Conosciamoci meglio
     Chi siamo
     Collaboratori

 Forum di ricerca
     Ricerca Antenati in Italia
     Ricerca Antenati all'estero
     Search Italian Ancestors
     Retrouvez vos ancêtres italiens
     Busqueda antepasados en Italia
     Pesquisa Ancestrais na Itália
     Suche nach Italienischen Vorfahren
     Documenti antichi
Supporta anche tu
TuttoGenealogia.it
AleSarge
Danielade..
Tobiolo
adrianaca..
boyvi88
darcelin
elleci
fabifado6..
hit321
rafaelsd
ziadani
ziodave


Sei un utente Anonimo. Puoi registrarti gratuitamente cliccando qui
Abbiamo 244 ospiti e 12 iscritti in linea
Siti consigliati
In questa sezione sono raccolti siti ritenuti utili od interessanti per le tue ricerche genealogiche. Se vuoi puoi proporne anche tu. [...]

Inoltre:
Opera in: EMILIA-ROMAGNA
 BONDI ALESSANDRO
Messaggio personale:
Sono un genealogista professionista dal 1994. ho ricostruito la storia della mia famiglia fino al...
Vedi il resto ...
Vuoi aderire anche tu ?


[visite:8537]


[visite:495]


[visite:5238]


[visite:2747]


[visite:4816]


[visite:4897]


[visite:1139]


[visite:5324]


[visite:4166]


[visite:4749]


[visite:877]


[visite:4611]


[visite:1070]


[visite:9035]


[visite:467]


[visite:4422]


[visite:3217]


[visite:3120]

Elenco completo
  FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   LoginLogin 




Nuova discussione   Rispondi
Precedente Versione stampabile Messaggi privati Successivo
Autore Messaggio
Luciana55
Visitatore
Visitatore


Registrato: 30 Mar 2018
Messaggi: 26

Messaggio   Inviato: 11 Apr 2018 - 13:07 Rispondi citando Torna in cima

Buongiorno a tutti
Dopo essere riuscita , grazie al vostro aiuto , a ricostruire la vita in America di Maffescioni Bartolo ora cerco informazioni riguardo il suo fratellastro Maffescioni Giovanni.
Giovanni nasce a Teglio (So) 8 agosto 1864 , il 22 febbraio 1890 arriva a Victoria (Australia), muore a Corowa (Australia ) 8 maggio1914 ucciso accidentalmente dalla seconda moglie ( così riportano i giornali di allora ).
In Australia il suo nome diventa Maffene John.
Di lui ho già trovato diversi documenti : lista passeggeri della nave su cui ha viaggiato, certificato di naturalizzazione 1906 , dichiarazione giurata e articoli di giornale che raccontano della sua tragica morte.
Mi piacerebbe però riuscire ad aggiungere altri tasselli della sua vita......di lui non ho foto e non so se ha avuto figli.....
Grazie a chi vorrà darmi una mano!
Profilo Messaggio privato
ziadani
Amministratore
Amministratore


Registrato: 09 Ago 2011
Località: Torino
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2019]
Messaggio   Inviato: 11 Apr 2018 - 13:51 Rispondi citando Torna in cima

Al moneto ho trovato notizie del secondo matrimonio

John Maffene in Archivio dei matrimoni dell'Australia, 1788-1950

Nome:
John Maffene
Coniuge: Elizabeth Stannard
Data del matrimonio: 1913
Luogo del matrimonio: New South Wales
Luogo di registrazione: Corowa, New South Wales
Anno di registrazione: 1913
Numero di registrazione: 10097

L'idillio è durato poco perchè l'8 maggio 1914 Giovanni muore

John Maffene in Archivio dei decessi in Australia, 1787-1985

Nome: John Maffene
Data del decesso: 1914
Luogo del decesso: New South Wales
Padre: John
Madre: Mary
Anno di registrazione: 1914
Luogo di registrazione: Corowa, New South Wales
Numero di registrazione: 7831

John Maffene in New South Wales, Australia, Archivio delle schede dei patrimoni delle persone decedute, 1859-1958

Nome: John Maffene
Luogo di residenza: Corowa
Data del decesso: 8 May 1914 (8 mag 1914)
Professione: Labourer

_________________
Daniela<Liliana 1926<Emmelina 1896<Emma 1862<Elisabetta 1820<Giacomina 1798<Santa 1761<Giacomina ~1740
Daniela<Andrea 1929< Arnaldo 1892<Giovanni 1857<Lorenzo 1827<Giulio 1804<Luigi 1770<Giulio 1723< Domenico 1703 <Giulio 1661<Giulio 1614<Domenico 1590< Giulio 1570
Profilo Messaggio privato Invia email
ziadani
Amministratore
Amministratore


Registrato: 09 Ago 2011
Località: Torino
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2019]
Messaggio   Inviato: 11 Apr 2018 - 13:56 Rispondi citando Torna in cima

Può essere che la moglie si sia risposata?

Elzth Maffene in Archivio dei matrimoni dell'Australia, 1788-1950

Nome: Elzth Maffene
Coniuge: Thos Geo Ruddle
Luogo del matrimonio: Victoria
Luogo di registrazione: Victoria
Anno di registrazione: 1916
Numero di registrazione: 11449

_________________
Daniela<Liliana 1926<Emmelina 1896<Emma 1862<Elisabetta 1820<Giacomina 1798<Santa 1761<Giacomina ~1740
Daniela<Andrea 1929< Arnaldo 1892<Giovanni 1857<Lorenzo 1827<Giulio 1804<Luigi 1770<Giulio 1723< Domenico 1703 <Giulio 1661<Giulio 1614<Domenico 1590< Giulio 1570
Profilo Messaggio privato Invia email
Luciana55
Visitatore
Visitatore


Registrato: 30 Mar 2018
Messaggi: 26

Messaggio   Inviato: 11 Apr 2018 - 14:44 Rispondi citando Torna in cima

Si, anch'io ho trovato tracce di un secondo matrimonio di Elizabeth....

La prima moglie di John pare si chiamasse Mary Dearsly
Profilo Messaggio privato
ziadani
Amministratore
Amministratore


Registrato: 09 Ago 2011
Località: Torino
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2019]
Messaggio   Inviato: 11 Apr 2018 - 15:10 Rispondi citando Torna in cima

Secondo un albero pubblicato su Ancestry, la prima moglie era

Mary HUTCHINSON
1843–1910
NASCITA 1843 • Carapook, Victoria, Australia
DECESSO 04 MAY 1910 • Corowa, New South Wales, Australia

sposata in prime nozze con

Elijah Snazell DEARSLEY
1830–1866
NASCITA 1830 • Great Thurlow, Suffolk. England
DECESSO 28 DEC 1866 • Combe Down, Suffolk, England

Il tutto da prendere con le molle (con un manico bello lungo).

_________________
Daniela<Liliana 1926<Emmelina 1896<Emma 1862<Elisabetta 1820<Giacomina 1798<Santa 1761<Giacomina ~1740
Daniela<Andrea 1929< Arnaldo 1892<Giovanni 1857<Lorenzo 1827<Giulio 1804<Luigi 1770<Giulio 1723< Domenico 1703 <Giulio 1661<Giulio 1614<Domenico 1590< Giulio 1570
Profilo Messaggio privato Invia email
ciao457
Livello2
Livello2


Registrato: 24 Set 2017
Messaggi: 351
Località: Sicilia
Messaggio   Inviato: 11 Apr 2018 - 17:24 Rispondi citando Torna in cima

Ciao,
Ho provato a mettere i dati del tuo antenato su Google, ed ho trovato su un altro Forum, qualcuno che l’anno scorso citava il tuo stesso John Maffescioni.
Link di seguito:
Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!

_________________
Agostino > Placido > Vincenzo > Nunziato 1762 > Giovanni 1794 > Carmelo 1826 > Giuseppe 1859 > Sebastiano 1897 > Salvatore 1941 > Antonino 1969 > Alessandro 2004

Angela > Venera 1831 > Francesca 1854 > Angela 1880 > Carmela 1923 > Francesca 1949 > Rosaria 1970 > Alessandro 2004
Profilo Messaggio privato Invia email Homepage
Luciana55
Visitatore
Visitatore


Registrato: 30 Mar 2018
Messaggi: 26

Messaggio   Inviato: 11 Apr 2018 - 17:48 Rispondi citando Torna in cima

Ziadani
Penso proprio che la prima moglie sia lei poiché un giornale dell' epoca così scriveva:

