Morti non dichiarate

Postate qui le vostre richieste d’aiuto, chiarimenti o informazioni per le proprie ricerche genealogiche. Tutti sono invitati a dare il loro contributo.

Moderatori: mmogno, Staff, Collaboratori

Rispondi
Alente
Livello1
Livello1
Messaggi: 237
Iscritto il: sabato 22 aprile 2017, 15:39
Località: Italia
Contatta:

Morti non dichiarate

Messaggio da Alente »

Buonasera a tutti quanti

Oggi spinto dalla curiosità ho deciso di sfogliare alla "cieca" registri e registri di matrimonio delle città in cui svolgo ricerche (stato civile napoleonico) con l'intento di trovare nominativi "familiari" e di sperare di reperire negli allegati qualche nome di un antenato con tanto di ascendenti (e ci sono riuscito, facendo un salto di due generazioni). Ma ecco che spunta la difficoltà...negli allegati trovo il certificato di morte della sorella di un mio settavolo, una certa Maria, e del marito di questa, Sebastiano.
Queste due persone sono i genitori di un uomo (mi pare si chiamasse Giovanni), che essendo defunti prima del matrimonio del figlio c'è bisogno di mostrare l'atto della loro morte. Sono deceduti rispettivamente nel 1809 e nel 1810 stando a quanto scritto dal parroco nei certificati di decesso (ovviamente trascritti). Però andando a vedere i registri di morte (dello stato civile) non appaiono i loro nominativi nè negli indici 1809/1814, nè negli indici del singolo anno, ne appare il loro atto di morte!.
Un conto è se non si trovava l'atto di uno di loro, ma tutte e due mi pare molto strano, eppure sono morti nello stesso comune. Adesso non è tanto la questione genealogica in quanto sono avanti con le ricerche ma ora vorrei capire il motivo per cui queste due persone sono sparite senza lasciare traccia "ufficialmente". Infatti nell'atto di matrimonio del figlio queste persone non vengono elencati come defunti...mah molto strano!!. Vi è mai capitato una cosa del genere?.

Avatar utente
ery1
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2558
Iscritto il: lunedì 5 settembre 2011, 18:24
Contatta:

Re: Morti non dichiarate

Messaggio da ery1 »

Buonasera,
di che zona stiamo parlando?

Se si tratta dello Stato civile napoleonico della Toscana, per una comunità potrebbero esserci più registri corrispondenti alle varie frazioni/località.
Erica

Alente
Livello1
Livello1
Messaggi: 237
Iscritto il: sabato 22 aprile 2017, 15:39
Località: Italia
Contatta:

Re: Morti non dichiarate

Messaggio da Alente »

Si esatto,si parla della toscana,ma non spuntano manco nei registri delle frazioni.

Avatar utente
ery1
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2558
Iscritto il: lunedì 5 settembre 2011, 18:24
Contatta:

Re: Morti non dichiarate

Messaggio da ery1 »

Potrebbero mancare anche dei volumi nel senso che non sono stati pubblicati online, d'altronde lo stato di avanzamento per Firenze è parziale come indicato qua:

http://www.antenati.san.beniculturali.i ... licazioni/

Se vuoi dirmi i nomi e il luogo provo a fare una ricerca, anzi meglio se metti il link agli allegati.
Erica

Alente
Livello1
Livello1
Messaggi: 237
Iscritto il: sabato 22 aprile 2017, 15:39
Località: Italia
Contatta:

Re: Morti non dichiarate

Messaggio da Alente »

ery1 ha scritto:
martedì 9 giugno 2020, 23:07
Potrebbero mancare anche dei volumi nel senso che non sono stati pubblicati online, d'altronde lo stato di avanzamento per Firenze è parziale come indicato qua:

http://www.antenati.san.beniculturali.i ... licazioni/

Se vuoi dirmi i nomi e il luogo provo a fare una ricerca, anzi meglio se metti il link agli allegati.
Ti ringrazio,ma ho fatto qualche ricerca ed ho trovato negli allegati del matrimonio di un fratello un foglio dove è scritto che non si trovano gli atti di morte dei genitori...mah!.

Avatar utente
ery1
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2558
Iscritto il: lunedì 5 settembre 2011, 18:24
Contatta:

Re: Morti non dichiarate

Messaggio da ery1 »

Ok, forse è come il caso del mio antenato, nei cui allegati al matrimonio del figlio ho trovato un atto di notorietà nel quale diversi testimoni dichiaravano la sua morte :

http://dl.antenati.san.beniculturali.it ... ewsIndex=0

Infatti so che è morto tra il 1757 e il 1761 ma non ho mai trovato il suo atto di morte nei registri parrocchiali e penso sia stata una dimenticanza nell'annotazione da parte del parroco.
Erica

Alente
Livello1
Livello1
Messaggi: 237
Iscritto il: sabato 22 aprile 2017, 15:39
Località: Italia
Contatta:

Re: Morti non dichiarate

Messaggio da Alente »

Si vede che a me allora l'Ufficiale dello stato Civile si è dimenticato "due volte" o magari i parenti si sono dimenticati di dichiarare le morti.

Junker
Livello2
Livello2
Messaggi: 283
Iscritto il: martedì 8 gennaio 2013, 18:20
Contatta:

Re: Morti non dichiarate

Messaggio da Junker »

Devo confessare che è accaduto anche a me sia negli atti parrocchiali, sia negli atti di Stato Civile dell'Italia Unita.

Per quanto riguarda i parrocchiali, ho notato in una parrocchia di grandi dimensioni (circa 5000 anime) nel Seicento che alcuni morti bambini non erano registrati. Ovviamente, ho cercato di esserne certo attraverso gli stati delle anime:
-> anno 1694, nasce il bambino ed è registrato nei battesimi;
-> anno 1693 stato anime, il bambino, ovviamente, non c'è;
-> anno 1694 stato anime, il bambino non c'è;
-> anno 1695 stato anime, il bambino non c'è;
-> anno 1696 stato anime, il bambino non c'è.

I casi sono due:
1) il bambino si è teletrasportato altrove ed è morto in quel luogo (poco probabile);
2) il bambino morto non è stato registrato. Del resto, la parrocchia era davvero enorme: il culto era gestito da più sacerdoti in varie chiesette che davano il nome alle contrade ma dipendenti dalla parrocchiale centrale. Immagino che, dal momento che la parrocchia era una, i registri fossero unici. Quindi, ogni sacerdote delle varie dipendenze doveva tenere a mente il morto per trascriverlo sul registro parrocchiale conservato nella chiesa centrale.


Stessa cosa mi è capitata in epoca non sospetta nel 1906:
-> stato civile, nasce la bambina nel 1906;
-> la bambina non appare più: non muore, non si sposa, non esiste nel censimento.

Anche qui, i casi sono due:
1) la bambina si è teletrasportata altrove... ma accadeva sovente che i morti in comune differente fossero segnalati ai comuni di residenza;
2) non è stata registrata perché morta subito.

Per sicurezza sono andato a vedere i registri parrocchiali per confronto: il battesimo c'è... la morte no. Doppia dimenticanza?

Avatar utente
ziadani
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 11073
Iscritto il: martedì 9 agosto 2011, 20:01
Località: Torino
Contatta:

Re: Morti non dichiarate

Messaggio da ziadani »

Per quanto riguarda il periodo più antico se sicuro che in Parrocchia non tenessero in registro apposito per i morti bambini?
A Venezia venivano registrati a parte.

Per l'epoca più vicina a noi, i bambini potevano essere a balia fuori dal paese? A me è successo in un paio di casi, anche se la morte era stata poi trascritta anche a Torino.
Daniela<Liliana 1926<Emmelina 1896<Emma 1862<Elisabetta 1820<Giacomina 1798<Santa 1761<Giacomina ~1740
Daniela<Andrea 1929< Arnaldo 1892<Giovanni 1857<Lorenzo 1827<Giulio 1804<Luigi 1770<Giulio 1723< Domenico 1703 <Giulio 1661<Giulio 1614<Domenico 1590< Giulio 1570

Junker
Livello2
Livello2
Messaggi: 283
Iscritto il: martedì 8 gennaio 2013, 18:20
Contatta:

Re: Morti non dichiarate

Messaggio da Junker »

ziadani ha scritto:
domenica 26 luglio 2020, 18:58
Per quanto riguarda il periodo più antico se sicuro che in Parrocchia non tenessero in registro apposito per i morti bambini?
A Venezia venivano registrati a parte.

Per l'epoca più vicina a noi, i bambini potevano essere a balia fuori dal paese? A me è successo in un paio di casi, anche se la morte era stata poi trascritta anche a Torino.
Per quanto riguarda i morti bambini del Seicento, la risposta è no: infatti, alcuni bambini nati nel 1690 si trovano nei morti. Per esempio, un bambino che, nei battesimi, si dice essere inaspettatamente morto durante il rito, si trova anche nei morti nel 1692. Secondo me, alcuni proprio non venivano registrati. Del resto, non mi meraviglio: ho visto tanti di quegli errori negli atti parrocchiali che, ormai, nulla più mi sbigottisce.

Per quanto riguarda il Novecento, ho contattato i discendenti del padre di quella bambina per saperne di più. I più anziani, cioè i nipoti di quel padre della bambina (figli dei fratelli di lei), non si ricordano affatto di lei. Deve essere per forza di cose morta e non registrata, anche perché nel 1913 un'altra figlia di quel tizio viene battezzata con i medesimi nomi.


E' interessante il discorso delle balie... non mi è mai capitato di osservare un caso. Per quale periodo ti riferisci, a grandi linee per tale usanza?

Avatar utente
ery1
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2558
Iscritto il: lunedì 5 settembre 2011, 18:24
Contatta:

Re: Morti non dichiarate

Messaggio da ery1 »

Buonasera,
il periodo in cui era diffuso il baliatico è tra la metà dell'800 ed i primi del '900.

Leggi anche qua per ulteriori informazioni :

https://www.mondo-doula.it/articolo.aspx?articolo=62
Erica

Junker
Livello2
Livello2
Messaggi: 283
Iscritto il: martedì 8 gennaio 2013, 18:20
Contatta:

Re: Morti non dichiarate

Messaggio da Junker »

ery1 ha scritto:
giovedì 13 agosto 2020, 22:16
Buonasera,
il periodo in cui era diffuso il baliatico è tra la metà dell'800 ed i primi del '900.

Leggi anche qua per ulteriori informazioni :

https://www.mondo-doula.it/articolo.aspx?articolo=62
Chiedo perdono per il ritardo nella risposta. Ti ringrazio per le informazioni.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti