Come saperne di più?

Messaggi per cercare o ritrovare Antenati o Parenti non più viventi, magari discendenti del vostro stesso antenato.

Moderatori: mmogno, Collaboratori, Staff

Avatar utente
EmiliaC
Livello1
Livello1
Messaggi: 87
Iscritto il: lunedì 6 febbraio 2017, 19:14
Contatta:

Come saperne di più?

Messaggio da EmiliaC »

Buongiorno,

avrei bisogno di un aiuto per procedere nella ricerca di miei due antenati: i fratelli Giuseppe e Vincenzo. Li ho trovati per caso, quali testimoni al matrimonio delle due sorelle, Maria Antonia e Maria Rosa. Ecco il matrimonio civile di Maria Antonia: siamo a Napoli, S. Carlo all'Arena, luglio 1838.
Prima pagina:
Immagine

Seconda pagina, dove sono citati i fratelli Giuseppe e Vincenzo (terzo e quarto testimone):
Immagine

Sono riuscita a trovare pochissime notizie di Giuseppe: nulla relativo a nascita, matrimonio e morte. Ho trovato solo notizie sulla nascita di due figli, Errico nel 1845 e Giulia nel 1849.
Nessuna notizia di Vincenzo: nascita, matrimonio, morte. Nulla.

Mi piacerebbe saperne di più su entrambi. Mi potete aiutare?
Ringrazio anticipatamente

alegdansk
Livello3
Livello3
Messaggi: 505
Iscritto il: martedì 27 febbraio 2018, 1:45
Località: Danzica
Contatta:

Messaggio da alegdansk »

Sono fratelli o cugini delle spose?
Nel 1838 hanno 30 e 32 anni.
Hai già controllato se risultano negli atti di nascita tra il 1805 ed il 1808?

Avatar utente
EmiliaC
Livello1
Livello1
Messaggi: 87
Iscritto il: lunedì 6 febbraio 2017, 19:14
Contatta:

Messaggio da EmiliaC »

Ciao alegdansk e grazie.
Vincenzo, Giuseppe, Maria Antonia e Maria Rosa sono 4 fratelli. Ho controllato gli atti di nascita di S. Carlo all'Arena di tutti i primi anni del 1800, in caso le età indicate sul documento fossero sbagliate. Non ho trovato nulla.

alegdansk
Livello3
Livello3
Messaggi: 505
Iscritto il: martedì 27 febbraio 2018, 1:45
Località: Danzica
Contatta:

Messaggio da alegdansk »

Cominelli è un cognome rarissimo in Campania.
Sai per caso se la famiglia avesse origini lombarde?
Probabilmente non trovi gli atti di nascita perchè non sono nati lì...
Anche Spezie (il cognome della madre) è tipicamente veneto e raro in Campania...

Avatar utente
EmiliaC
Livello1
Livello1
Messaggi: 87
Iscritto il: lunedì 6 febbraio 2017, 19:14
Contatta:

Messaggio da EmiliaC »

In effetti, esiste una "leggenda familiare" che narra di queste lontane origini lombarde, provincia di Brescia, in particolare. Ma io non ne ho ancora trovato traccia nei documenti: la mia famiglia è a Napoli dal 1736 e proveniva da Potenza. Concordo con te che è un cognome inusuale per la Campania.
Ciao e grazie.

mmogno
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2516
Iscritto il: mercoledì 10 febbraio 2016, 22:32
Contatta:

Messaggio da mmogno »

Hai visto se c'è qualche notizia interessante nei processetti del matrimonio di Maria Antonia?
http://dl.antenati.san.beniculturali.it ... ewsIndex=0

alegdansk
Livello3
Livello3
Messaggi: 505
Iscritto il: martedì 27 febbraio 2018, 1:45
Località: Danzica
Contatta:

Messaggio da alegdansk »

...forse la cosa più interessante è questa:
Immagine
La sposa non sa che fine ha fatto suo padre avvocato (!)
...il mistero si allarga...

Avatar utente
EmiliaC
Livello1
Livello1
Messaggi: 87
Iscritto il: lunedì 6 febbraio 2017, 19:14
Contatta:

Messaggio da EmiliaC »

La dichiarazione contenuta nel Processetto era un modulo prestampato, non è una dichiarazione spontanea, che ho trovato anche nel Processetto dell'altra sorella, Maria Rosa. Penso sia dovuta al fatto che il padre Gerardo era morto nel 1835 ed era stato sepolto (forse) in una chiesa di Napoli, con gli altri familiari. Ma dal 1828 (se non ricordo male) erano vietate le inumazioni nelle chiese. Quindi l'unico modo per compilare il modulo era di dichiarare di non sapere dove fosse il congiunto al momento della morte. O almeno, questa è la mia teoria. Gli esperti sapranno dirci di più.
Ciao e grazie.