Dal giornale THE ALBURY BANNER END WODONGA EXPRESS del 13 maggio 1910

E’ avvenuta anche la morte mercoledì scorso 4 mag mattina della signora Maffene, moglie di John Maffene, dipendente comunale.
Era morta a 61 anni e la causa della morte era una complicazione interna, da cui la deceduta
soffriva da molto tempo.
Lei era nativa del distretto di Casterton diVictoria.
È stata due volte sposata e ha avuto una famiglia di nove figli dal suo primo marito.
I resti furono sepolti nel nuovo cimitero di Corowa giovedì dopo mezzogiorno,
Il Rev. W. W. Danks (ministro metodista) lesse il servizio di sepoltura.
Il sig. Clayton aveva l'incarico di eseguire gli interventi mortuari nel funerale.
Profilo Messaggio privato
Luciana55
Visitatore
Visitatore


Registrato: 30 Mar 2018
Messaggi: 26

Messaggio   Inviato: 11 Apr 2018 - 17:55 Rispondi citando Torna in cima

Grazie Ciao457 quel qualcuno era mio fratello che iniziava la ricerca......
Profilo Messaggio privato
ziadani
Amministratore
Amministratore


Registrato: 09 Ago 2011
Località: Torino
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2019]
Messaggio   Inviato: 11 Apr 2018 - 18:22 Rispondi citando Torna in cima

Scusa Luciana, com'è che Elisabeth gli ha sparato involontariamente?

_________________
Daniela<Liliana 1926<Emmelina 1896<Emma 1862<Elisabetta 1820<Giacomina 1798<Santa 1761<Giacomina ~1740
Daniela<Andrea 1929< Arnaldo 1892<Giovanni 1857<Lorenzo 1827<Giulio 1804<Luigi 1770<Giulio 1723< Domenico 1703 <Giulio 1661<Giulio 1614<Domenico 1590< Giulio 1570
Profilo Messaggio privato Invia email
Luciana55
Visitatore
Visitatore


Registrato: 30 Mar 2018
Messaggi: 26

Messaggio   Inviato: 11 Apr 2018 - 19:50 Rispondi citando Torna in cima

Eccoti accontentarsi Ziadani

MORTE di MAFFESCIONI GIOVANNI (Maffene John)

Dal giornale THE ALBURY BANNER END WODONGA EXPRESS del 15 maggio 1914

NOTIZIE DISTRETTUALI.
(Continua da pagina 3.)
Corowa. (Dal nostro corrispondente).

Lunedì 11 maggio.

Un uomo anziano di nome John Maffene, dipendente del consiglio comunale come cantoniere, ha incontrato la sua morte in modo tragico la sera di venerdì scorso (8 maggio 1914).
Era intento a pulire un revolver a sei camere nella sua residenza in Queen-street e sua moglie stava prendendo parte alle operazioni.
Per qualche ragione Maffene ha passato l'arma a sua moglie, che ha iniziato a tirare il grilletto. Pensava che tutte le camere fossero vuote, ma come dimostrato dagli eventi successivi una conteneva una cartuccia e questa esplose, il proiettile colpì il Maffene nella vicinanza dell'inguine.

La moglie chiese subito aiuto ai vicini. E 'stato subito constatato che lo sfortunato era gravemente ferito e dopo essere stato visto da un medico è stato portato all'ospedale pubblico e ricoverato.
Il suo caso fu giudicato fin dall'inizio senza speranza, e lo sfortunato uomo morì entro due ore da quando fu colpito.
Inutile dire che sua moglie era in grande angoscia per il tragico evento. In una dichiarazione del morente al sergente maggiore Hanna, Maffene affermò che lo sparo era risultato involontario
e che sua moglie non era in alcun modo da incolpare per quello che era accaduto.

L'uomo deceduto, che era di Nazionalità Italiana e di grossa corporatura, era stato un residente della città da molti anni, ed era stato al servizio del consiglio comunale per gli ultimi cinque o sei anni.

Si era sposato due volte. La sua prima moglie lo aveva preceduto alcuni anni prima.
Era sposato solo da circa 1 anno con l’attuale moglie.
I resti furono sepolti nel cimitero locale ieri pomeriggio. (Domenica 10 maggio 1914)


Corowa Free Press (NSW: 1875 - 1954), martedì 12 maggio 1914, pagina 3

TRISTE FATALITÀ DI SPARO

Sabato mattina scorsa è circolata la notizia in paese che il signor John Maffene era stato
fatalmente colpito nella notte precedente mentre si puliva un revolver.

Abbiamo appreso che la notizia era purtroppo vera e che lo sfortunato fu ucciso
con una ferita da proiettile all'inguine, e che dopo l'incidente è riuscito a fare solo una breve
dichiarazione in cui affermava che il fatto era puramente accidentale.

Emerge che il signor Maffene era intento a pulire una rivoltella nella sua casa, in Queen Street, e mentre si trovava in difficoltà a tirare il grilletto, sua moglie gli ha chiesto se le avesse permesso di provare.

Prese l'arma e tirò più volte, fino a quando nel revolver non si è presentata una camera che, sconosciuta a una delle parti, conteneva una cartuccia.

Ci fu un'esplosione e il proiettile entrò nell'inguine del defunto.

Il signor Maffene, che era impiegato presso il Consiglio comunale come manutentore, ha abitato a
Corowa per circa 10 o 12 anni ed è stato sempre considerato un uomo tranquillo, senza pretese, ed è stato altamente rispettato da tutti quelli che lo conoscevano.

Aveva 56 anni e lascia una vedova e un figlio a piangere la loro perdita.
I funerali si sono svolti domenica pomeriggio, i resti sono stati sepolti nel New Cemetery di Corowa.

Il signor S. W. Thompson lesse il servizio funebre alla tomba, mentre il signor Chas. Clayton era incaricato della sepoltura.

Un'inchiesta del magistrato si terrà mercoledì (Domani) sulle circostanze che riguardano il triste fatto.



Corowa Free Press (NSW: 1875 - 1954), venerdì 15 maggio 1914, pagina 2

Inchiesta del Coroner

Lo scorso mercoledì pomeriggio il coroner distrettuale (Dr. W. Shortt, J.P.) ha condotto un'inchiesta sulle circostanze che riguardano la morte di John Maffene lo scorso venerdì sera.

Il dott. W. H Lang ha fornito prove del fatto che è stato chiamato nella residenza del defunto nella
notte in questione, e quando arrivò il Maffene era in uno stato di collasso.

Trovò una ferita da proiettile sulla coscia sinistra. Il proiettile aveva attraversato l'inguine e si era conficcato nella cavità dell’addome. Lo fece trasportare all'ospedale pubblico, dove morì mezz'ora dopo l'accettazione.
Il medico il mattino seguente fece un esame post-mortem sul corpo; rivelando che un proiettile aveva perforato il suo intestino in 4 punti e aveva reciso diversi vasi sanguigni di dimensioni considerevoli.

La causa della morte era stata la perdita di sangue. Tutti gli organi del corpo erano sani e non erano presenti segni di violenza. Quando vide per la prima volta il Maffene dopo l'incidente, lo sentì dire che era stato un incidente, ma non ha detto come è successo.

Quando Elizabeth Maffene ha fatto la dichiarazione, giurata,era presente anche sergente Hanna, Essa depose:
Sono la vedova di John Maffene. Sono stata sua moglie dall' 8 agosto 1913.
Ricordo che venerdì 8 . alle 8:30 circa ero a cucire a casa in cucina.

Il mio defunto marito lasciò la cucina e andò nella stanza sul davanti, dove io ho sentito il rumore della chiave che veniva usata per aprire una grande scatola di legno.

Tornò dopo pochi minuti con un pezzo di carta marrone in una mano e un revolver nell'altra.
Ha posato il foglio sul tavolo e il revolver su di esso. Poi si diresse verso il caminetto.

Dissi:"Mi farai saltare le cervella, Jack!" Ha detto: "Sì, certo che lo farò". Questo è stato detto scherzosamente, l'ho preso come uno scherzo.
Poi gli ho chiesto se il revolver era caricato, e l'ha raccolto dal tavolo e cominciò a giocarci, e cliccò. Non so quante volte ha fatto clic.

Ho detto "è questo il modo in cui la pistola spara "e poi si è spostato dal caminetto verso il tavolo, proprio mentre stava andando a sedersi all'angolo del tavolo e mi disse "La tua mano non è abbastanza forte da poterla tirare", e non appena lui disse quelle parole era seduto sull'angolo del tavolo, in linea con la porta e in parte di fronte a me.

In quel momento ci fu uno sparo, e vidi il fuoco spegnersi dal revolver, dissi: "Oh, mio Dio, ti ho sparato?
Lui mi guardò e sorrise, e disse:" Andrà presto tutto bene. "L'ho messo sul divano allora, e lui sembrava svenisse. Ho allentato i suoi vestiti per vedere se c'era del sangue che scorreva, pensando che avrei potuto fermarlo.
C'era solo una piccola chiazza di sangue sulle sue mutande. Ho notato la ferita sulla sua coscia con un po 'sangue proveniente da essa.

Sono uscita e ho chiamato la signora Fred King per chiamare il medico, e subito dopo il sergente maggiore Hanna arrivò e John disse, in risposta a una domanda del sergente: "È tutto vero, sergente”.
Ho quindi fatto una dichiarazione al sergente in presenza di John simile alle cose che ho
appena raccontato, e il sergente disse a mio marito, "Senti cosa dice tua moglie in riferimento alla questione” Egli ha detto: "Sì, va tutto bene".

Ha anche detto che non lo sapeva che il revolver era stato caricato. Ho sentito anche mio marito dire al sergente che ha estratto il revolver fuori dalla scatola per pulirlo, e ha ripetuto di nuovo 'che è stato un incidente.
Poi mi ha detto "Mia cara, consegnati ", in presenza del sergente. Quel giorno io e mio marito eravamo in rapporti amichevoli. A volte era molto litigioso, specialmente su cose banali, ed era molto difficile andare d'accordo con lui.
Non mi ha mai accusata di cattiva condotta in nessun momento. Non ha proprietà per le mie conoscenze oltre mobili e strumenti.
È stato assicurato contro un incidente qualche tempo prima che venissi a Corowa.
È stato un impiegato del consiglio comunale. Non c'era nessun problema nel matrimonio.

Ho sentito dire al Sergente Hanna che possedeva il revolver per la sua protezione quando era solo, e che lo aveva tenuto bene.

Avevo visto il revolver in un'occasione precedente quando me lo mostrò solo per curiosità.

Violet King, moglie di Wm.
Anche King, che abitava in Queen-street, accanto alla signora Maffene, diede testimonianza a sostegno del precedente testimone (la moglie).

Il sergente maggiore Hanna ha dettagliato le circostanze che hanno preceduto l’accettazione
del defunto in ospedale, e ha confermato la dichiarazione della signora Maffene quando è entrato
in casa ha detto alla signora Maffene "Cosa è successo”, e lei ha detto, "gli ho sparato involontariamente”.
Le ho chiesto con cosa gli ha sparato e lei ha detto revolver.
Ho esaminò il revolver e ho trovato il tamburo vuoto .
Allora chiesi a Maffene: "È vero"? ha detto, "Sì, è stato un incidente.
Gli ho chiesto dove aveva preso l’arma, e Maffene disse che l’aveva da un bel po 'di tempo.
Quindi lo esaminai, trovai una ferita da proiettile nella coscia. Io ero presente all'ospedale quando è morto.
Il coroner ha emesso un verdetto con effetto che ha stabilito che John Maffene all’Ospedale Pubblico Corowa l'8 maggio 1914 era morto per gli effetti di una ferita da un revolver causato accidentalmente da sua moglie Elizabeth Maffene.




MORTE di MAFFESCIONI GIOVANNI (Maffene John)

Dal giornale THE ALBURY BANNER END WODONGA EXPRESS del 15 maggio 1914

NOTIZIE DISTRETTUALI.
(Continua da pagina 3.)
Corowa. (Dal nostro corrispondente).

Lunedì 11 maggio.

Un uomo anziano di nome John Maffene, dipendente del consiglio comunale come cantoniere, ha incontrato la sua morte in modo tragico la sera di venerdì scorso (8 maggio 1914).
Era intento a pulire un revolver a sei camere nella sua residenza in Queen-street e sua moglie stava prendendo parte alle operazioni.
Per qualche ragione Maffene ha passato l'arma a sua moglie, che ha iniziato a tirare il grilletto. Pensava che tutte le camere fossero vuote, ma come dimostrato dagli eventi successivi una conteneva una cartuccia e questa esplose, il proiettile colpì il Maffene nella vicinanza dell'inguine.

La moglie chiese subito aiuto ai vicini. E 'stato subito constatato che lo sfortunato era gravemente ferito e dopo essere stato visto da un medico è stato portato all'ospedale pubblico e ricoverato.
Il suo caso fu giudicato fin dall'inizio senza speranza, e lo sfortunato uomo morì entro due ore da quando fu colpito.
Inutile dire che sua moglie era in grande angoscia per il tragico evento. In una dichiarazione del morente al sergente maggiore Hanna, Maffene affermò che lo sparo era risultato involontario
e che sua moglie non era in alcun modo da incolpare per quello che era accaduto.

L'uomo deceduto, che era di Nazionalità Italiana e di grossa corporatura, era stato un residente della città da molti anni, ed era stato al servizio del consiglio comunale per gli ultimi cinque o sei anni.

Si era sposato due volte. La sua prima moglie lo aveva preceduto alcuni anni prima.
Era sposato solo da circa 1 anno con l’attuale moglie.
I resti furono sepolti nel cimitero locale ieri pomeriggio. (Domenica 10 maggio 1914)


Corowa Free Press (NSW: 1875 - 1954), martedì 12 maggio 1914, pagina 3

TRISTE FATALITÀ DI SPARO

Sabato mattina scorsa è circolata la notizia in paese che il signor John Maffene era stato
fatalmente colpito nella notte precedente mentre si puliva un revolver.

Abbiamo appreso che la notizia era purtroppo vera e che lo sfortunato fu ucciso
con una ferita da proiettile all'inguine, e che dopo l'incidente è riuscito a fare solo una breve
dichiarazione in cui affermava che il fatto era puramente accidentale.

Emerge che il signor Maffene era intento a pulire una rivoltella nella sua casa, in Queen Street, e mentre si trovava in difficoltà a tirare il grilletto, sua moglie gli ha chiesto se le avesse permesso di provare.

Prese l'arma e tirò più volte, fino a quando nel revolver non si è presentata una camera che, sconosciuta a una delle parti, conteneva una cartuccia.

Ci fu un'esplosione e il proiettile entrò nell'inguine del defunto.

Il signor Maffene, che era impiegato presso il Consiglio comunale come manutentore, ha abitato a
Corowa per circa 10 o 12 anni ed è stato sempre considerato un uomo tranquillo, senza pretese, ed è stato altamente rispettato da tutti quelli che lo conoscevano.

Aveva 56 anni e lascia una vedova e un figlio a piangere la loro perdita.
I funerali si sono svolti domenica pomeriggio, i resti sono stati sepolti nel New Cemetery di Corowa.

Il signor S. W. Thompson lesse il servizio funebre alla tomba, mentre il signor Chas. Clayton era incaricato della sepoltura.

Un'inchiesta del magistrato si terrà mercoledì (Domani) sulle circostanze che riguardano il triste fatto.



Corowa Free Press (NSW: 1875 - 1954), venerdì 15 maggio 1914, pagina 2

Inchiesta del Coroner

Lo scorso mercoledì pomeriggio il coroner distrettuale (Dr. W. Shortt, J.P.) ha condotto un'inchiesta sulle circostanze che riguardano la morte di John Maffene lo scorso venerdì sera.

Il dott. W. H Lang ha fornito prove del fatto che è stato chiamato nella residenza del defunto nella
notte in questione, e quando arrivò il Maffene era in uno stato di collasso.

Trovò una ferita da proiettile sulla coscia sinistra. Il proiettile aveva attraversato l'inguine e si era conficcato nella cavità dell’addome. Lo fece trasportare all'ospedale pubblico, dove morì mezz'ora dopo l'accettazione.
Il medico il mattino seguente fece un esame post-mortem sul corpo; rivelando che un proiettile aveva perforato il suo intestino in 4 punti e aveva reciso diversi vasi sanguigni di dimensioni considerevoli.

La causa della morte era stata la perdita di sangue. Tutti gli organi del corpo erano sani e non erano presenti segni di violenza. Quando vide per la prima volta il Maffene dopo l'incidente, lo sentì dire che era stato un incidente, ma non ha detto come è successo.

Quando Elizabeth Maffene ha fatto la dichiarazione, giurata,era presente anche sergente Hanna, Essa depose:
Sono la vedova di John Maffene. Sono stata sua moglie dall' 8 agosto 1913.
Ricordo che venerdì 8 . alle 8:30 circa ero a cucire a casa in cucina.

Il mio defunto marito lasciò la cucina e andò nella stanza sul davanti, dove io ho sentito il rumore della chiave che veniva usata per aprire una grande scatola di legno.

Tornò dopo pochi minuti con un pezzo di carta marrone in una mano e un revolver nell'altra.
Ha posato il foglio sul tavolo e il revolver su di esso. Poi si diresse verso il caminetto.

Dissi:"Mi farai saltare le cervella, Jack!" Ha detto: "Sì, certo che lo farò". Questo è stato detto scherzosamente, l'ho preso come uno scherzo.
Poi gli ho chiesto se il revolver era caricato, e l'ha raccolto dal tavolo e cominciò a giocarci, e cliccò. Non so quante volte ha fatto clic.

Ho detto "è questo il modo in cui la pistola spara "e poi si è spostato dal caminetto verso il tavolo, proprio mentre stava andando a sedersi all'angolo del tavolo e mi disse "La tua mano non è abbastanza forte da poterla tirare", e non appena lui disse quelle parole era seduto sull'angolo del tavolo, in linea con la porta e in parte di fronte a me.

In quel momento ci fu uno sparo, e vidi il fuoco spegnersi dal revolver, dissi: "Oh, mio Dio, ti ho sparato?
Lui mi guardò e sorrise, e disse:" Andrà presto tutto bene. "L'ho messo sul divano allora, e lui sembrava svenisse. Ho allentato i suoi vestiti per vedere se c'era del sangue che scorreva, pensando che avrei potuto fermarlo.
C'era solo una piccola chiazza di sangue sulle sue mutande. Ho notato la ferita sulla sua coscia con un po 'sangue proveniente da essa.

Sono uscita e ho chiamato la signora Fred King per chiamare il medico, e subito dopo il sergente maggiore Hanna arrivò e John disse, in risposta a una domanda del sergente: "È tutto vero, sergente”.
Ho quindi fatto una dichiarazione al sergente in presenza di John simile alle cose che ho
appena raccontato, e il sergente disse a mio marito, "Senti cosa dice tua moglie in riferimento alla questione” Egli ha detto: "Sì, va tutto bene".

Ha anche detto che non lo sapeva che il revolver era stato caricato. Ho sentito anche mio marito dire al sergente che ha estratto il revolver fuori dalla scatola per pulirlo, e ha ripetuto di nuovo 'che è stato un incidente.
Poi mi ha detto "Mia cara, consegnati ", in presenza del sergente. Quel giorno io e mio marito eravamo in rapporti amichevoli. A volte era molto litigioso, specialmente su cose banali, ed era molto difficile andare d'accordo con lui.
Non mi ha mai accusata di cattiva condotta in nessun momento. Non ha proprietà per le mie conoscenze oltre mobili e strumenti.
È stato assicurato contro un incidente qualche tempo prima che venissi a Corowa.
È stato un impiegato del consiglio comunale. Non c'era nessun problema nel matrimonio.

Ho sentito dire al Sergente Hanna che possedeva il revolver per la sua protezione quando era solo, e che lo aveva tenuto bene.

Avevo visto il revolver in un'occasione precedente quando me lo mostrò solo per curiosità.

Violet King, moglie di Wm.
Anche King, che abitava in Queen-street, accanto alla signora Maffene, diede testimonianza a sostegno del precedente testimone (la moglie).

Il sergente maggiore Hanna ha dettagliato le circostanze che hanno preceduto l’accettazione
del defunto in ospedale, e ha confermato la dichiarazione della signora Maffene quando è entrato
in casa ha detto alla signora Maffene "Cosa è successo”, e lei ha detto, "gli ho sparato involontariamente”.
Le ho chiesto con cosa gli ha sparato e lei ha detto revolver.
Ho esaminò il revolver e ho trovato il tamburo vuoto .
Allora chiesi a Maffene: "È vero"? ha detto, "Sì, è stato un incidente.
Gli ho chiesto dove aveva preso l’arma, e Maffene disse che l’aveva da un bel po 'di tempo.
Quindi lo esaminai, trovai una ferita da proiettile nella coscia. Io ero presente all'ospedale quando è morto.
Il coroner ha emesso un verdetto con effetto che ha stabilito che John Maffene all’Ospedale Pubblico Corowa l'8 maggio 1914 era morto per gli effetti di una ferita da un revolver causato accidentalmente da sua moglie Elizabeth Maffene.
Profilo Messaggio privato
ziadani
Amministratore
Amministratore


Registrato: 09 Ago 2011
Località: Torino
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2019]
Messaggio   Inviato: 11 Apr 2018 - 20:24 Rispondi citando Torna in cima

Mamma mia, che imprudenza!

_________________
Daniela<Liliana 1926<Emmelina 1896<Emma 1862<Elisabetta 1820<Giacomina 1798<Santa 1761<Giacomina ~1740
Daniela<Andrea 1929< Arnaldo 1892<Giovanni 1857<Lorenzo 1827<Giulio 1804<Luigi 1770<Giulio 1723< Domenico 1703 <Giulio 1661<Giulio 1614<Domenico 1590< Giulio 1570
Profilo Messaggio privato Invia email
Luciana55
Visitatore
Visitatore


Registrato: 30 Mar 2018
Messaggi: 26

Messaggio   Inviato: 11 Apr 2018 - 20:53 Rispondi citando Torna in cima

Già è vero!
Grazie agli articoli dei giornali abbiamo saputo come sono andate le cose, noi sapevamo solo della sua morte cruenta e pensavamo ad un omicidio volontario....
In un articolo si legge che John lascia la vedova e un figlio....Ma io non trovo traccia del figlio....
Profilo Messaggio privato
ziadani
Amministratore
Amministratore


Registrato: 09 Ago 2011
Località: Torino
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2019]
Messaggio   Inviato: 11 Apr 2018 - 21:09 Rispondi citando Torna in cima

Hi cercato anch'io. Dovrebbe essere nato tra il 1910 e il 1914. A meno che non sia poi stato registrato a nome del secondo marito di Elisabeth.
Provo a cercare ancora.

_________________
Daniela<Liliana 1926<Emmelina 1896<Emma 1862<Elisabetta 1820<Giacomina 1798<Santa 1761<Giacomina ~1740
Daniela<Andrea 1929< Arnaldo 1892<Giovanni 1857<Lorenzo 1827<Giulio 1804<Luigi 1770<Giulio 1723< Domenico 1703 <Giulio 1661<Giulio 1614<Domenico 1590< Giulio 1570
Profilo Messaggio privato Invia email
11011993
Livello1
Livello1


Registrato: 09 Dic 2017
Messaggi: 221
Località: Torremaggiore
Messaggio   Inviato: 14 Apr 2018 - 20:49 Rispondi citando Torna in cima

Salve, su questo sito ho trovato la figlia di Elizabeth Stannard Ruddle e Thomas Geroge Ruddle. Si chiamava Florence Bessie Ruddle nata nel 1919 e figlia unica.
Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!


Quindi non penso che il figlio di Elizabeth e John abbia preso il cognome del secondo marito di Elizabeth
Profilo Messaggio privato
Luciana55
Visitatore
Visitatore


Registrato: 30 Mar 2018
Messaggi: 26

Messaggio   Inviato: 15 Apr 2018 - 11:14 Rispondi citando Torna in cima

Grazie per la risposta! Ma da un giornale dell' epoca che annuncia la morte di George Thomas sembrerebbe avessero avuto 4 figli


.- il 2 marzo al 588 White XV jHorse-rd .. Mltcham. George Thomas Ruddle, il caro, amato marito di Elisabetta e amorevole padre di Fred, Florenco (Mrs. Dlckman), Jack e Lois, di età compresa tra 07 anni.

3 marzo 1948
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:     
Vai a:  
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Nuova discussione   Rispondi
Precedente Versione stampabile Messaggi privati Successivo



Home Termini d'uso Privacy Contattaci Chi siamo Backend
© TuttoGenealogia.it è un dominio registrato
info@tuttogenealogia.it