio   Inviato: 14 Nov 2019 - 00:13 Rispondi citando Torna in cima

Il fatto di avere la concessione di una sepoltura privata è un ottimo indizio circa la notorietà di questa famiglia, è possibile che avessere istituito un beneficio su un altare della chiesa. I benefici consistevano nell'impegno da parte della famiglia di mantenere decoroso l'altare e di farvi celebrare delle messe a un sacerdote (sempre lo stesso), detto beneficiale, che era, in un certo senso, stipendiato per officiare messe su quell'altare per la famiglia.

_________________
La memoria è la porta indispensabile per entrare nel futuro!
K.
Profilo Messaggio privato
cannella55
Livello4
Livello4


Registrato: 18 Set 2007
Messaggi: 781

Messaggio   Inviato: 14 Nov 2019 - 09:17 Rispondi citando Torna in cima

Confermo: la concessione di una sepoltura, credo si chiami juspatronato, era un beneficio concesso a famiglie illustri o benefattrici del luogo in cui risiedevano.
L'unico modo per sapere è procurarsi i documenti dei tuoi antenati presunti "illustri" e a ritroso cercare di agganciarli al casato, che citi.
Un altro percorso, che mi era stato consigliato, era quello di rivolgermi alla Curia competente per vedere se esistesse qualche documento relativo alla concessione della sepoltura nel uogo di mio interesse, cosa che non sono ancora riuscita a fare.
Profilo Messaggio privato
fabifado69
Livello1
Livello1


Registrato: 26 Dic 2016
Messaggi: 224

Messaggio   Inviato: 14 Nov 2019 - 13:30 Rispondi citando Torna in cima

fabifado69 ha scritto:
Grazie Kaharot per la risposta, volevo capire cosa fosse un ramo naturale...non mi è chiaro...Confido nell'archivio notarile che andremo a vedere a breve...

Ho provato a digitare su google unica cosa che appare è che è un cognome diffuso essenzialmente a Roma e poi c'è la solita esca per boccaloni degli stemmi araldici in cui si menziona una famiglia Organtini di Roma nobili cavalieri aurati ,che potrebbe effettivamente riportare alla storia che ho trovato su google dell'Alonso Organtini arrivato ada accumoli per ordine militare...il resto è quello che ho postato sopra Smile la ricerca continua...
Profilo Messaggio privato
fabifado69
Livello1
Livello1


Registrato: 26 Dic 2016
Messaggi: 224

Messaggio   Inviato: 14 Nov 2019 - 13:33 Rispondi citando Torna in cima

cannella55 ha scritto:
Confermo: la concessione di una sepoltura, credo si chiami juspatronato, era un beneficio concesso a famiglie illustri o benefattrici del luogo in cui risiedevano.
L'unico modo per sapere è procurarsi i documenti dei tuoi antenati presunti "illustri" e a ritroso cercare di agganciarli al casato, che citi.
Un altro percorso, che mi era stato consigliato, era quello di rivolgermi alla Curia competente per vedere se esistesse qualche documento relativo alla concessione della sepoltura nel uogo di mio interesse, cosa che non sono ancora riuscita a fare.

Grazie mille Cannella,gentile come sempre Smile, non saprei neanche a che Curia potrebbe appartenere il paese di Labro...ora forse Rieti ma fino al 1930 circa faceva parte dell'Umbria ,credo provincia di Perugia...
Profilo Messaggio privato
cannella55
Livello4
Livello4


Registrato: 18 Set 2007
Messaggi: 781

Messaggio   Inviato: 14 Nov 2019 - 14:06 Rispondi citando Torna in cima

Incuriosita, ho chiesto alla mia amica archivista, che mi ha detto che solo negli atti di morte veniva citato il luogo della sepoltura, se diverso dal cimitero, di solito adiacente alla parrocchia.
Un altro sistema per trovare eventuali nomi, cognomi, diritti concessi ecc. sarebbe quello di vedere se nel paese esistessero delle Confraternite, che si occupavano dei funerali e registravano il fatto, almeno in Piemonte.
Nel mio paese non è rimasto nulla, quindi, ricerca già finita!!
Grazie per le tue parole.
Profilo Messaggio privato
Kaharot
Moderatore
Moderatore


Registrato: 24 Giu 2012
Messaggi: 2313

Messaggio   Inviato: 14 Nov 2019 - 17:17 Rispondi citando Torna in cima

cannella55 ha scritto:

Nel mio paese non è rimasto nulla, quindi, ricerca già finita!!


In realtà ci sono altre possibilità per trovare tali benefici e queste sono legate all'Archivio Diocesano. In esso ci sono sicuramente le Visite Pastorali, in queste visite i vescovi - o chi per loro - visitavano tutte le chiese di un dato paese e controllavano le condizioni generali dell'edificio e quelle particolari di ogni altare, veniva, quindi, redatto un verbale, che era conservato nell'Archivio Diocesano. Parlando degli altari si citavano anche i benefici ad essi connessi e chi ne era il titolare.
Un'altra possibilità sta in specifici elenchi richiesti dalla Curia Vescovile ai parroci, in cui si richiedeva di specificare chiese, confraternite, benefici e quant'altro era connesso alla vita ecclesiastica della parrocchia.
Tale pratica entrò in vigore dopo il Concilio di Trento e si doveva fare ogni 5 anni (tuttora è così), anche se spesso gli anni si allungavano di parecchio. Per cui attualmente sono consultabili, un po' ovunque salvo danni e sparizioni impreviste, le visite pastorali dal XVI al XX secolo.
Un'altra possibilità sono i notai, perché l'erezione del beneficio avveniva con atto notarile, e spesso anche i passaggi del beneficio da un sacerdote a un altro avvenivano attraverso atto notarile. Ma ovviamente per far questo bisognerebbe sapere quando fu eretto il beneficio o quando cambiava da un sacerdote a un altro.

_________________
La memoria è la porta indispensabile per entrare nel futuro!
K.
Profilo Messaggio privato
fabifado69
Livello1
Livello1


Registrato: 26 Dic 2016
Messaggi: 224

Messaggio   Inviato: 14 Nov 2019 - 23:04 Rispondi citando Torna in cima

Kaharot ha scritto:
cannella55 ha scritto:

Nel mio paese non è rimasto nulla, quindi, ricerca già finita!!


In realtà ci sono altre possibilità per trovare tali benefici e queste sono legate all'Archivio Diocesano. In esso ci sono sicuramente le Visite Pastorali, in queste visite i vescovi - o chi per loro - visitavano tutte le chiese di un dato paese e controllavano le condizioni generali dell'edificio e quelle particolari di ogni altare, veniva, quindi, redatto un verbale, che era conservato nell'Archivio Diocesano. Parlando degli altari si citavano anche i benefici ad essi connessi e chi ne era il titolare.
Un'altra possibilità sta in specifici elenchi richiesti dalla Curia Vescovile ai parroci, in cui si richiedeva di specificare chiese, confraternite, benefici e quant'altro era connesso alla vita ecclesiastica della parrocchia.

Grazie mille Kaharot!
Tale pratica entrò in vigore dopo il Concilio di Trento e si doveva fare ogni 5 anni (tuttora è così), anche se spesso gli anni si allungavano di parecchio. Per cui attualmente sono consultabili, un po' ovunque salvo danni e sparizioni impreviste, le visite pastorali dal XVI al XX secolo.
Un'altra possibilità sono i notai, perché l'erezione del beneficio avveniva con atto notarile, e spesso anche i passaggi del beneficio da un sacerdote a un altro avvenivano attraverso atto notarile. Ma ovviamente per far questo bisognerebbe sapere quando fu eretto il beneficio o quando cambiava da un sacerdote a un altro.
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:     
Vai a:  
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Nuova discussione   Rispondi
Precedente Versione stampabile Messaggi privati Successivo



Home Termini d'uso Privacy Contattaci Chi siamo Backend
© TuttoGenealogia.it è un dominio registrato
info@tuttogenealogia.it