Tonia
Livello5
Livello5
Messaggi: 1181
Iscritto il: sabato 4 dicembre 2004, 17:16
Contatta:

Messaggio da Tonia »

La dichiarazione in questione riguarda l'avo paterno (Francesco Cominelli), non il padre, Gerardo, di cui esiste l'atto di morte sia nel processetto sia nei registri dei morti di San Carlo all'Arena.
http://dl.antenati.san.beniculturali.it ... ewsIndex=0

Avatar utente
EmiliaC
Livello1
Livello1
Messaggi: 87
Iscritto il: lunedì 6 febbraio 2017, 19:14
Contatta:

Messaggio da EmiliaC »

Grazie per la precisazione, Tonia. Non pensavo che nel Processetto si risalisse addirittura di due generazioni!

alegdansk
Livello3
Livello3
Messaggi: 505
Iscritto il: martedì 27 febbraio 2018, 1:45
Località: Danzica
Contatta:

Messaggio da alegdansk »

Giusto! Vero! Chiedo scusa per l'errore ;)

LUIGIRUSSO007
Livello2
Livello2
Messaggi: 351
Iscritto il: martedì 2 novembre 2010, 14:37
Località: Napoli
Contatta:

Messaggio da LUIGIRUSSO007 »

Ciao Emilia,
non so se hai già trovato questi atti.
Giuseppe risulta nell'atto di nascita di Errico Alfonso Carmine Luigi Vincenzo nel quartiere Avvocata del 1845. Sposato con Luisa Angelica, domiciliati allo Scaricatojo all'Olivella n. 7. Il figlio fu battezzato il 2 agosto 1845 alla Chiesa di Montesanto (S. Maria di Montesanto).
http://dl.antenati.san.beniculturali.it ... 0.jpg.html
Nel 1850 la coppia è domiciliata nel quartiere Vicaria e gli muore una figlia di sei mesi: Giulia
http://dl.antenati.san.beniculturali.it ... 8.jpg.html

alegdansk
Livello3
Livello3
Messaggi: 505
Iscritto il: martedì 27 febbraio 2018, 1:45
Località: Danzica
Contatta:

Messaggio da alegdansk »

Se Errico è riuscito a raggiungere l'età adulta e si è sposato, diciamo dal 1865 in poi, potrebbe risultare qualche informazione di suo padre nei processetti del suo matrimonio...

Avatar utente
EmiliaC
Livello1
Livello1
Messaggi: 87
Iscritto il: lunedì 6 febbraio 2017, 19:14
Contatta:

Messaggio da EmiliaC »

Ciao Luigi e grazie.
I documenti li avevo trovati grazie ad Errico, di cui ho "fortunosamente" scoperto delle lettere inviate a mio nonno. Tra l'altro, dovrebbe esistere un'altra sorella Giulia, perchè ho trovato anche una sua lettera. Mi immagino sia nata un'altra figlia cui è stato dato lo stesso nome di quella prematuramente scomparsa.
Sono Giuseppe e Vincenzo i due "avi sconosciuti". Più Vincenzo, di cui ignoro veramente tutto. Ho il sospetto che sia morto giovane perchè entrambi i figli di Giuseppe hanno Vincenzo/a come terzo e quarto nome di battesimo. E Vincenzo non è un nome che ricorre nella nostra famiglia.

Approfitto del tema "Errico" per farti una domanda, pur andando fuori tema (spero si possa!): Errico viene adottato a 20 anni dalla zia Maria Antonia. Ma, dal documento di adozione, mi pare di capire che i genitori di Errico fossero ancora vivi. Come mai questa adozione? Motivi ereditari, è l'unica spiegazione che mi sono saputa dare.
Ecco il documento dell'adozione:
Immagine

Ti ringrazio anticipatamente.

LUIGIRUSSO007
Livello2
Livello2
Messaggi: 351
Iscritto il: martedì 2 novembre 2010, 14:37
Località: Napoli
Contatta:

Messaggio da LUIGIRUSSO007 »

Riguardo all'adozione la tua ipotesi potrebbe essere quella giusta, ma non abbiamo tanti elementi per esserne sicuri.
Vincenzo potrebbe essere morto in giovane età...

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti