Conosciamoci meglio
     Chi siamo
     Collaboratori

 Forum di ricerca
     Ricerca Antenati in Italia
     Ricerca Antenati all'estero
     Search Italian Ancestors
     Retrouvez vos ancêtres italiens
     Busqueda antepasados en Italia
     Pesquisa Ancestrais na Itália
     Suche nach Italienischen Vorfahren
     Documenti antichi
Supporta anche tu
TuttoGenealogia.it
sonia67


Sei un utente Anonimo. Puoi registrarti gratuitamente cliccando qui
Abbiamo 242 ospiti e 1 iscritto in linea
Siti consigliati
In questa sezione sono raccolti siti ritenuti utili od interessanti per le tue ricerche genealogiche. Se vuoi puoi proporne anche tu. [...]

Inoltre:
Opera in: PIEMONTE
 BONETTO PAOLO
Messaggio personale:
Genealogista dilettante si propone per ricerche in Provincia di Cuneo e Torino, in particolare n...
Vedi il resto ...
Vuoi aderire anche tu ?


[visite:8434]


[visite:385]


[visite:5137]


[visite:2668]


[visite:4752]


[visite:4799]


[visite:1040]


[visite:5202]


[visite:4054]


[visite:4643]


[visite:799]


[visite:4511]


[visite:972]


[visite:8855]


[visite:388]


[visite:4306]


[visite:3152]


[visite:3001]

Elenco completo
  FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   LoginLogin 




Nuova discussione   Rispondi
Precedente Versione stampabile Messaggi privati Successivo
Autore Messaggio
Cooper
Livello1
Livello1


Registrato: 04 Apr 2016
Messaggi: 111
Località: Parma
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2018]
Messaggio   Inviato: 09 Ott 2018 - 23:05 Rispondi citando Torna in cima

Buonasera a tutti

sono qui di nuovo a chiedervi aiuto nella trascrizione di un atto notarile in latino. Di seguito i dettagli:

- siamo nel 1686 a Guidizzolo (Mantova). L'atto è una cessione di un pezzo di terra in Guidizzolo e, se ho capito bene, anche di alcune giovenche da due fratelli (Girolamo e Vincenzo) Crema a tre sorelle (Ippolita, Isabella e Livia) Crema, se ho compreso bene per aumentare la loro dote. Non so bene il rapporto tra i due fratelli e le tre sorelle, ma di sicuro non sono figli degli stessi genitori (suppongo siano cugini).

- il notaio che roga si chiama Giacomo Gasparini.


Questa volta però mi son cimentato io in una mia prima trascrizione. In un post successivo posterò la prima pagina, in merito alla quale vi chiedo una integrazione/correzione.

Grazie infinite come sempre,

Cooper


Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!


Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!


Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!


Contenuto visibile agli Utenti registrati!
Registrati o esegui il Login!
Profilo Messaggio privato
Cooper
Livello1
Livello1


Registrato: 04 Apr 2016
Messaggi: 111
Località: Parma
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2018]
Messaggio   Inviato: 09 Ott 2018 - 23:06 Rispondi citando Torna in cima

Mia trascrizione prima pagina

Donatio seu cessio (...) (...) facta per Magistrus Hyeronimus et Vincentius (...)
de Crema Ippolitae, Isabellae ac Liviae sororibus (...) de Crema

In nomine Christi Amen anno ab eiusdem nativitate 1686
inditione nona die vero jovis quint mensis decembris Regnante Illustrissimo
Domino Domino Leopoldo de Austria divina ubi (...) clementia (...)(...),
imperatore electo, semperque Augusto Mantuae et ad (...)(...)(...)
in (...) iuris sicti in contrada Griphonis. Presentibus Domino Joseph
filio quondam Julius de Flambertis habitator contrada Navis (?) qui ad delatione (...)
(...) eius (...)partis corporalis scriptoris solemniter iuravit
(...) (...) infradicti partium et (...) testium (...)Domenico filio quondam Marci de Floribus
Notaio contrada Bovis et magistro Joannes Antonio filius quondam Joannes de Bonis
eiusdem contrada omnibus Mantuanis testibusque notis et idoneis ad
(...)(...) et singula vocatis et adhibitis.
Ibique Magistri Hieronymus et Vincentius fratres filii Ferrantis de Crema Mantuanis
habitatores sub Commissariati Guidizoli ubi et tamque heredes quondam (...) (...) Faustini
Crema mediante persona quondam (?) eorum patris et fratris (...)(...)Joannes
Jacobi genitoris dicti (...) qui non ne dolo vel mesu seu aliqua machinatione
vel (...)(...) ab ex eorum certa scientia omnique
meliori et (...) que potuerunt et possunt modo > certificati a me Notaio (...)(...) donare est perder et (...)(...)(...) donatione
memorabilis inter unos > (...)(...) memoris ab ea, illo unquam tempore in futurus quovis
de causa iure vel actione eisudem (?) competunt aut in futurum quondamlibet
competere (...)(...) et (...) et de quibus familia (...)(...)(...)
spetialis(...) et (...)(...)(...)(...) (...) infradicta cessio renuntia seu donatio eadem in
augmentum dotem infrascriptas sororibus gratia (...)(...)(...)
ipsas partes vertentis per se te heredes suos salvis iuribus (...)(...)
Brionis veri communitatis Gudizoli (...) ab eo causa habenis quatenus
infrascripta petia terra illi (...)(...) et ab habita et (...)(...)(...) in fratris
Profilo Messaggio privato
Cooper
Livello1
Livello1


Registrato: 04 Apr 2016
Messaggi: 111
Località: Parma
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2018]
Messaggio   Inviato: 09 Ott 2018 - 23:59 Rispondi citando Torna in cima

Pagina 2

(...)(...) quatenus requiretur et non aliter nes alio modo ad qua
(...)(...) et (...)infradictae sorores de Crema procurationes
suas memorabiles constituerunt (...)(...)(...) duraturo (?) et ab
heredes transituro, et quatenus libera > et in reliquiis iure proprio (...)(...) in
perpetuum liberum et expeitum allodiu hoc est sine illa conditione
(...)(...) aut alicuius alteris oneris et servitutis et (...)(...)
Magnificum Hospitale Magnum et (...) Monte Pietatis Mantua dederunt (...)
et renuntiarunt MAgistro PAulo quondam Hyeronimi de Cherubinis habitatoris
sub (...)(...)(...)(...)(...)(...) persona Ippolita quondam Hyeronimi Crema
presenti et acceptanti pro dicta eius uxore et heredes suis, et mihi Notai (...)(...) et (...)
persone presenti et acceptanti >non tantum pro dicta Ippolita (...) etiam (...) Isabella et Livia sororibus filiae Hyeronimi
Crema et pro earum heredibus equaliter et equis partionibus.
Petia una terra arativa et vineata bubulae (...) et tabularum septuaginta
uso per iustam mensuram sita in contradam Fontanellorum > (...)(...)(...)>(...)(...) aliis tribus
bubulis venditis per supradicti (...) MAgistrus Faustinus de Crema (...) Francesco de (...)
secundo loco in (...) rogato magistro Adriano de Coradis Notaio die 10 septembre 1677
non comprehensa in dicta alienatione pro (...) ex mensuratione non (...)
facta (...) etia facienda se et quatenus (...) pro confinibus Joannis Baptista
Magretus a mane iura, Magister Adriani Coradi notaii a meridie, Ludovicus
et Alexandrus fratres de Confalonieri a levo et iura Rev. Monacorum Gradarii MAntuae
a monte salvis aliis merioribus confiniis (...) qui facent.
(...)(...) illius utile dominium melioramenta ac omnia et (...) iura quae dicti
fratres de Crema habent in suprascripta petia terra renuntiata.
Et haec donatione seu assignatione ac renuntia predicta fratres de Crema per se
et (...) fecerunt et facient dicto De Cherubinis ac mihi Notii presentibus et (...)
acceptantibus (...) solitis clasuolis ad habendum constituti, (...)(...)(...)
procuratoris irrevocabilis constitutionis > quanta sit pro facta proprio (...) fratris de Crema ac promisibus legitima emissione in
ampla, valida ac solemni forma a me Notaio solemniter stipulati omni (...)
emptione iuris et facti (...)(...) et (...)(...)(...)(...).
Profilo Messaggio privato
Cooper
Livello1
Livello1


Registrato: 04 Apr 2016
Messaggi: 111
Località: Parma
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2018]
Messaggio   Inviato: 10 Ott 2018 - 00:08 Rispondi citando Torna in cima

Pagina 3

Quam partes ego Notsaio monui de data denunciando mixta ordines (...) quam non
deberi (...) atta rinuntiare (...) loci
Quae (...) et singula (...) et in presenti (...) contenta dicti fratres de
Crema per se et heredibus suos promitterunt et promittunt dicto De Cherubinis
et mihi Notaio (...) stipulantibus et acceptantibus (...) et omni tempore
(...) (...), et grata debere tenere attendere et observare et in aliquo non
(...) (...) (...) (...) per se vel alios (...)(...) quovis presentis
iuris vel facti et sub pena dupli (...)(...)(...) et restitutione omnium et
singulorum (...)(...) et (...)(...), et extra et sub obligatione
omnium bonorum (...) presenti et futurum.
(...) affirmantes (...)(...) et esse vera illa ne (...)(...)(...)(...)
fideliter et (...)(...) labiliter attendere, et (...) promisserunt in
unum etiam huius presentis, clausola (...)(...) habentis ut in MArchionalis
MAntua (...) dispostum de quo certificatis.

Iacobus Gasparinus Notaius rogavit.
Profilo Messaggio privato
bigtortolo
Staff
Staff


Registrato: 14 Nov 2008

Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2018]
Messaggio   Inviato: 10 Ott 2018 - 14:36 Rispondi citando Torna in cima

Cessio seu donatio inter vivos facta per Magnificos Hyeronimum et Vincentium fratres
de Crema Ippolita, Isabella ac Lucia sororibus pariter de Crema

In nomine Christi Amen anno ab eiusdem nativitate 1686
inditione nona die vero jovis quinta mensis decembris Regnante Illustrissimo
Domino Domino Leopoldo de Austria divina ubi favente clementia Romanorum Rege,
imperatore electo, semperque Augusto Mantuae et ad officium mei (...)
in palatio iuris situm in contrada Griphonis. Presentibus Domino Joseph
filio quondam Julij de Flambertis notario contratae Navis (?) qui ad delationem mei
(...) eius dextera tactis corporaliter scripturis solemniter iuravit
de (...) infrascriptarum partium et (...) testium domino Dominico filio Marci de Floribus
Notario contratae Bovis et domino Joanne Antonio filio quondam Joannis de Bonis/Bovis
eiusdem contrata omnibus Mantuanis testibusque notis et idoneis ad
infrascripta omnia et singula vocatis et adhibitis.
Ibique Magnifici Hieronymus et Vincentius fratres filii quondam Ferrantis de Crema Mantuanis
habitatores sub Commissariatu Guidizoli uti et tamquam heredes quondam Reverendi domini Faustini
Crema mediante persona quondam Ferrantis eorum patris et fratris quondam Joannis
Jacobi genitoris dicti reverendi qui non vi dolo vel metu seu aliqua machinatione
vel subornatione circonventi sed ex eorum certa scientia omnique
meliori et validiori que potuerunt et possunt modo * certificati prius a me Notario quod donare est perdere et iactare suum et amen* donatione
irrevocabilis inter vivos * sine spe memoris ab ea*, quo ullo unquam tempore in futurum quavis
de causa iure vel actione eidem competunt aut in futurum quomodolibet
competere possunt quomodoquoque et qualiterquoque et de quibus facenda esse, et fieeri debuisse
specialis expressa et individua mentio temeri quod ita infradicta cessio renuntia seu donatio cedat in
augmentum dotium infrascriptas sororibus in gratiam (...) agnationis inter
ipsas partes vertentis per se te heredes suos salvis iuribus (...) Episcopatu
Brixie seu communitatis Gudizoli predicti ab eo causam habentis quatenus
infrascripta petia terrae illi esset onnoxia et ab habita prius et obtenta debita licentia in (...)




faciendi cessionem quatenus requiratur et non aliter nec alio modo ad quam
petendum impetrandum et obtinendum infrascriptas sorores de Crema (...)
suas irrevocabiles constituerunt cum mandato perpetuo duraturo et ad
heredes transituro, et quatenus libera *et in reliquis* iure proprio eorundem (...) in
perpetuum liberum et expeditum allodium hoc est sine ulla conditione
affictus, decima aut alicuius alterius oneris et servitutis et praecipue (...)
Venerabili Hospitale Magnum et (Sacro?) Monte Pietatis Mantuae dederunt cesserunt
et renuntiarunt Magnifico Jacobo quondam Hyeronimi de Cherubinis habitatoris
sub comitatu predicto ubi viro et (...) personae Ippolitae quondam Hyeronimi Crema
presenti et acceptanti pro dicta eius uxore et heredes suis, et mihi Notari uti publicae et (...)
personae presenti et acceptanti non tantum pro dicta Ippolita verum etiam* pro Isabella et Lucia sororibus filiae dicti Hyeronimi
Crema et pro earum heredibus equaliter et equis partionibus.
Petia una terrae arativae et vineata bubulae unius et tabularum septuaginta
sex per iustam mensuram sita in contratam Fontanellorum * Comitatus predicti anexam pro indiviso* aliis tribus
bubuliis terrae* venditis per supradictum Reverendum dominum Faustinum de Crema domino Francesco de Ruffino(?)
secundo loco in instrumento rogato domino Adriano de Coradis Notario die 10 septembris 1677
non comprehensam in dicta alienatione pro ut ex mensuratione non (...)
facta verum etiam facienda si et quatenus penes pro confinibus Joannem Baptistam
Magretum a mane iura dominir Adriani Coradi notairi a meridie, Ludovicum
et Alexandrum fratres de Confalonierii a sero, et iura Rev. Monacorum Gradarii Mantuae
a monte salvis aliis merioribus confinibus si qui forent.
(...)(...) illius utile dominium melioramenta ac omnia et quecumque iura quae dicti
fratres de Crema habent in suprascripta petia terrae (...) renuntiata.
Et hanc donationem seu assignationem ac renuntiam predicta fratres de Crema per se
et (...) fecerunt et faciunt dicto De Cherubinis ac mihi Notario presentibus et ut supra
acceptantibus cum solitis clausolis ad habendum constituti, cessionis iurium (...)
procuratoris irrevocabilis constitutionis * quantum sit pro facto proprio ipsorum fratrum de Crema* ac promissionis legitima emissione in
ampla, valida ac solemni forma a me Notaio solemniter stipulanti omni (...)
iuris et facti (...) remota et sub infrascripta bonorum obligatione

Quas partes ego Notario monui de data denunciando iuxta ordines Ducales quod non
deberi dixerunt (..) (...) supradicti loci
Quae omia et singula suprascripta et in presenti instrumento contenta dicti fratres de
Crema per se et heredes suos promiserunt et promittunt dicto De Cherubinis
et mihi Notario (...) stipulantibus et acceptantibus pepetuo et omni tempore
firma, rata et grata habere tenere attendere et observare et in aliquo non
contrafacere dicere vel venire per se vel alios eorum nominibus quovis pratextu
iuris vel facti et sub pena dupli ac cum refctione et restitutione omnium et
singulorum damnorum interesse et expensam litis, et extra et sub obligatione
omnium bonorum suorum presentium et futurum.
Tandem affirmantes predicta omia fuisse et esse vera illa ne (...)(...)(...)(...)
fideliter et (...)(...) inviolabiliter attendere, et observare promiserunt in
(...) etiam huius presentis, clausolam (...) iuramenti habentis ut in Marchionalis
Mantuae (edicto) disponetur de quo certificatis.

Iacobus Gasparinus Notaius rogavit.

_________________
Vittore
Profilo Messaggio privato
Cooper
Livello1
Livello1


Registrato: 04 Apr 2016
Messaggi: 111
Località: Parma
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2018]
Messaggio   Inviato: 10 Ott 2018 - 23:15 Rispondi citando Torna in cima

Grazie mille come sempre Bigtortolo.

Giusto un'ultima cortesia. E' corretta la mia seguente interpretazione del seguente punto:

Ibique Magnifici Hieronymus et Vincentius fratres filii quondam Ferrantis de Crema Mantuanis
habitatores sub Commissariatu Guidizoli uti et tamquam heredes quondam Reverendi domini Faustini Crema mediante persona quondam Ferrantis eorum patris et fratris quondam Joannis
Jacobi genitoris dicti reverendi

Girolamo e Vincenzo Crema, figli del fu Ferrante, mantovani abitanti in Guidizzolo nonché eredi del fu Reverendo Faustino Crema tramite il fu Ferrante, padre di Girolamo e Vincenzo e fratello di Giovanni Giacomo genitore del suddetto Reverendo.
Profilo Messaggio privato
bigtortolo
Staff
Staff


Registrato: 14 Nov 2008

Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2018]
Messaggio   Inviato: 11 Ott 2018 - 14:05 Rispondi citando Torna in cima

Esatto.
Ecco la mia traduzione (confesso che l'atto è un po' macchinoso):

E qui i magnifici fratelli Gerolamo e Vincenzo figli del fu Ferrante Crema mantovani, residenti nel commissariato di Guidizzolo, in qualità di eredi del fu reverendo don Faustino tramite la persona del fu Ferrante loro padre e fratello del fu Giovanni Giacomo, genitore del reverendo, i quali non per forza, dolo o paura, o raggirati da qualche istigazione o maccinazione, ma di loro certa cognizione e con ogni miglior e più valido modo possibile, informati prima da me notaio che donare significa perdere e rigettare del suo e così sia, a titolo di donazione irrevocabile tra vivi senza speranza di memoria da essa, che mai in futuro per qualsiasi causa, diritto azione competono agli stessi e di cui fosse da fare e far si dovesse speciale e indivisa menzione temere che così la sotoscritta cessione, rinuncia o donazione abbia effetto in aumento di doti delle sottoscritte sorelle in grazia di stretta parentela in linea maschile vertente tra le stesse parti, per se e suoi eredi, fatti salvi i diritti del vescovato di Brescia o della comunità di Guidizzolo o da essa aventi causa fin dove la sottoscritta pezza di terra a quelli fosse soggetta o per avuta e ottenuta prima la dovuta licenza
a farne cessione finchè si richieda e non altrimenti, al che chiedendo e ottenendo con la preghiera, le sottoscritte sorelle Crema costituirono loro procuratori irrevocabili con mandato perpetuo e perenne e trasmissibile agli eredi, e fin quando libera e nelle altre cose di diritto proprio di lor stesse (..) in perpetuo, libero e pronto allodio, cioè senza alcuna condizione d’affitto, decima o altro onere e servitù particolare dell’ Ospedale Maggiore e del Monte di Pietà di Mantova, diedero e cedettero al magnifico Giacomo del fu Gerolamo Cherubini residente nel predetto commissariato, dove convive ed è marito di Ippolita del fu Gerolamo Crema, presente ed accettante per detta sua moglie e suoi eredi e me notaio, non solo per detta Ippolita, ma anche per le sorelle Isabella e Lucia, figlie del detto Gerolamo Crema, e per gli eredi d’esse ad eguali e giuste porzioni .....

_________________
Vittore
Profilo Messaggio privato
Cooper
Livello1
Livello1


Registrato: 04 Apr 2016
Messaggi: 111
Località: Parma
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2018]
Messaggio   Inviato: 11 Ott 2018 - 22:36 Rispondi citando Torna in cima

Buonasera Bigtortolo

grazie per la traduzione corposa. Effettivamente anche io mi ero reso conto della scarsità di punteggiatura di questo atto durante la trascrizione.
Una piccola domanda: l'aggettivo "magnifico" ha un significato particolare, o è solo uno dei tanti termini che fanno parte di un'etichetta utilizzata in questo tipo di documenti?
Profilo Messaggio privato
bigtortolo
Staff
Staff


Registrato: 14 Nov 2008

Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2018]
Messaggio   Inviato: 12 Ott 2018 - 07:06 Rispondi citando Torna in cima

No, non si tratta di un vuoto appellativo.
Indica piuttosto una buona posizione sociale; ho trovato spesso l'aggettivo applicato a ricchi mercanti e talvolta ai consoli della comunità.

_________________
Vittore
Profilo Messaggio privato
Cooper
Livello1
Livello1


Registrato: 04 Apr 2016
Messaggi: 111
Località: Parma
Sostenitore di TuttoGenealogia.it [1ª donazione 2018]
Messaggio   Inviato: 12 Ott 2018 - 08:45 Rispondi citando Torna in cima

Grazie mille Bigtortolo, a buon rendere.
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:     
Vai a:  
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Nuova discussione   Rispondi
Precedente Versione stampabile Messaggi privati Successivo



Home Termini d'uso Privacy Contattaci Chi siamo Backend
© TuttoGenealogia.it è un dominio registrato
info@tuttogenealogia.it