Contratto per il dote di Angela Piva, futura moglie di Domenico Berto - 1781

Hai fotografato un manoscritto in italiano e hai bisogno di una mano per interpretarlo? Inserisci qui la tua richiesta.


Moderatori: Tegani, Kaharot, AleSarge, Staff

cannella55
Livello5
Livello5
Messaggi: 1088
Iscritto il: martedì 18 settembre 2007, 12:04
Contatta:

Re: Contratto per il dote di Angela Piva, futura moglie di Domenico Berto - 1781

Messaggio da cannella55 »

Il significato di "Borghetti" sembra comunque riportare a delle stoffe, quindi, è possibile, che la sposa abbia portato in dote delle tele per farsi dei vestiti.In effetti, nella lista delle cose non mi pare siano elencati abiti già fatti, come, a volte succedeva.
Per "drappo" è un pò più difficile, visto che la sposa sembra essere di condizione contadina, contrariamente a quanto pensavo, non so se potesse avere stoffe di seta, ma visto che portava in dote anche oggetti di oro e d'Argento, probabilmente qualche possibilità economica l'avrà avuta.
Nemmeno strano sarebbe stato, che portasse delle tele per le mestruazioni, ma qui ci vorrebbe uno del posto, io non lo so!

felipecastanho
Livello1
Livello1
Messaggi: 72
Iscritto il: martedì 20 agosto 2019, 15:35
Contatta:

Re: Contratto per il dote di Angela Piva, futura moglie di Domenico Berto - 1781

Messaggio da felipecastanho »

cannella55 ha scritto:
lunedì 3 agosto 2020, 12:31
Il significato di "Borghetti" sembra comunque riportare a delle stoffe, quindi, è possibile, che la sposa abbia portato in dote delle tele per farsi dei vestiti.In effetti, nella lista delle cose non mi pare siano elencati abiti già fatti, come, a volte succedeva.
Per "drappo" è un pò più difficile, visto che la sposa sembra essere di condizione contadina, contrariamente a quanto pensavo, non so se potesse avere stoffe di seta, ma visto che portava in dote anche oggetti di oro e d'Argento, probabilmente qualche possibilità economica l'avrà avuta.
Nemmeno strano sarebbe stato, che portasse delle tele per le mestruazioni, ma qui ci vorrebbe uno del posto, io non lo so!
Sì, ho anche pensato alla possibilità di essere pezzi per realizzare abiti che non sono stati arruolati. Nella lista ho visto che "camise" è menzionato, ma al giorno d'oggi non penso che fossero come camicie, penso più come grandi maglioni da indossare sotto tutti i vestiti, non so se ho ragione, non conosco il nome del pezzo che Lo descrivo, ma ricordo di averlo visto in una serie che ho visto. Cosa ne pensi? Dal momento che ho visto che nella lista dei beni vengono menzionati anche i calzini e i corsetti, stimo che potrebbe anche aver preso alcuni abiti più vecchi (senza un prezzo considerevole) e che ne ha fatti di nuovi quando si è sposata

Ho considerato la possibilità di essere panni per le mestruazioni, ma ciò che mi sembra strano è la quantità, l'impressione che mi dà è che sarebbe solo un panno, che sarebbe poco, ma non posso escludere alcuna possibilità, il problema è la parola successiva, non riesco nemmeno a capire le lettere per provare a cercare.

Sto cercando di tradurre tutti i beni perché vorrei pubblicare un post su questo elenco di beni nel mio piccolo progetto per diffondere la genealogia della mia famiglia.
Felipe 1999 > Luciana 1975 > Odarci 1939 > Antonia 1914 > Giovanni 1878 > Maddalena 1854 > Maria 1815 > Michele 1770 > Paolo 1741 > Maria 1708 > Gio Batta 1684 > Pietro 1652 > Battista 1627 > Pietro 1584 > Giovanni c. 1551 > Antonio c. 1526

mmogno
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2088
Iscritto il: mercoledì 10 febbraio 2016, 22:32
Contatta:

Re: Contratto per il dote di Angela Piva, futura moglie di Domenico Berto - 1781

Messaggio da mmogno »

Tutti i termini specifici usati sono riportati dal Boerio, Dizionario del Dialetto Veneziano. Venezia 1856.
Non è necessario essere del posto.
Quest'opera si può scaricare dalla rete, basta cercarla con un motore di ricerca.

Per Drapo

Immagine

cannella55
Livello5
Livello5
Messaggi: 1088
Iscritto il: martedì 18 settembre 2007, 12:04
Contatta:

Re: Contratto per il dote di Angela Piva, futura moglie di Domenico Berto - 1781

Messaggio da cannella55 »

Meglio così, ora sapremo anche i termini veneziani

cannella55
Livello5
Livello5
Messaggi: 1088
Iscritto il: martedì 18 settembre 2007, 12:04
Contatta:

Re: Contratto per il dote di Angela Piva, futura moglie di Domenico Berto - 1781

Messaggio da cannella55 »

Non so dirti altro, nelle liste dotali, che ho in casa c'era un pò di tutto:vestiti confezionati, camicie da notte, corsetti, calze, sottane, lenzuola ecc.ecc.
Credo, che siano simili dovunque, ma la diversità consisteva nella stoffa utilizzata e negli eventuali gioielli o mobili, che la sposa di estrazione più ricca poteva portare.

AleSarge
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 492
Iscritto il: mercoledì 1 agosto 2018, 1:11
Contatta:

Re: Contratto per il dote di Angela Piva, futura moglie di Domenico Berto - 1781

Messaggio da AleSarge »

Il "drapo" potrebbe essere "di rens"? Sul dizionario consigliato da mmogno trovo:
Renso, s.m. Rensa o Renso o Tela di renso, Sorta di tela di lino bianca finissima, così detta dalla città di Reims, in Francia, ove si fabbrica.
Alessio 1999 < Marco 1968 < Amelio 1924 < Umberto 1895 < Giuseppe 1863 < Serafino 1823 < Tommaso 1790 < Pietro 1765 < Bartolomeo 1725 < Giovan Domenico 1693 < Bartolomeo 1670 ca. < Domenico 1640 ca.

cannella55
Livello5
Livello5
Messaggi: 1088
Iscritto il: martedì 18 settembre 2007, 12:04
Contatta:

Re: Contratto per il dote di Angela Piva, futura moglie di Domenico Berto - 1781

Messaggio da cannella55 »

Potrebbe, sì, ora che lo hai scritto tu mi sembra di leggerlo!!

felipecastanho
Livello1
Livello1
Messaggi: 72
Iscritto il: martedì 20 agosto 2019, 15:35
Contatta:

Re: Contratto per il dote di Angela Piva, futura moglie di Domenico Berto - 1781

Messaggio da felipecastanho »

mmogno ha scritto:
martedì 4 agosto 2020, 8:54
Tutti i termini specifici usati sono riportati dal Boerio, Dizionario del Dialetto Veneziano. Venezia 1856.
Non è necessario essere del posto.
Quest'opera si può scaricare dalla rete, basta cercarla con un motore di ricerca.

Per Drapo

Immagine
Grazie Mille, Mmogno. Questo dizionario è di grande aiuto per tutti che effettuano ricerche in questa regione. Senza di lui e senza il suo aiuto, probabilmente non sarei stato in grado di andare così lontano.
Felipe 1999 > Luciana 1975 > Odarci 1939 > Antonia 1914 > Giovanni 1878 > Maddalena 1854 > Maria 1815 > Michele 1770 > Paolo 1741 > Maria 1708 > Gio Batta 1684 > Pietro 1652 > Battista 1627 > Pietro 1584 > Giovanni c. 1551 > Antonio c. 1526

felipecastanho
Livello1
Livello1
Messaggi: 72
Iscritto il: martedì 20 agosto 2019, 15:35
Contatta:

Re: Contratto per il dote di Angela Piva, futura moglie di Domenico Berto - 1781

Messaggio da felipecastanho »

cannella55 ha scritto:
martedì 4 agosto 2020, 10:15
Non so dirti altro, nelle liste dotali, che ho in casa c'era un pò di tutto:vestiti confezionati, camicie da notte, corsetti, calze, sottane, lenzuola ecc.ecc.
Credo, che siano simili dovunque, ma la diversità consisteva nella stoffa utilizzata e negli eventuali gioielli o mobili, che la sposa di estrazione più ricca poteva portare.
Grazie Mille, Cannella55. Comincio a pensare che "camise" possa riferirsi ai camicie, non come i maglioni in questi giorni, solo dopo aver letto il tuo commento me ne sono reso conto.

Qualcosa del genere che ho trovato su questo sito:
http://trajebrasilis.com/glossario-chem ... ft-camisa/
Felipe 1999 > Luciana 1975 > Odarci 1939 > Antonia 1914 > Giovanni 1878 > Maddalena 1854 > Maria 1815 > Michele 1770 > Paolo 1741 > Maria 1708 > Gio Batta 1684 > Pietro 1652 > Battista 1627 > Pietro 1584 > Giovanni c. 1551 > Antonio c. 1526

felipecastanho
Livello1
Livello1
Messaggi: 72
Iscritto il: martedì 20 agosto 2019, 15:35
Contatta:

Re: Contratto per il dote di Angela Piva, futura moglie di Domenico Berto - 1781

Messaggio da felipecastanho »

AleSarge ha scritto:
martedì 4 agosto 2020, 14:29
Il "drapo" potrebbe essere "di rens"? Sul dizionario consigliato da mmogno trovo:
Renso, s.m. Rensa o Renso o Tela di renso, Sorta di tela di lino bianca finissima, così detta dalla città di Reims, in Francia, ove si fabbrica.
Grazie Mille AleSarge!!! Ora che hai scritto, posso leggere anche "Rens" e ha molto senso, semplicemente non so necessariamente quanto utile possa essere un tale tessuto, forse un tessuto per fare un velo? Quando faccio ricerche sul tessuto, trovo poco. O forse potrebbe essere un tessuto più elaborato, usato come uno scialle o usato per rifinire un vestito...
Felipe 1999 > Luciana 1975 > Odarci 1939 > Antonia 1914 > Giovanni 1878 > Maddalena 1854 > Maria 1815 > Michele 1770 > Paolo 1741 > Maria 1708 > Gio Batta 1684 > Pietro 1652 > Battista 1627 > Pietro 1584 > Giovanni c. 1551 > Antonio c. 1526

cannella55
Livello5
Livello5
Messaggi: 1088
Iscritto il: martedì 18 settembre 2007, 12:04
Contatta:

Re: Contratto per il dote di Angela Piva, futura moglie di Domenico Berto - 1781

Messaggio da cannella55 »

Quella che hai mandato con il link è una camicia da uomo, ma quelle da donna erano simili.
La stoffa di lino finissima poteva servire per i veli, immagino,ma non so, dovrei cercare meglio.
Se trovo, posto.

felipecastanho
Livello1
Livello1
Messaggi: 72
Iscritto il: martedì 20 agosto 2019, 15:35
Contatta:

Re: Contratto per il dote di Angela Piva, futura moglie di Domenico Berto - 1781

Messaggio da felipecastanho »

cannella55 ha scritto:
mercoledì 5 agosto 2020, 9:44
Quella che hai mandato con il link è una camicia da uomo, ma quelle da donna erano simili.
La stoffa di lino finissima poteva servire per i veli, immagino,ma non so, dovrei cercare meglio.
Se trovo, posto.
Grazie Mille, Canella55. Oggi ho fatto alcune ricerche e penso di aver trovato qualche riferimento su "Drapo di Rens", di seguito lascio il riferimento:

http://segniesogni-prova.blogspot.com/2 ... sensa.html

Penso anche, dopo alcune ricerche, che potrebbe essere un tessuto usato per fare una tovaglia o qualcosa del genere.
Mi dispiace chiederti di nuovo, ma ho ancora una domanda, il numero sul lato sinistro delle parole corrisponderebbe alle quantità? Ad esempio, Angela ha preso 7 diversi fazzoletti (forse diversi nel suo materiale di composizione)?
Felipe 1999 > Luciana 1975 > Odarci 1939 > Antonia 1914 > Giovanni 1878 > Maddalena 1854 > Maria 1815 > Michele 1770 > Paolo 1741 > Maria 1708 > Gio Batta 1684 > Pietro 1652 > Battista 1627 > Pietro 1584 > Giovanni c. 1551 > Antonio c. 1526

felipecastanho
Livello1
Livello1
Messaggi: 72
Iscritto il: martedì 20 agosto 2019, 15:35
Contatta:

Re: Contratto per il dote di Angela Piva, futura moglie di Domenico Berto - 1781

Messaggio da felipecastanho »

E vorrei sapere se potevi parlare un po 'di più di "Susta" (Molla in Veneto) che appare accanto al letto (primo elemento della lista), le traduzioni in portoghese non hanno molto senso.. Grazie in anticipio
Felipe 1999 > Luciana 1975 > Odarci 1939 > Antonia 1914 > Giovanni 1878 > Maddalena 1854 > Maria 1815 > Michele 1770 > Paolo 1741 > Maria 1708 > Gio Batta 1684 > Pietro 1652 > Battista 1627 > Pietro 1584 > Giovanni c. 1551 > Antonio c. 1526

cannella55
Livello5
Livello5
Messaggi: 1088
Iscritto il: martedì 18 settembre 2007, 12:04
Contatta:

Re: Contratto per il dote di Angela Piva, futura moglie di Domenico Berto - 1781

Messaggio da cannella55 »

La tela di Rems, dal luogo francese dove era prodotta, era un tessuto molto leggero, che ho visto essere usato per molteplici usi:camicie, cuffiette da neonato, pannolini, tovaglie, ecc.ecc.
Come per tutte le cose, ognuno lo usava per quello di cui aveva bisogno,
Essendo una stoffa pregiata, probabilmente veniva adoperata per cose usate meno di frequente.
"diverse", io lo intendo come di genere diverso, non tutti uguali(probabilmente con ricami diversi e materiale diverso)
Il numero è riferito alla quantità
Non ho idea di che cosa fosse la "molla", la susta.
Se parliamo di un materasso, allora, potrebbero essere i sostegni all'interno, per renderlo rigido.
Se parliamo di una struttura di un letto, non lo so!!!
Come ti hanno scritto, sembra esserci stato anche un pezzo da usare come "poggia testa", ma non ho idea se si trattasse di un grosso cuscino o di un pezzo del letto(ancora oggi abbiamo una testiera ed una pediera-chissà che cosa tradurrà in portoghese!!)
Non ce la vedo la sposa, che si porta un letto a casa del marito, ma un materasso, sì.

felipecastanho
Livello1
Livello1
Messaggi: 72
Iscritto il: martedì 20 agosto 2019, 15:35
Contatta:

Re: Contratto per il dote di Angela Piva, futura moglie di Domenico Berto - 1781

Messaggio da felipecastanho »

cannella55 ha scritto:
giovedì 6 agosto 2020, 10:05
La tela di Rems, dal luogo francese dove era prodotta, era un tessuto molto leggero, che ho visto essere usato per molteplici usi:camicie, cuffiette da neonato, pannolini, tovaglie, ecc.ecc.
Come per tutte le cose, ognuno lo usava per quello di cui aveva bisogno,
Essendo una stoffa pregiata, probabilmente veniva adoperata per cose usate meno di frequente.
"diverse", io lo intendo come di genere diverso, non tutti uguali(probabilmente con ricami diversi e materiale diverso)
Il numero è riferito alla quantità
Non ho idea di che cosa fosse la "molla", la susta.
Se parliamo di un materasso, allora, potrebbero essere i sostegni all'interno, per renderlo rigido.
Se parliamo di una struttura di un letto, non lo so!!!
Come ti hanno scritto, sembra esserci stato anche un pezzo da usare come "poggia testa", ma non ho idea se si trattasse di un grosso cuscino o di un pezzo del letto(ancora oggi abbiamo una testiera ed una pediera-chissà che cosa tradurrà in portoghese!!)
Non ce la vedo la sposa, che si porta un letto a casa del marito, ma un materasso, sì.
Grazie Mille, Cannella55!!! Immagino quindi che la tela di Rens fosse un tessuto usato per cose che venivano usate in occasioni più speciali, indipendentemente da ciò che veniva fatto.
La tua spiegazione della diversità dei beni è stata molto illuminante, grazie mille.
Ora che hai commentato il letto, il tuo commento ha molto senso, penso che se la testiera fosse fatta di altro materiale sarebbe sicuramente commentata, forse era un cuscino fatto anche di piume d'oca, perché immagino che il letto stesso fosse fatto di legno e sarebbe descritto come un altro oggetto, o forse la parola che stiamo assegnando come testiera potrebbe essere qualcosa di usato per coprire il materasso (forse lana di qualche animale o qualcosa del genere, non lo so), quindi "Susta" avrebbe senso se stessimo parlando all'interno del materasso (dove sono anche le piume).
Felipe 1999 > Luciana 1975 > Odarci 1939 > Antonia 1914 > Giovanni 1878 > Maddalena 1854 > Maria 1815 > Michele 1770 > Paolo 1741 > Maria 1708 > Gio Batta 1684 > Pietro 1652 > Battista 1627 > Pietro 1584 > Giovanni c. 1551 > Antonio c. 1526

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti