Conosciamoci meglio
     Chi siamo
     Collaboratori

 Forum di ricerca
     Ricerca Antenati in Italia
     Ricerca Antenati all'estero
     Search Italian Ancestors
     Retrouvez vos ancêtres italiens
     Busqueda antepasados en Italia
     Pesquisa Ancestrais na Itália
     Suche nach Italienischen Vorfahren
     Documenti antichi
Supporta anche tu
TuttoGenealogia.it
AleSarge
Francoise..
Siropik
Tegani
adasdia
adriacci
cannella5..
gianluigi..
mmogno


Sei un utente Anonimo. Puoi registrarti gratuitamente cliccando qui
Abbiamo 300 ospiti e 9 iscritti in linea
Siti consigliati
In questa sezione sono raccolti siti ritenuti utili od interessanti per le tue ricerche genealogiche. Se vuoi puoi proporne anche tu. [...]

Inoltre:
Opera in: Firenze
 PIERAZZINI PAOLO
Messaggio personale:
Mi occupo di ricerche genealogiche dal 2014. Zone operative i territori delle Curie Vescovili Tos...
Vedi il resto ...
Vuoi aderire anche tu ?


[visite:8798]


[visite:718]


[visite:5473]


[visite:2947]


[visite:5249]


[visite:5340]


[visite:1597]


[visite:5553]


[visite:4609]


[visite:4949]


[visite:1080]


[visite:5037]


[visite:1502]


[visite:9584]


[visite:664]


[visite:4941]


[visite:3404]


[visite:412]


[visite:3356]

Elenco completo
  FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   LoginLogin 





Nuova discussione   Rispondi
Precedente Versione stampabile Messaggi privati Successivo
Autore Messaggio
alegdansk
Livello2
Livello2


Registrato: 27 Feb 2018
Messaggi: 302
Località: Danzica
Messaggio   Inviato: 25 Set 2018 - 01:57 Rispondi citando Torna in cima

La nonna del mio bisnonno, contadina nubile di un piccolo paese abruzzese di nome Lucia Napoleone, ebbe 3 figli da padre incerto, nati a pochi anni di sistanza l'uno dall'altro:
La prima, Rosangela, nata nel 1844
Il secondo, Antonio (mio trisnonno) nato nel 1848
La terza, Nunziata, nata nel 1853 (...e morta due anni più tardi assieme alla madre Lucia, lo stesso giorno, a poche ore di distanza...probabilmente per l'epidemia di colera scoppiata in Italia nel biennio 1854/1855).
Logicamente Lucia trasmise il suo cognome ai tre figli (che oggi di conseguenza mi porto addosso anche io...anche se io oggi in realtà dovrei avere il cognome di quell'uomo misterioso che la mise incinta).
Inizialmente devo ammettere che per me, "genealogista" dilettante ed alle prime armi, fu abbastanza inaspetatta come cosa.
Pensavo a questa cosa in continuazione, cercando di capire la situazione e di come poteva essere stata la reputazione che una contadina di una famiglia numerosa di metà '800 potesse avere nel suo piccolo paese rurale di quell'epoca, dopo aver dato alla luce 3 bambini a ripetizione senza sposarsi e senza che il padre li riconoscesse. La sua nomea deve essere stata quanto meno scandalosa in paese...ed inoltre questi bambini potevano addirittura essere figli di padri diversi e non per forza dello stesso uomo.
Il fatto che Lucia ed i suoi figli abbiano poi continuato a vivere nella sua famiglia coi nonni, i cugini, gli zii eccetera fa sembrare tutto assolutamente normale, quando invece deve essere stato davvero un incubo per lei...o almeno credo.
Ho studiato centinaia, di atti nel frattempo per le mie ricerche di famiglia e mi è capitato solo un'altra volta di trovare un caso simile
a quello di Lucia... e cioè di una donna che aveva avuto due figli nati da padre incerto e morti quasi subito.

