Arti, mestieri ed altre qualifiche veneziani

ARTI, MESTIERI E ALTRE QUALIFICHE VENEZIANI



Bastazo: facchino al servizio delle dogane, dell'Armiraglio de l'Arsenale e dei lazzaretti.

Batelante: barcarolo di barche da trasporto, detto anche peater, burcer, draganter.

Batioro: artigiano che batteva sul marmo con un martello nella pergamena l'oro e l'argento, riducendoli in foglie sottili.

Becheri: macellai.

Biavarol: alimentarista.

Bocaler: artigiani che fabbricavano e vendevano boccali, pentole, stoviglie e alti oggetti in ceramica e terracotta.

Balegher: calzolaio.

Canever: addetto alla cantina.

Codega: facchino o servitore di piazza che accompagnava a casa la gente portando un fanale.

Coltrero: fabbricante di coperte.

Crivelador: operaio addetto alla vagliatura del grano.

Drapier: fabbricante di panni di seta.

Fanti dei cai: bassi ministri in servizio dei tre Capi del Consiglio dei Dieci. Erano sei, e vestivano una veste nera a maniche larghe; uno poi di costoro era particolarmente addetto agli inquisitori di stato.

Farinante: colui che trasporta la farina.

Fioler: fabbricante di fiale per misure e lacrimatoi.

Folador: addetto alla fola (mantice).

Forcheter: colui che vendeva posateria di legno.

Forner: colui che cuoce qualsiasi vivanda nel forno per conto terzi, ma non il pane.

Fritoler: venditore di frittelle.

Frutarol: colui che vendeva frutta.

Fuseri: operai che filavano la canapa o altri filati.

Fustagner: artigiano che lavorava il fustagno.

Fritolin: colui che frigge il pesce.

Ganzer: colui che tiene accostata la barca alla riva.

Gastaldo: capo di un gruppo di gondolieri.

Gua: arrotino.

Lavorante: garzone che, finito l’apprendistato, iniziava a lavorare.

Luganegher: pizzicagnolo, salumiere.

Maestranza o maestro o mistro: capo operaio.

Maestranzeta: operaio posto nella via di mezzo fra il lavorante e la maestranza.

Mureri: muratori

Marangoni: falegnami, suddivisi poi in:

Marangoni da soaze: falegnami intagliatori di cornici

Marangoni da rimessi: impiallacciatori

Marangoni da noghera: mobilieri

Marangoni da case: carpentieri edili

Marangoni da squeri: costruttori di navigli

Marangoni asadori: specializzato nell’uso delle asce da piallo (ase, o dalaore)

Marangoni remeri: specializzato nella costruzione dei remi

Marangoni segadori o segantini: specializzati nel segare la varie parti di un tronco

Alborante: maestro che fabbricava gli alberi delle navi

Boteri: specialisti nel costruire le botti

Marinero/mariner: marinaio.

Masser: controllore per conto di un padrone o di una magistratura.

Passamaner: artigiano che lavora i passamani, gli scorrimani delle scale.

Patron/patroni: incaricati di sorvegliare i lavori.

Pestiner: lattivendolo, lattaio.

Pignater: v. scudeler.

Pistor: fornaio.

Pizzegamorto: becchino

Proto: "il primo in ogni arte ma specialmente in quella de' muratori e degli Arsenalotti".
A Venezia era così chiamato anche l'architetto addetto ai lavori di manutenzione e di restauro della basilica di San Marco.

Protomastro: capo muratore responsabile dei lavori – anche architetto.

Rampiner: marinaio specializzato nel lancio dei rampini e delle cime.

Remer: artigiano che costruiva i remi.

Revendigola: venditrice ambulante.

Revendigolo: straccivendolo da abiti.

Sabioner/sabionante: operaio che porta la sabbia.

Samiter: merciaio, venditore di drappi di seta.

Saoner: fabbricante e venditore di sapone.

Sartor: sarto.

Scaleter: pasticcere. II termine deriva dal veneziano scaleta, specie di ciambella fatta a scacchi o a forma di piccole scale.

Scapolo: antico nome di artigliere, soldato.

Scoazzer: spazzino, netturbino.

Scorzer: lavoratore del cuoio.

Scudeler: artigiani che fabbricavano e vendevano boccali, pentole, stoviglie e alti oggetti in ceramica e terracotta.

Spezier: droghiere.

Sensale: mediatore commerciale. Incarico di carattere amministrativo che la Serenissima riservava ai sudditi provvisti di cittadinanza veneziana.

Squerariol: costruttore di barche.

Stramazzer: materassaio.

Straseta/strassarol: colui che compra ritagli di stoffe vecchie e buone.

Strolego: astrologo.

Tagiapiera/chatajapiera/tajapiera: tagliapietre.

Tintor: tintore.

Terazer: costruttore del pavimento alla veneziana.

Testor: tessitore di panni di seta.

Tiraoro: artigiano che lavorava l'oro e l'argento riducendoli in fili sottili e avvolgendoli sulla seta.

Varoter: conciatore di pelli.





Questo articolo proviene da TuttoGenealogia.it
https://www.tuttogenealogia.it/