A voi è mai successo di incontrare casi simili?
Profilo Messaggio privato
ciganasimona
Staff
Staff


Registrato: 25 Giu 2007
Località: Pasiano (Pordenone)
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2019]
Messaggio   Inviato: 25 Set 2018 - 15:04 Rispondi citando Torna in cima

Recentemente, ho esplorato un ramo della mia famiglia, di fatto questa coppia era sposata religiosamente, hanno avuto 3 figlie che allo stato civile risultano figlie del padre, e di donna non sposata ... ecc..., si sposano civilmente nel 1927, riconoscendo solo una delle tre figlie in quanto le altre sono morte ...

Simona

_________________
Simona 1977 > Cesarino Adriano 1950 > Vittorio1918 > Luigi 1876 > Antonio 1847 > Giuseppe 1804
Profilo Messaggio privato
alegdansk
Livello2
Livello2


Registrato: 27 Feb 2018
Messaggi: 302
Località: Danzica
Messaggio   Inviato: 25 Set 2018 - 15:28 Rispondi citando Torna in cima

eh sì Simona, 'sta cosa dei matrimoni civili e religiosi che vanno su due strade separate è bella fastidiosa per chi deve capirci qualcosa come noi ricercatori...
Profilo Messaggio privato
sonia67
Livello6
Livello6


Registrato: 30 Ago 2014
Messaggi: 1390

Messaggio   Inviato: 25 Set 2018 - 16:23 Rispondi citando Torna in cima

Tenterò di assumere la difesa della nonna Smile
In periodi dove il divorzio non esisteva c'erano delle coppie che per il motivo che sia, abitavano sotto lo stesso tetto, "mori uxori" ("come un matrimonio").
Forse i vicini nemmeno lo sapevano che non erano sposati (la famiglia forse si) e a volte c'era pure un taci d'accordo con il prete per non far conoscere a chiunque questa cosa.
Potrebbe avere avuto anche la "fortuna" (si fa per dire) che fosse un lontano parente o uno con il suo stesso cognome (tutto può essere) e la cosa era fatta.

E tu dirai, allora perché non mettere anche il di lui nome?
Beh, erano tempi che non tutti sapevano leggere e scrivere quindi chi andava in Parrocchia? o in Municipio? a vedere gli atti e comprovare quale fosse il cognome dei bambini o come redatto l'atto.

Conosco due casi di ricerche che ho fatto, in una l'uomo veniva di un altro paese non tanto vicino, dove era già stato sposato, e per motivi personali non co-abitava più con sua vera moglie, (come esempio, i dissidi e i matrimoni d'interessi, e anche le malattie mentali esistevano e come) ma lui era ancora giovane e non voleva condannarsi a una esistenza solitaria per una causa irrimediabile, e quindi era tenuto ad aspettare che il vincolo si sciogliesse per morte chissà quando...
Comunque non poteva risposarsi, per cui rimaneva ignoto alle dichiarazioni, ma non nella vita reale.

In questo caso può darsi che la morte invece prematura di questa Lucia, e della sua figlia piccola, non abbia permesso di riparare una situazione come questa in tempo, d'altronde se c'era l'epidemia, può essere morto pure lui, il padre dei bambini.

Potresti vedere (con fortuna) se trovi qualcosa in Archivio Parrocchiale, pero questi sono giustamente i casi per i quali i preti non vogliono che vengano visti i libri o le filze di famiglie (perché ledono la buona immagine delle persone, e per questo la Chiesa non ha il limite dei 70 anni per liberare la consulta)
Hai visto tutti i registri di lei, nascita, battesimi dei figli, morte di lei e dei figli, ecc.)
Lo stato dell'anime cosa dice della composizione della famiglia?
Profilo Messaggio privato
alegdansk
Livello2
Livello2


Registrato: 27 Feb 2018
Messaggi: 302
Località: Danzica
Messaggio   Inviato: 25 Set 2018 - 18:46 Rispondi citando Torna in cima

Sonia, mi stai aprendo un mondo!
Con queste pulci che mi hai messo nell'orecchio credo che sia da rimettere in discussione tutto a questo punto e prevedo notti insonni a ristudiarmi tutte le connessioni di questa Lucia col resto della famiglia...
Grazie davvero per i vari spunti che mi hai dato Wink
Profilo Messaggio privato
alegdansk
Livello2
Livello2


Registrato: 27 Feb 2018
Messaggi: 302
Località: Danzica
Messaggio   Inviato: 25 Set 2018 - 19:06 Rispondi citando Torna in cima

Quello che so di Lucia, l'ho scoperto unicamente dal sito "Antenati".
Ho il suo atto di nascita del 1814.
So che perse la madre all'età di 6 anni.
Il padre si risposa molto presto con una ragazza molto più giovane.
Lucia perciò viene cresciuta da una giovane matrigna (di soli 16 anni più anziana di lei).
A 27 anni perde anche il padre.
A 30 ha la prima figlia Rosangela.
A 34 ha il secondo figlio Antonio.
A 39 ha la terza figlia Nunziata.
A 41 muore insieme alla piccola Nunziata di appena due anni (anno 1855...presumo x colera)
I figli rimasti orfani, Rosangela (11 anni) e Antonio (7 anni) cresceranno insieme alla matrigna della madre, si sposeranno ed avranno i loro figli.
Ho tutti gli atti. Quelli di Lucia e quelli dei suoi figli.

Cosa curiosa...il figlio Antonio, ormai 60enne, testimone di nozze del suo unico figlio, celebrato a Roma, si firma Napoleoni (anzichè Napoleone) e così fà pure suo figlio.
Anche se il funzionario compila l'atto col cognome dei due, scritto correttamente, loro si firmano Napoleoni. Con la "I" finale.
La stessa "I" che oggi ho stampata sul mio passaporto...perchè il figlio di Antonio fece registrare in seguito anche i suoi figli col cognome modificato...ed uno dei suoi figli era mio nonno..che poi trasmise il cognome a mio padre.
Sembra un modo per dissociarsi da un passato scomodo...da natali scomodi...non so.

Per lo stato delle anime devo chiedere in Parrocchia??
Profilo Messaggio privato
sonia67
Livello6
Livello6


Registrato: 30 Ago 2014
Messaggi: 1390

Messaggio   Inviato: 25 Set 2018 - 21:26 Rispondi citando Torna in cima

Se il paese fosse Nocciano, Questo sito lo hai visto? e molto completo e pieno di Napolione poi Napoleone
Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!


E quello del tuo amico Anthony?
Forse lui ti può orientare meglio con lo stato delle anime
Profilo Messaggio privato
alegdansk
Livello2
Livello2


Registrato: 27 Feb 2018
Messaggi: 302
Località: Danzica
Messaggio   Inviato: 25 Set 2018 - 22:09 Rispondi citando Torna in cima

Sì è quello di Anthony Smile
Ha fatto un davvero un gran lavoro e sta studiando anche i paesi limitrofi.

Scusa la domanda, non ho molta esperienza...
Questi Stati delle Anime venivano compilati ogni anno dai parroci?

Altra domanda:
Tu hai idea del motivo per cui Napolione sia diventato Napoleone nel passaggio dal latino all'italiano?
Capisco per esempio che Jacobus diventi Giacomo...ma perchè Napolione diventa Napoleone???
Profilo Messaggio privato
ciao457
Livello2
Livello2


Registrato: 24 Set 2017
Messaggi: 361
Località: Sicilia
Messaggio   Inviato: 25 Set 2018 - 22:24 Rispondi citando Torna in cima

Il fratello della mia bisnonna ha avuto 10 figli dalla moglie (tutti riconosciuti) e 9 da un'altra donna, che risultano da padre ignoto.

_________________
Agostino > Placido > Vincenzo
> Nunziato 1762 > Giovanni 1794 >
Carmelo 1826 > Giuseppe 1859
> Sebastiano 1897 > Salvatore 1941 >
Antonino 1969 > Alessandro 2004

Smile
Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!
Profilo Messaggio privato Invia email Homepage
Strategico8
Livello3
Livello3


Registrato: 27 Nov 2015
Messaggi: 655
Località: Udine
Messaggio   Inviato: 25 Set 2018 - 22:39 Rispondi citando Torna in cima

ciao457 ha scritto:
Il fratello della mia bisnonna ha avuto 10 figli dalla moglie (tutti riconosciuti) e 9 da un'altra donna, che risultano da padre ignoto.


Come fai a sapere che ha avuto 9 illegittimi? Vox populi o hai prove tangibili?

_________________
Luca (1987)< Mauro (1955)< Mario (1928)< Giuseppe (1893)< Antonio (1858)< Pietro (1820)< Antonio (1774)< Francesco (1744)< Antonio (1707)< Giovanni Battista (1680)< Francesco (1645 c.)< Antonio (1602 c.)< Giovanni (ante 1563) < Giacomo (ante 1529)
Profilo Messaggio privato
alegdansk
Livello2
Livello2


Registrato: 27 Feb 2018
Messaggi: 302
Località: Danzica
Messaggio   Inviato: 25 Set 2018 - 22:46 Rispondi citando Torna in cima

ciao457 ha scritto:
Il fratello della mia bisnonna ha avuto 10 figli dalla moglie (tutti riconosciuti) e 9 da un'altra donna, che risultano da padre ignoto.


...comincio a farmi un'idea...
Profilo Messaggio privato
claudio19
Livello1
Livello1


Registrato: 07 Mag 2009
Messaggi: 183

Messaggio   Inviato: 30 Set 2018 - 23:00 Rispondi citando Torna in cima

Ho letto nel primo msg dell'epidemia di colera, dove hai trovati i dati relativi all'epidemia o alle epidemie dell'800 ?

grazie

_________________
Claudio<Silvio 1915<Celso 1884<Luigi 1855<Gaetano 1823<Giuseppe Marco 1798
Claudio<Ines 1924<Leopoldo 1883<Giovanni 1853<Serafino 1816<Felice 1778
Profilo Messaggio privato
alegdansk
Livello2
Livello2


Registrato: 27 Feb 2018
Messaggi: 302
Località: Danzica
Messaggio   Inviato: 01 Ott 2018 - 18:42 Rispondi citando Torna in cima

claudio19 ha scritto:
Ho letto nel primo msg dell'epidemia di colera, dove hai trovati i dati relativi all'epidemia o alle epidemie dell'800 ?

grazie


Ciao Claudio,
Il colera è la malattia infettiva tipica dell'800.
Prima dell'800 è ancora la peste o il vaiolo a farla da padrone.
Le epidemie più drammatiche dell'800 (a parte quella di tifo, scoppiata a seguito della grande carestia del 1817 che investì mezzo mondo a causa delle eruzioni del vulcano Tambora in Indonesia, che cambiò drasticamente i cicli climatici azzerando i raccolti) sono state quelle di colera del biennio 1854/1855 e del biennio 1884/1885 che colpirono tutta l'Italia e gran parte dell'Europa, oltre ad un'epidemia più contenuta verificatasi attorno al 1835.
Informazioni a riguardo le trovi facilmente in internet.
Per avere un'idea della loro gravità, basta dare un'occhiata alle impennate dei decessi di quegli anni, semplicemente consultando i registri degli atti di morte pubblicati sul sito Anenati.
Noterai che i decessi sono il doppio o addirittura il triplo del normale in tutto il paese.
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:     
Vai a:  
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Nuova discussione   Rispondi
Precedente Versione stampabile Messaggi privati Successivo



Home Termini d'uso Privacy Contattaci Chi siamo Backend
© TuttoGenealogia.it è un dominio registrato
info@tuttogenealogia.it